Golden Globe i vincitori di Serie tv e Cinema

Prime Video Calendario Serie Tv in Italia The Marvelous Mrs Maisel

Consegnati i 75° Golden Globe Awards caratterizzati da una platea vestita di nero come risposta ai recenti scandali e alle accuse di violenza sessuale nel mondo dello spettacolo.

Prima di entrare nel dettaglio delle diverse categorie ecco alcuni numeri di questa edizione dei Golden Globe e dei vincitori tra Serie Tv e Cinema.

Sul fronte cinematografico domina la Fox Searchlight con 6 riconoscimenti, seguita a distanza a A24 con 3 e poi Fox, Disney, Focus Features, Magnolia e Neon con 1. Nello specifico vince 3 Golden Globe Three Billboards Outside Ebbing mentre due per Lady Bird e The Shape of Water.

Sul fronte televisivo Big Little Lies con 4 premi permette alla HBO di dominare nella classifica dei network seguita da Amazon e Hulu con 2 grazie a The Marvelous Mrs Maisel e The Handmaid’s Tale e poi NBC, Netflix e FX con 1.

Golden Globe I vincitori Serie Tv

Premi giusti e forse scontati per questa edizione dei Golden Globe con le doppiette Miglior Drama – Miglior Comedy e Miglior attrice e il dominio dello streaming che conquistano le due categorie principali, mentre la HBO controlla le limited series. La lunga serialità vince nello streaming mentre le miniserie di qualità sono appannaggio della cable.

The Handmaid’s Tale e The Marvelous Mrs Maisel sono miglior drama e miglior comedy dell’anno, una commedia che non dura i canonici 20-30 minuti ma è un drama che si veste da commedia (e sarà curioso vedere dove concorrerà agli Emmy). Miglior limited series, attrice, attrice non protagonista e attore non protagonista per Big Little Lies che non avendo un attore protagonista non poteva concorrere anche in quella categoria, finita a Ewan McGregor e al suo doppio ruolo in Fargo.

Storica vittoria per Sterling K. Brown primo afro-americano a vincere come miglior protagonista in un drama.

Miglior Drama:
“The Crown” Netflix
“Game of Thrones” HBO
“The Handmaid’s Tale” Hulu
“Stranger Things” Netflix
“This is Us” NBC

Miglior Attore in una serie tv Drama:
Jason Bateman, “Ozark”
Sterling K. Brown, “This Is Us”
Freddie Highmore, “The Good Doctor”
Bob Odenkirk, “Better Call Saul”
Liev Schreiber, “Ray Donovan”

Miglior Attrice in una serie tv Drama:
Caitriona Balfe, “Outlander”
Claire Foy, “The Crown”
Maggie Gyllenhaal, “The Deuce”
Katherine Langford, “13 Reasons Why”
Elisabeth Moss, “The Handmaid’s Tale”

Miglior Comedy:
“Black-ish” ABC
“The Marvelous Mrs. Maisel” Amazon
“Master of None” Netflix
“SMILF” Showtime
“Will & Grace” NBC

Miglior Attore in una Serie TV Commedia/Musical:
Anthony Anderson, “Black-ish”
Aziz Ansari, “Master of None”
Kevin Bacon, “I Love Dick”
William H. Macy, “Shameless”
Eric McCormack, “Will & Grace”

Miglior Attrice in una Serie TV Commedia/Musica:
Pamela Adlon, “Better Things”
Alison Brie, “Glow”
Rachel Brosnahan, “The Marvelous Mrs. Maisel”
Issa Rae, “Insecure”
Frankie Shaw, “SMILF”

Miglior Limited Series o Film Tv
“Big Little Lies” HBO
“Fargo” FX
“Feud: Bette and Joan” FX
“The Sinner” USA Network
“Top of the Lake: China Girl” Sundance

Miglior Attore in una limited series o film tv:
Robert De Niro, “The Wizard of Lies”
Jude Law, “The Young Pope”
Kyle MacLachlan, “Twin Peaks”
Ewan McGregor, “Fargo”
Geoffrey Rush, “Genius”

Miglior Attrice in una limited series o film tv:
Jessica Biel, “The Sinner”
Nicole Kidman, “Big Little Lies”
Jessica Lange, “Feud: Bette and Joan”
Susan Sarandon, “Feud: Bette and Joan”
Reese Witherspoon, “Big Little Lies”

