Masterchef Italia 9 i concorrenti della nuova edizione

Masterchef Italia 9 concorrenti

Masterchef Italia 9 i concorrenti scelti dai 3 giudici Giorgio Locatelli, Bruno Barbieri e Antonino Cannavacciuolo

Giovedì 19 dicembre su Sky Uno iniziano le selezioni per la nuova edizione di Masterchef Italia 9. Arrivati al nono anno i giudici tornano 3 con l’addio di Joe Bastianich. A scegliere i concorrenti saranno Bruno Barbieri, Antonino Cannavacciuolo e Giorgio Locatelli. 

Giovedì 26 dicembre le due puntate con la selezione definitiva dei 20 concorrenti di Masterchef Italia 9. Dopo una prima prova tecnica per i grembiuli grigi, si passa a un tutti contro tutti per i concorrenti con il grembiule bianco. Nel corso della prova i 3 giudici scelgono chi far passare.

Tutte le novità di Mastechef Italia 9 (clicca qui)

I 20 concorrenti di Masterchef Italia 9

  • Andrea De Giorgi, eliminato 16 gennaio, 23 anni di Lecce vive a Milano e lavora in una gelateria; perse il padre a 8 anni ha il sogno di seguire le orme paterne e aprire un ristorante, il nonno era chef e il padre pizzaiolo; piatto forte spaghetti ai frutti di mare, è innamorato, ansioso e si ispira a Cannavacciuolo (e al padre) Qui la video intervista
  • Annamaria Magi eliminata 30 gennaio, 55 anni casalinga di Lecce, con tre figli, molto legata alle tradizioni in particolare a quelle della madre; la mia cucina è veloce, semplice e deliziosa: l’unica cosa che mi rimproverano un po’ tutti è il sale! “Non ho un piatto forte tutto ciò che cucino mi riesce bene”. Qui la video intervista
  • Marisa Maffeo, 34 anni, infermiera nata a Castel San Lorenzo (Salerno), vive a Parma, molte volte si è dovuta arrangiare per preparare qualcosa da mangiare quando i genitori non c’erano per lavoro, preparava sempre da mangiare per me e i miei fratelli. Piatto forte la pasta fresca, si ispira a Cannavacciuolo. Qui la video intervista
  • Milenys de Las Mercedes Gordillo Sanchez, eliminata 6 febbraio, di Cuba, da quando ha 18 anni vive a Camerino, ora ha 49 anni. In Italia ha imparato a cucinare ma all’inizio non voleva assaggiare nulla ora ha scoperto la varietà della cucina italiana. Pasta fresca il piatto forte, si ispira a Gualtiero Marchesi. Qui la video intervista
  • Antonio Lorenzon da Bassano del Grappa, fa lo stilista, è cresciuto vedendo i familiari cucinare, dal padre più creativo a mamma e nonna più tradizionali, ha uno stile semplice e coreografico. Vorrebbe aprire un table d’Hote in Costa Azzurra (un bed & Breakfast + cena) con il fidanzato. Si ispira a Igles Corelli e il piatto forte è il risotto agli asparagi. Guarda qui l’intervista
  • Davide Tonetti, 31 anni di Trieste, è papà a tempo pieno, ama ideare piatti innovativi, ha il sogno di comprare una cascina nel basso colle friulano e aprire ristorante e bed & breakfast. Piatto forte il coniglio cotto a bassa temperatura, si ispira a Anthony Bourdain e di David Chang. Guarda qui l’intervista
  • Maria Assunta Cassetta, eliminata nella puntata del 2 gennaio, 53 anni, è un insegnante e vive a Rapolla, sta per laurearsi in psicologia. La sua cucina è amore, passione e sentimenti, un piatto strepitoso realizzato da una dispensa “vuota” è stata la molla per spingerla a cucinare e valorizzare gli ingredienti. Il figlio fa il trapper e la tiene ancorata al mondo dei giovani. Piatto forte la pasta, si ispira a Cannavacciuolo. Guarda qui l’intervista
  • Niccolò Duchini eliminato 27 febbraio (guarda qui), 29 anni da Montepulciano, si occupa di social media e comunicazione, padre è cuoco e con il fratello giocava a cucinare. Poi da fuori sede cucinava per gli amici, vorrebbe unire il suo lavoro alla cucina. Piatto forte piccione ai lamponi essiccati con polvere di nocciole, si ispira a Gaetano Trovato e Giancarlo Perbellini. Guarda qui l’intervista
  • Luciano di Marco eliminato 20 febbraio, 52 anni geometra da Palermo, aveva partecipato 5 anni prima ricevendo un No soprattutto di Cannavacciuolo, ama sperimentare, sposato da 25 anni, vive la cucina come l’ambiente principale della casa, sa ancora piangere ed emozionarsi. Piatto forte pasta alla carbonara e la cotoletta alla palermitana, si ispira a Ciccio Sultano. Guarda qui l’intervista
