Masterchef Italia 9, eliminati di giovedì 20 febbraio (Spoiler)

masterchef italia 9

Masterchef Italia 9 puntate di giovedì 20 febbraio, tutte le anticipazioni e l’eliminato in diretta

Ospite lo chef Jeremy Chan, torna lo spietato Skill Test

Dopo aver salutato Vincenzo e Giulia (qui il riassunto della puntata, qui l’intervista), sono rimasti in 7 a contendersi l’agognato titolo di nono Masterchef Italia: Antonio, Davide, Francesca, Luciano, Maria Teresa, Marisa e Nicolò passeranno nuovamente per il giudizio dei 3 giudici Bruno Barbieri, Antonino Cannavacciuolo e Giorgio Locatelli. Chi supererà indenne questa settimana?


Le due puntate di Masterchef Italia di giovedì 20 febbraio sono su Sky Uno dalle 21:15 canale 108, digitale terrestre canale 455 in streaming su Now Tv, visibile su Sky Go, su smartphone, tablet e PC, anche in viaggio nei Paesi dell’Unione Europea, tanto per gli amanti della musica è poi sempre disponibile on demand.

Masterchef Italia 9 eliminati giovedì 20 febbraio: Francesca e Luciano

La mystery box di oggi conteneva un quaderno e delle penne e colori. I concorrenti hanno dovuto ideare, scrivere e disegnare una ricetta e fare la spesa in 5 minuti. Come spesso accade c’è una fregatura, i concorrenti hanno dovuto passare la loro ricetta e la spesa al concorrente al loro fianco. Hanno 45 minuti di tempo per cucinare la ricetta che gli è stata ceduta.

Antonio è tra i migliori con la ricetta di Luciano, “La mia infanzia” si scherza molto sulla grafia di Luciano, incomprensibile. Il prossimo è Maria Teresa, con la ricetta di Marisa “Ravioli di cernia e zenzero”. Il terzo migliore è Luciano, con la ricetta di Nicolò, “Polpette di cefalo e pistacchi”.

Antonio vince la Mystery Box. Nell’invention Test il tema è l’incontro di diverse culture, con Jeremy Chan. I concorrenti dovranno replicare tre suoi piatti: un platano che ricorda Marte, riso affumicato con zabaione e insalata di granchio. Il terzo è un astice con fagioli e una salsa di guanciale. Antonio potrà scegliere solo 1 dei tre piatti e lo cucineranno tutti. Antonio ha scelto l astice con fagioli e salsa di guanciale, il più difficile.

Gli ingredienti si trovano dentro delle scatole e ognuna corrisponde a un passaggio da completare entro un certo lasso di tempo. All interno ci sono solo delle indicazioni generiche sulla preparazione. Nicolò è il migliore della prova, avrà un vantaggio nello skill test.

Marisa e Francesca sono i peggiori. Francesca deve lasciare la cucina di Masterchef.

Lo skill test prevede tre prove accomunate da un tema. A ogni step solo i migliori si salveranno, gli altri invece continueranno a cucinare. Il tema della prova è: le tecniche di cottura.

Nicolò deciderà l ordine delle tre prove. Le tecniche sono: affumicatura (che rappresenta Cannavacciuolo), gratinatura (Locatelli), e cottura in umido (Barbieri). Nicolò sceglie di partire con la gratinatura, poi la cottura in umido e per ultima l’affumicatura.

Nella prima prova, dovranno cucinare i Tagliolini verdi gratinati, detti tagliolini di Maria Callas. Davide e Marisa sono salvi e si fermano qui.

Antonio, Maria Teresa, Nicolò e Luciano continuano a cucinare, si passa alla cottura in umido. L’amarcord di Barbieri: il pollo in umido, un piatto delle radici forse abbandonato. Maria Teresa e Antonio si salvano, Luciano e  Nicolò devono affrontare l’ultimo step.

Dovranno preparare un piatto con la tecnica dell’affumicatura. Passa Nicolò, Luciano è il secondo eliminato.

Anticipazioni giovedì 20 febbraio

Cosa ci aspetta nella cucina di Masterchef Italia? Nel decimo appuntamento gli aspiranti chef affronteranno una Mystery Box “colorata”, per la quale avranno a disposizione quaderno, penne e colori a simboleggiare il primo step che precede ogni grande ricetta, la sua ideazione. Compito di ciascuno sarà quello di scrivere e disegnare un proprio piatto, ma l’imprevisto è sempre dietro l’angolo.

Naturalmente il vincitore avrà il grande vantaggio nell’Invention Test che questa settimana vedrà come ospite il giovane chef stellato Jeremy Chan, la cui filosofia di cucina ha, come ingrediente di base, la contaminazione culturale. Davanti a preparazioni eleganti ma complicate, chi riuscirà nell’impresa di presentare un piatto all’altezza di quello dello Chef?

A seguire nessun esterna ma un temutissimo ritorno: lo Skill Test, composto da tre round, ognuno incentrato su una diversa tecnica di cottura promossa da ciascun giudice. Nonostante la tecnica sia la competenza espressamente richiesta dalla prova, come sempre risulteranno fondamentali anche il gusto e la creatività dei piatti. Tenere alta la concentrazione e mettere in gioco tutte le proprie capacità tecniche saranno elementi essenziali per salvarsi e poter compiere un ulteriore passo di avvicinamento alla finale.

masterchefMasterchef Magazine

Dal lunedì al venerdì alle 19:50 su Sky Uno c’è la striscia Masterchef Magazine che unisce il racconto degli aspiranti chef con la cucina dei giudici e di alcuni ospiti come la simpatica Anna Martelli, in gara nella scorsa edizione, o importanti chef come Terry Giacomello, Gianpaolo Raschi, Daniele Usai, e come Marco Sacco con la sua rubrica “Dalla Strada Alle Stelle”.

Anche questa edizione di MasterChef sceglie di essere plastic free ed eco-friendly promuovendo il consumo consapevole ed ecosostenibile, rispettando il Pianeta e non sprecando risorse alimentari. Tutti i prodotti di consumo legati al cibo (piatti, bicchieri, posate, vassoi, tovaglioli) sono di natura compostabile ed ecosostenibile, per un consumo di plastica ormai ridottissimo come già nell’ottava edizione, pari al – 75% e a 800 kg di plastica utilizzata in meno rispetto alle edizioni precedenti.

Accanto al rispetto per l’ambiente, MasterChef da sempre si impegna anche nella lotta contro gli sprechi e la gran parte degli alimenti non impiegati per le prove è stata donata all’Opera Cardinal Ferrari Onlus di Milano. Il programma si è avvalso della preziosa collaborazione di Last Minute Market, la società spin-off dell’Università di Bologna impegnata sul fronte della riduzione degli sprechi e della prevenzione dei rifiuti da oltre 10 anni