Diritti Tv della Serie A: le partite di Sky e Perform e il futuro di Premium

calcio in tv

Diritti Tv Serie A l’offerta di Sky su tutte le piattaforme

Adesso la saga infinita dei diritti tv della serie A si è finalmente conclusa. Sky e Perform si sono divisi i 3 pacchetti proposti dalla Lega di Serie A, resta soltanto da capire se e come sarà sfruttata la possibilità di condivisione dei diritti prevista da bando (ci sarà un canale Perform su Sky? le partite di Sky andranno su Perform?). La Lega incasserà 973 milioni di euro e conta di arrivare con i diritti esteri a 1,4 miliardi

Sky ha subito annunciato che le sue partite, 7 su 10 per ogni giornata con 16 big match su 20, saranno disponibili su TUTTE LE PIATTAFORME quindi satellite, digitale terrestre e fibra ma anche SkyGo in mobilità per gli abbonati Sky Satellite e su Now Tv.

Insomma la Serie A andrà ad arricchire sia l’offerta satellitare che quella lanciata da poco sul digitale terrestre dove è presente il canale Sky Sport. Resta da capire se sul digitale sarà incluso un canale a parte e quindi un pacchetto con il calcio o se non essendoci di fatto (tranne la domenica pomeriggio con 2) partite in sovrapposizione, queste saranno tutte su Sky Sport 1 (anche se in questo caso dovrebbero differenziare il flusso rispetto a quello satellitare per non penalizzare gli abbonati satellite che hanno anche l’offerta calcio). Le modalità delle offerte sulle diverse piattaforme sono quindi ancora tutte da valutare.

Serie A 2018/19 come si vedranno le partite?

Riguardo alla suddivisione delle partite il quadro è questo:

Sabato ore 15 Sky

Sabato ore 18 Sky

Sabato ore 20:30 (non più 20:45) Perform/DAZN

Domenica ore 12:30 Perform/DAZN

Domenica ore 15 2 partite Sky e 1 Perform/DAZN

Domenica ore 18 Sky

Domenica ore 20:30 (non più 20:45 ) Sky

Lunedì ore 20:30 Sky

Quindi non ci saranno più squadre disponibili solo su una piattaforma ma farà fede l’orario di ogni partita per capire chi trasmetterà la determinata partita.

Perform dovrebbe realizzare un’ app presente su tutti i device dalla Fire Stick agli iPad per la trasmissione delle partite chiamata DAZN e non è da escludere che possa arricchire la propria offerta con altri sport. Al momento sono in corso trattative per scongiurare il doppio abbonamento (l’impresa non sembra titanica considerando che si vocifera una vicinanza tra Sky e Perform fin dalle prime fasi della trattativa con la Lega e diversi retroscena indicano come siano state proprio loro ad indirizzare la Lega verso questo bando per prodotto).

Sky sul fronte calcio avrà inoltre tutta la Champions League, l’Europa League, l’Europeo del 2020 di calcio e la Premier League (Liga e Bundesliga saranno ancora su FoxSports?)

DAZN l’offerta Serie A

DAZN è la piattaforma di Perform con cui si vedranno le 3 partite della Serie A a giornata, seguendo il link si arriva alla pagina italiana e si può lasciare la mail per essere informati sulla partenza del servizio. L’offerta è da 9,99 € al mese con primo mese gratuito e possibilità di disdire quando si preferisce sul modello Netflix.

DAZN dovrebbe consentire di connettere fino a 6 dispositivi e di permettere la visione contemporanea su 2. Sarà disponibile su Smart Tv, Fire Stick, Chromecast, cellulari e tablet, consolle di videogame e computer. Il diritto di ritrasmissione conviene sicuramente anche a DAZN: 9.99 per tre partite a giornata sembra un esborso eccessivo e avere qualche partita in più da Sky concedendo le proprie (magari con un canale DAZN su Sky così da promuovere il nome) sembra la soluzione ideale per tutti.

90° minuto si farà

Come prevedibile scongiurata anche la chiusura di 90° minuto anche se il dubbio, andando in onda durante la partita delle 18 della domenica e con sole 3 partite alla domenica pomeriggio, è con quali contenuti. Ci saranno molte interviste e approfondimenti piuttosto che la cronaca delle partite. Probabilmente sarà salva anche la domenica sportiva del sabato sera dopo il posticipo, vista l’annunciata disponibilità dei vincitori del bando ad essere più flessibili con le immagini in chiaro.

Domenica Sportiva e La DS del sabato resteranno su Rai2? manterranno l’orario delle 23 precedute da 2 serie tv o anticiperanno alle 22 considerando che le partite serali iniziano alle 20:30?

E Mediaset Premium?

Mediaset Premium è ovviamente tagliata fuori dai giochi. In un comunicato ha annunciato che proverà ad ottenere il diritto di ritrasmissione ai vincitori ma perchè Sky dovrebbe concederlo se ha già detto che le sue partite andranno anche sul digitale terrestre e ha lanciato un’offerta sul digitale comprensiva tra l’altro dei canali Premium di serie e cinema (arrivati anche sul satellite)? Magari prenderà le partite di Perform e poi farà un’offerta congiunta con Sky sul digitale, al momento sembra l’unico scenario. Intanto ha scritto ai suoi abbonati spiegando la situazione e dicendo che in caso non ci sia più la serie A (e senza coppe europee passate già a Sky) rimodulerà l’abbonamento.

Indubbiamente tutto lascia pensare che Premium possa diventare un fornitore di contenuti tipo Discovery, Viacom per altre piattaforme (Sky, Vodafone Tv, Tim) abbandonando l’idea di vendere abbonamenti in prima persona.