Grey’s Anatomy 13: Kevin McKidd parla del midseason finale [SPOILER]

Stasera in Tv Lunedì 02 Ottobre 2017

Grey’s Anatomy 13: Kevin McKidd parla di un midseason finale in pieno stile GA. Novità per Omelia, Alex Karev e Richard Webber SPOILER.

Kevin McKidd, interprete di Owen nel medical drama di ABC Grey’s Anatomy 13, sarà al centro del dramma del finale di mezza stagione che promette un cliffhanger volto a cambiare le carte in tavola. Ricordiamo che lui e sua moglie Amelia (Caterina Scorsone) stanno attraverso un periodo difficile ora che la donna ha ammesso di non volere figli: “Per Owen ha a che fare con il suo incubo peggiore”, ha rivelato McKidd durante un’intervista a Variety. “Dopo il suo primo matrimonio, ha scoperto che Cristina (Sandra Oh) non voleva figli e questa è l’unica cosa che Owen ha sempre voluto e sognato. In seguito si è innamorato di un’altra donna che ha avuto un passato oscuro e ora Owen sta cominciando a capire che quel passato è l’unico problema che non gli permette di coronare il suo sogno. Sono preoccupato per lui e per loro. Non so come finirà questa situazione, ma ovviamente ci sarà un momento di ‘rottura’”.


Novità per Richard Webber e Alex Karev

 

Il finale, che sarà caratterizzato da un disastro molto in stile Grey’s Anatomy, vedrà coinvolti una quantità sconvolgente di pazienti e colpirà due grandi personaggi di questa stagione: Alex Karev (Justin Chambers) e Richard Webber (James Pickens Jr.), il cui destino in ospedale è messo a dura prova: “E’ grande per Richard. Il suo lavoro è stato messo in discussione e questo è importante per lui “, spiega McKidd, aggiungendo che la sua storia verrà approfondita nel finale. I medici cominciano a rendersi conto che la dottoressa Eliza Minnick (Marika Dominczyk) è stata chiamata in ospedale come potenziale sostituta di Webber.

meredith-e-alex-greys-anatomy“Un sacco di medici iniziano a prendere le parti di Webber, mentre Owen è così preso dalla difficile situazione con Amelia che non pone attenzione a ciò che gli sta accadendo attorno”, aggiunge McKidd parlando di Webber e Minnick. L’ospedale è diviso in due ‘correnti di pensiero’ – un po’ come questo paese ora”. L’attore descrive il midseason come “esplosivo”, “drammatico” e “molto intenso” e sostiene che al suo interno vi saranno molti cliffhangers: “Tra la lotta in ospedale e quella che ha colpito il mio personaggio, sarà un episodio abbastanza teso e drammatico. L’episodio lascerà alcune grandi domande senza risposta. Accadranno tante cose in questo midseason che cambieranno le carte in tavola per diverse persone in ospedale.”

Il rapporto tra Owen e Nathan

owen-e-nathan-greys-anatomyPer quanto riguarda il rapporto tra Owen e Nathan, l’attore ha dichiarato a TvLine che “Owen e Nathan stanno tornando ad essere amici. Dopo l’episodio in cui erano insieme con la bambina (Harriet), hanno iniziato a riaccendere la loro amicizia.” Nell’episodio di Giovedì, intitolato “You Haven’t Done Nothin’” (8 / 7c), il crollo di un edificio romperà ancora di più la tensione tra i due. Owen ritroverà anche se stesso “confidando a Nathan le sue preoccupazioni per Amelia e la sua vita”, ha detto McKidd. Il merito di questo avvicinamento è anche della scorsa puntata, dove Owen ha evocato visioni di Megan, l’amata sorella a cui il suo amico era stato infedele: ”Il suo tentativo di lasciare Owen fuori dai guai e dire ‘Puoi lasciarmi andare’  è stato psicologicamente importante per lui. Ecco perché ora stiamo iniziando a vedere questi passi iniziali legati alla loro amicizia.” Nonostante abbiamo visto Megan in un solo momento, Kevin ha rivelato che il suo personaggio non riapparirà molto presto, ma che potrebbe tornare per facilitare qualsiasi legame tra ‘maschi’. “Non sto dicendo che questo sarà per sempre, ma per il momento non tornerà in Grey’s Anatomy.”, ha concluso Kevin McKidd.

Ricordiamo che il midseason della stagione 13 di “Grey’s Anatomy” andrà in onda stasera, giovedì 17 novembre alle ore 20:00 su ABC.