Le Iene Show e la terra dei fuochi in Calabria. Servizio di Giulio Golia [video]

Le Iene Show e la terra dei fuochi in Calabria

Le Iene Show e la terra dei fuochi in Calabria. Giulio Golia indaga ad Africo per capire se si è difronte ad una nuova terra dei fuochi

Poco fa, nel servizio della puntata del 6 novembre de Le Iene Show, la iena Giulio Golia si reca ad Africo, in cui sembrerebbe esserci un’alta incidenza di tumori.


Nel comune nella provincia di Reggio Calabria, dopo la perdita della sorella malata di cancro, un cittadino ha deciso di stilare personalmente una mappa, andando di porta in porta per capire chi e quante persone si fossero ammalate e avessero perso un famigliare a causa della stessa patologia. I dati ufficiosi rilevati dall’uomo hanno registrato un 30% di mortalità per tumore.

Qualche anno fa l’Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente della Calabria (Arpacal) ha avviato un’indagine epidemiologica-ambientale nel territorio del comune. In particolare, in collaborazione con il Ministero dell’Interno, è stato finanziato il progetto “MIAPI” – Monitoraggio e Individuazione delle Aree Potenzialmente Inquinate nelle Regioni Obiettivo Convergenza – che prevedeva un moderno meccanismo di studio dei siti potenzialmente inquinati attraverso rilievi aerei e indagini geofisiche nelle regioni Calabria, Campania, Puglia e Sicilia. I risultati di queste analisi relative al sottosuolo, però, non sono stati resi noti.

Il progetto prevede infatti che, nel momento in cui siano riscontrate delle anomalie e finché queste non siano state accertate, gli esiti vengano secretati. Qualcuno in paese punta il dito sui rifiuti tossici. Anche in alcune intercettazioni tra boss della ’ndrangheta e dichiarazioni di pentiti si farebbe riferimento a rifiuti nocivi e radioattivi sotterrati in alcune zone della Calabria. Si tratta di una nuova Terra dei fuochi?