“Lorenzo negli stadi 2015”: Jovanotti fa scatenare il pubblico dell’Olimpico

Lorenzo Jovanotti domenica 12 luglio ha fatto tappa a Roma con il suo mega show Lorenzo negli stadi 2015.

La temperatura di Roma era già alta da un punto di vista climatico, ma all’Olimpico domenica era ancora più alta perché, per due ore e quaranta minuti, Jovanotti ha cantato, ballato, saltato, fatto cantare, ballare e saltare con una scaletta, per il suo Lorenzo negli stadi 2015, che spaziava da “Penso Positivo” a “Sabato” senza scordare “Tanto”, “L’ombelico del mondo” “Il più grande spettacolo dopo il Big Bang”, “Tutto l’amore che ho”, senza dimenticare dei momenti più soft con “A te”o “Le tasche piene di sassi”.

In controtendenza con lo star system italiano che presta si attenzione all’immagine, ma non troppo Lorenzo ha fatto dello styling e della ricercatezza dei suoi look un elemento cardine della costruzione del racconto di questo #lorenzoneglistadi2015. Ennio Capasa per Costume National e La Maison Valentino hanno realizzato su indicazione di Nicolò Cerioni di Sugarkane dei costumi eccezionali.

Non era la prima volta che vedevo Lorenzo live e ogni volta mi chiedo come faccia reggere uno stress fisico così forte. I suoi show sono perfetti per bruciare qualche centinaio di kili!!!

Il pubblico era esaltato voleva divertirsi, si voleva sentire parte di una bella festa e così è stato.

Moltissimi gli amici vip che lo sono venuto a trovare da Fiorello, che compare anche in uno dei video dello show, a Pippo Baudo a Roberto Saviano che Jovanotti ha saluato ricordando che ognuno di noi ha un super potere e che quello di Saviano è la legalità.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi qui il tuo commento
Scrivi il tuo nome qui