  • Nunzia Borrelli (per tutti Titti), eliminata il 9 gennaio,estetista di 45 anni di Napoli, la passione per la cucina nasce in famiglia, ama la cucina tradizionale ma anche sperimentare e assaggiare sapori nuovi, viaggia con il marito, e vorrebbe unire la passione del viaggio con la cucina. Fan di Masterchef dall’inizio. Piatto forte i ripieni, si ispira a Cannavaccciuolo. Qui la video intervista.
  • Domenico Letizia, eliminato 16 gennaio, avvocato di 36 anni da Marcianise, co-fondatore di una start-up, appassionato di cucina da piccolo, preparava i pasti per le sorelle mentre i genitori erano a lavoro. Vorrebbe aprire un ristorante nel suo paese. Piatto forte le pettole o altri della sua tradizione, si ispira a Cannavacciuolo. Qui la video intervista.
  • Francesca Moi eliminata 20 febbraio, 29 anni di Pisa dove lavora in una pasticceria, insieme alla sorella gemella assistevano alla preparazione del pasto della madre che poi faceva loro lavare i piatti. Da un anno e mezzo cura e custodisce il suo lievito. Sogna di aprire un piccolo agriturismo da 30 posti da gestire con il ragazzo. Ama cucinare la guancia di manzo brasata, non si ispira a uno chef. Qui la video intervista.
  • Giada Meloni eliminata 6 febbraio, 27 anni da Cornaredo prov.di Milano, si occupa di comunicazione, guardare cucinare la nonna l’ha influenzata. Ha una personalità spiccata, già identificata come la “precisa” del gruppo. Piatto forte il risotto, si ispira a Davide Oldani. Qui la video intervista
  • Maria Teresa Ceglia, consulente finanziaria di 31 anni di Cerignola, ora a Milano, cresciuta guardando la nonna e la zia cucinare dove però poteva solo guardare senza toccare, ora ama stupire chi assaggia i suoi piatti. Vorrebbe aprire un ristorante nelle vigne della famiglia in Puglia. Piatto forte risotto con crema di zucca, nocciole e liquirizia, si ispira a Antonino Cannavacciuolo, Davide Oldani, Matias Perdomo, Isabella Potì e Andrea Berton. Qui l’intervista
  • Vincenzo Trimarco eliminato 13 febbraio, 65 anni, doganalista di Salerno, quando cucina tutto tace, spegne il telefono e si industria ai fornelli per la compagna. Ha il sogno di un ristorante di mare ma con vista terra. Piatto forte mezzi paccheri con tonno e pesce spada freschi, si ispira a Cannavacciuolo. Qui l’intervista
  • Alexandro Picchietti Fabrizi, Eliminato puntata 2 gennaio; 40 di Roma, lavora come manovratore di piattaforme aeree, ha la passione per la cucina fin da piccolo, una cucina di gusto e abbondanza, la carbonara lo rappresenta. Piuttosto pessimista, vive la vita per quello che ogni giorno gli dà. Carbonara il piatto forte, non ha uno chef cui si ispira. Qui l’intervista
  • Gianna Meccariello, eliminato puntata 23 gennaio; commessa di 29 anni di Bolzano con la passione per il canto. L’amore per la cucina nasce da piccola con il ragù della nonna. Vorrebbe aprire una tavola calda, una gastronomia, molto emotiva, ha il timore di farsi sopraffare dalla paura di sbagliare. Piatto forte la parmigiana di melanzane, si ispira a Cannavacciuolo. Qui l’intervista
  • Rossella Costa, eliminata il 9 gennaio, 48 anni e viene da Catanzaro dove fa l’imprenditrice e gestisce una falegnameria con il marito, la passione per la cucina nasce a 7-8 anni quando si è fatta regalare gli elettrodomestici giocattolo, a 13 anni il primo libro di cucina. Ama lo sport e lo snooker, la pasta fresca è il piatto forte, brava anche nei dolci, si ispira a Annie Feolde. Qui l’intervista
  • Fabio Scotto di Vetta, eliminato puntata 23 gennaio; avvocato di 38 anni di Napoli. Ha perso il padre giovane e ha iniziato ad aiutare la madre anche in cucina. Vorrebbe aprire un ristorante dove esprimere la sua idea di cucina. Piatto forte è il pesce, si ispira a Marianna Vitale, Niko Romito e Antonino Cannavacciuolo. Qui l’intervista
  • Giulia Busato eliminata 13 febbraio di 31 anni, originaria di Noale (Benezia) vive a Treviso, dove lavora in un patronato, laureata in giurisprudenza. La sua passione per la cucina è cresciuta nel tempo, negli ultimi 4-5 anni è un’esigenza. La moglie Alessia l’ha iscritta a sua insaputa, ha poca fiducia in se stessa, era la firma di Locatelli. La pizza ad alta idratazione e lunga lievitazione, con un impasto realizzato attraverso l’utilizzo del lievito madre, farine macinate a pietra e grani antichi, è il suo piatto forte, si ispira a Antonia Klugmann e al suo percorso. Qui l’intervista

NB: in rosso i nomi dei concorrenti eliminati.

