L.A. Law Avvocati a Los Angeles, ABC cerca il suo franchise revival

L.A. Law avvocati a Los Angeles
- Pubblicità -

L.A. Law Avvocati a Los Angeles ABC ha ordinato il pilot del sequel del legal drama anni ’80

ABC ci prova. O meglio ci riprova. La rete Disney ha ordinato lo sviluppo del pilot per un sequel di L.A. Law – Avvocati a Los Angeles (come lo conosciamo in Italia) con Blair Underwood che riprenderà il suo ruolo dell’avvocato Jonathan Rollins.

Il progetto è in lavorazione fin da dicembre e rientra nel tentativo di ABC di trovare un procedurale magari vintage da inserire nel proprio palinsesto per cercare di contrastare la forza dei franchise degli altri da NCIS/FBI/CSI di CBS ai Chicago/Law & Order di NBC. La nuova versione del legal drama di Steven Bocho, è in lavorazione da Dicembre e Jesse Bocho parlando a un incontro dedicato a Dottoressa Doogie (qui la recensione), nuova versione di una serie del padre, si era mostrato ottimista.

- Pubblicità -

L.A. Law la trama

Marc Guggenheim sta scrivendo il nuovo L.A. Law, con Anthony Hemingway come produttore. Nella serie lo studio McKenzie Brackman si è rilanciato occupandosi solo di casi di alto profilo, divisivi, complessi. Rollins (Underwood) è passato dall’essere l’idealista al conservatore scontrandosi con il millennial JJ Freeman nelle decisioni legate ai casi.

Anche se si concentrerà su una nuova generazione di avvocati, è probabile che molti dei volti del cast originale torneranno almeno nel pilot. Steven Bocho Productions, con 20th Television (che produceva la serie originale con 20th Fox) produrranno la serie.

La vecchia “avvocati a Los Angeles”

L.A. Law è stata creata da Steve Bocho e Terry Louse Fischer per NBC, è andata in onda tra il 1986 e il 1994 seguita da un film reunion nel 2002. Era ambientato in uno studio di Los Angeles che si occupava di casi importanti legati all’aborto, AIDS/HIV, violenze domestiche, omofobia, razzismo.

Underwood entrò nel cast nella seconda stagione ottenendo anche una nomination ai Golde Globe. L.A. Law ha vinto in totale 15 Emmy tra cui il miglior drama. In Italia la serie è andata in onda su Rai 2.

- Pubblicità -