Intervista a Francesco Tricarico: “l’idea di chiamarlo Da chi non te lo aspetti è nata al bar”

Intervista a Francesco Tricarico

Intervista a Francesco Tricarico: In occasione dell’uscita del suo nuovo disco Da chi non te lo aspetti, abbiamo incontrato il cantante milanese

A distanza di tre anni dal suo ultimo album Invulnerabile, l’11 novembre per Edel Italy, su CD, in digital download e su tutte le piattaforme streaming, è uscito Da chi non te lo aspetti, il nuovo lavoro di Francesco Tricarico.


Il disco, prodotto da Iacopo Pinna e Lorenzo Vizzini, come detto giunge a distanza di tre anni dall’ultimo lavoro, un lasso di tempo in cui Francesco ha suonato in giro per l’Italia, è andato in scena a Milano e Roma con lo spettacolo teatrale “Solo per pistola” e ha proseguito il lavoro con i suoi quadri. Musica ed arte sono, per Tricarico, due mondi complementari. Il legame tra la sua musica e le sue opere è molto stretto, e rappresenta la ricerca di un posto nel mondo e di un mezzo per comunicare con gli altri. A marzo 2016, presso lo storico locale Jamaica di Milano, è stata realizzata una sua mostra dal titolo “Da chi non te lo aspetti” con l’ultima sua produzione, sia su tela che su carta.

Il disco contiene undici canzoni inedite, undici emozioni e storie raccontate con la musicalità a cui Tricarico ci ha abituati in questi anni e la costruzione di un pop d’autore delicato e sensibile, senza rinunciare però a quelle sonorità Jazz che lo hanno sempre accompagnato sin dagli esordi. Ospiti nel disco Ale e Franz nel brano “Brillerà” e Arisa nel duetto “Una cantante di musica leggera”.

Abbiamo incontrato Francesco, il quale ci ha raccontato del disco, del suo essere artista e di come sono andati questi tre anni di assenza musicale.

Questa la tracklist del disco: “Sos Oliva”, “Paradiso”, “Una cantante di musica leggera feat. Arisa”, “La bolla”, “Un amore Nuovo”, “Il motivetto”, “Brillerà feat. Ale e Franz”, “Stagioni”, “Da chi non te lo aspetti”, “Ciao”, “Volo”.