Finalmente possiamo dirlo: CONCOVVENTI FVESCHI, MASTEVCLASS FVESCA, TUTTO FVESCO! ?‍???‍?? Siete pronti a vederli in…

Publiée par MasterChef Italia sur Jeudi 26 décembre 2019

 

I Concorrenti con il Grembiule Bianco del 19 dicembre

Cambiato il meccanismo di selezione: alla presentazione del piatto solo chi ottiene 3 SI riceve il Grembiule Bianco e passa alla fase finale. Con 2 SI si indossa il grembiule Grigio e bisognerà affrontare una prova di Abilità per raggiungere la fase finale. Ogni giudice ha 1 possibilità per scommettere su un concorrente, se gli altri due giudici non sono convinti può firmargli un grembiule grigio e portarlo alla prova di Abilità. Saranno quindi 3 i concorrenti con i “grembiuli firmati” visto che ogni giudice può scommettere su 1 Concorrente. Giovedì prossimo 26 dicembre scopriremo i nomi dei 20 concorrenti ufficiali.

  • Davide, 30 anni (disoccupato), Quando il coniglio incontra la capra, vorrebbe aprire una cascina;
  • Milenis da Cuba a Camerino da vent’anni; ha fatto tortellini chiusi alla perfezione secondo Barbieri;
  • Antonio Lorenzon da Bassano del Grappa (stilista), ha portato dei ravioli;
  • Fabio da Napoli (avvocato)
  • Domenico da Marcianise (avvocato)
  • Niccolò da Montepulciano
  • Annamaria Maggi da Lecce (con tre figli) con pasta al pomodoro fatta in casa e una gran simpatia;
  • Giada dalla prov.di Milano, accompagnata da fratello e fidanzato, molto decisa e ansiosa, precisa, porta filetto di agnello cotto lì, difficile e apprezzato dai giudici;
  • Andrea viene da Lecce vive a Milano e lavora in una cioccolateria, ha perso il padre quando aveva 8 anni, il padre era pizzaiolo e vorrebbe riaprire il ristorante dei nonni;
  • Due si senza nome di due ragazzi;
  • Ragazzo palestinese passato velocemente;
  • Luciano di Marco da Palermo, con il pesce spatola, aveva partecipato 5 anni prima ricevendo un No, oggi il riscatto.
  • Francesca (con la gemella)
  • Maria Assunta, insegnante di sostegno un po’ eccentrica.
  • Tanti concorrenti mostrati a raffica a fine puntata, senza presentazione.

I Concorrenti con il Grembiule Grigio del 19 dicembre

  • Paolo Pasqualin (designer), 43 anni, si è dimenticato il burro; no di Locatelli
  • Andrea Poli (accompagnato dalla mamma) da Parma, “Il pollo va all-in con il piccione” e il pollo è lui ;con il grembiule grigio firmato da Barbieri
  • Maria Teresa, manager pugliese a Milano
  • Infermiera di Salerno a Parma
  • Vincenzo 21 anni studente di matematic
  • Claudio Machella, chirurgo in pensione
  • Enzo Trimarco (over 60) doganalista;
  • Michela della prov.di Pisa ha 23 anni e vuole fare la cuoca, con i giudici è stata un po’ indisponente forse più per timidezza
  • Giulia di Treviso, accompagnata dalla moglie, unisce elementi marocchini con friulani, grembiule grigio con firma di Locatelli
  • Elisa fa sci alpino a livello agonistico, rifà il piatto di Antonino Cannavacciuolo con tartarre di tonno e latte di cocco rivisitato; grembiule grigio firmato da Cannavacciuolo.
  • Andrea del Lazio
  • Francesco 26 anni, sembra svogliato ed emozionato, si prende la pacca di Cannavacciuolo
  • Alessandro, cavatore che cerca tartufi, non ha tirato la pasta a mano

(in aggiornamento)

Masterchef Italia 9 in tv e in streaming

L’appuntamento con Masterchef Italia 9 è ogni giovedì dal 19 dicembre alle 21:15 su Sky Uno, in mobilità su Sky Go e in streaming su Now Tv. Le due puntate saranno poi disponibili On Demand. Dal 27 dicembre alle 19:50, dopo le prime due settimane (quattro puntate) dedicate alle selezioni, partirà Masterchef Magazine su Sky Uno, Sky Go, Now Tv e on demand.

Le novità della Masterclass

I 20 concorrenti scelti, che saranno definiti nel secondo giovedì (il 26 dicembre) entreranno nella Mastercalss e anche qui non mancheranno le novità. Oltre alle tre classiche prove Mystery Box, Invention Test e Pressure Test arriva una nuova e terribile prova: lo Skill Test. Una sorta di “esame a sorpresa” che coinvolgerà tutti i concorrenti, senza esclusioni, mettendoli alla prova su una specifica abilità richiesta dai giudici.

Lo Skill Test, a cui si sottoporranno gli aspiranti chef in due occasioni, sarà suddiviso in tre step, ognuno dei quali affidato a un giudice, e decreterà l’eliminazione di un concorrente.

Il vincitore si porta a casa il titolo di nono MasterChef italiano, vincere 100.000 euro in gettoni d’oro e la pubblicazione del suo primo libro di ricette.