Discovery apre alle serie tv internazionali con il lancio di Walter Presents in Italia

Discovery lancia Walter Presents

Discovery lancia Walter Presents in Italia a settembre: si tratta di serie tv internazionali sottotitolate che verranno trasmesse su NOVE e Giallo e saranno disponibili online su DPlay.

Discovery lancia Walter Presents – Il panorama internazionale della tv sta cambiando, soprattutto nella sua versione pay, se pensiamo all’annunciata fusione tra Disney e 20th Century FOX, o alla “battaglia” tra quest’ultima e Comcast per il controllo dell’europea Sky, la voglia di espansione e di raggiungere più pubblico possibile attraverso contenuti originali, è sempre crescente.


L’ultima notizia in questo ambito arriva da Discovery, che secondo Variety, grazie a una partnership con il canale inglese Channel 4 lancerà in Italia a settembre il servizio di serie tv non in lingua inglese chiamato Walter Presents.

Walter Presents è un servizio ibrido che trasmette serie tv con un episodio a settimana utilizzando il canale Channel 4, ma è anche inclusa una library di serie tv sottotitolate on-demand. Il servizio è anche disponibile negli Stati Uniti come OTT e in Australia in combinazione con la pay tv locale Foxtel.

Il piano in Italia è quello di usare i canali Discovery, che è il terzo editore in Italia, e replicare il servizio ibrido: saranno utilizzati i canali del gruppo come Nove e Giallo che trasmetteranno alcune serie tv del brand Walter Presents e ci sarà una library online su Dplay (servizio streaming di Discovery) in cui sarà utilizzato il brand Walter Presents.

Il servizio italiano includerà programmazione che viene da tutta Europa ma anche oltre, ma non dall’Italia, in linea quindi con l’obiettivo di Walter Presents di offrire allo spettatore delle serie tv internazionali sottotitolate che non sono recitate nella lingua del paese in cui è presente. Un rischio molto forte in un paese come l’Italia, che fa molto affidamento sul doppiaggio. Si tratta di un esperimento tutto da scoprire, di un brand di serie sottotitolate che dovrebbe far cambiare le abitudini dello spettatore italiano, abituato a fruire di prodotti doppiati in italiano.

Penso che all’inizio ci sarà abbastanza scetticismo, ma poi andrà nella stessa direzione in cui è andato negli altri paesi” ha dichiarato Walter Iuzzolino, co-founder di Walter Presents, riferendosi al fatto che anche gli inglesi si pensava fossero scettici verso contenuti sottotitolati, ma poi la serie tedescaDeutschland 83 e la spagnola Locked Up hanno riscosso un buon successo. Secondo Iuzzolino si tratta comunque di un’opportunità per “portare un profondo cambiamento e innovazione in Italia. E si spera anche in altri territori più propensi al doppiaggio, come Francia e Germania.