Miglior attrice non protagonista in una serie tv/limited/film tv:
Laura Dern, “Big Little Lies”
Ann Dowd, “The Handmaid’s Tale”
Chrissy Metz, “This Is Us”
Michelle Pfeiffer, “The Wizard of Lies”
Shailene Woodley, “Big Little Lies”

Miglior Attore non protagonista in una serie tv/limited/film tv:
David Harbour, “Stranger Things”
Alfred Molina, “Feud”
Christian Slater, “Mr. Robot”
Alexander Skarsgard, “Big Little Lies”
David Thewlis, “Fargo”

Golden Globe i vincitori Cinema

Non era proprio tra i papabili della vigilia ma trionfa Three Billboards Outside Ebbin, Missouri. Nessun riconoscimento per Call Me By Your Name che arrivava carico di aspettative dopo l’entusiasmo raccolto tra diversi festival e tra i critici di tutto il mondo. La sfida si riaccenderà agli Oscar?

Miglior Film Drammatico:
“Call Me by Your Name”
“Dunkirk”
“The Post”
“The Shape of Water”
“Three Billboards Outside Ebbing, Missouri”

Miglior Attrice in un Film Drammatico
Jessica Chastain, “Molly’s Game”
Sally Hawkins, “The Shape of Water”
Frances McDormand, “Three Billboards Outside Ebbing, Missouri”
Meryl Streep, “The Post”
Michelle Williams, “All the Money in the World”

Miglior Attore in un Film Drammatico
Timothée Chalamet, “Call Me by Your Name”
Daniel Day-Lewis, “Phantom Thread”
Tom Hanks, “The Post”
Gary Oldman, “Darkest Hour”
Denzel Washington, “Roman J. Israel, Esq.”

Miglior Commedia/Musical: 
“The Disaster Artist”
“Get Out”
“The Greatest Showman”
“I, Tonya”
“Lady Bird”

Miglior Attrice in una Commedia o Musical: 
Judi Dench, “Victoria & Abdul”
Helen Mirren, “The Leisure Seeker”
Margot Robbie, “I, Tonya”
Saoirse Ronan, “Lady Bird”
Emma Stone, “Battle of the Sexes”

Miglior Regia:
Guillermo del Toro, “The Shape of Water”
Martin McDonagh, “Three Billboards Outside Ebbing, Missouri”
Christopher Nolan, “Dunkirk”
Ridley Scott, “All The Money in the World”
Steven Spielberg, “The Post”

Miglior Film Straniero
“A Fantastic Woman”
“First They Killed My Father”
“In the Fade”
“Loveless”
“The Square”

Miglior Sceneggiatura:
Guillermo Del Toro, Vanessa Taylor, “The Shape of Water”
Greta Gerwig, “Lady Bird”
Liz Hannah, Josh Singer, “The Post”
Martin McDonagh, “Three Billboards Outside Ebbing, Missouri”
Aaron Sorkin, “Molly’s Game”

Miglior Attrice non protagonista:
Mary J. Blige, “Mudbound”
Hong Chau, “Downsizing”
Allison Janney, “I, Tonya”
Laurie Metcalf, “Lady Bird”
Octavia Spencer, “The Shape of Water”

Miglior Cartoon:
“The Boss Baby”
“The Breadwinner”
“Coco”
“Ferdinand”
“Loving Vincent”

Miglior attore in un film Commedia/Musical:
Steve Carell, “Battle of the Sexes”
Ansel Elgort, “Baby Driver”
James Franco, “The Disaster Artist”
Hugh Jackman, “The Greatest Showman”
Daniel Kaluuya, “Get Out”

Miglior Canzone
“Home,” “Ferdinand”
“Mighty River,” “Mudbound”
“Remember Me,” “Coco”
“The Star,” “The Star”
“This Is Me,” “The Greatest Showman”

Miglior Colonna Sonora:
“Three Billboards Outside Ebbing, Missouri”
“The Shape of Water”
“Phantom Thread”
“The Post”
“Dunkirk”

 

Miglior Attore non protagonista in un Film Drammatico:
Willem Dafoe, “The Florida Project”
Armie Hammer, “Call Me by Your Name”
Richard Jenkins, “The Shape of Water”
Christopher Plummer, “All the Money in the World”
Sam Rockwell, “Three Billboards Outside Ebbing, Missouri”