Home TV MasterChef Masterchef Italia 9, eliminati di giovedì 27 febbraio e i finalisti (Spoiler)

Masterchef Italia 9, eliminati di giovedì 27 febbraio e i finalisti (Spoiler)

- Pubblicita -

Masterchef Italia 9 puntate di giovedì 27 febbraio, tutte le anticipazioni e l’eliminato in diretta

Ospite lo chef Yannick Alléno in trasferta a Parigi

Dopo aver detto addio a Francesca e Luciano, due pezzi da 90 di questa edizione (leggi qui il riassunto della scorsa puntata, guarda l’intervista) AntonioDavideMaria TeresaMarisa e Nicolò sono pronti a sfidarsi per aggiudicarsi la finale di Masterchef Italia 9. Manca pochissimo, giovedì prossimo Antonino Cannavacciuolo, Bruno Barbieri e Giorgio Locatelli consegneranno a uno di loro la vittoria ma prima ci sono altre due puntate da superare.

Le due puntate di Masterchef Italia di giovedì 27 febbraio sono su Sky Uno dalle 21:15 canale 108, digitale terrestre canale 455 in streaming su Now Tv, visibile su Sky Go, su smartphone, tablet e PC, anche in viaggio nei Paesi dell’Unione Europea, tanto per gli amanti della musica è poi sempre disponibile on demand.

Masterchef Italia 9 eliminati giovedì 27 febbraio: eliminato Niccolò, in 4 in finale

La puntata inizia con la Mystery Box che però è vuota….ogni piatto sarà presentato da un ospite. Entrano singolarmente nella master room e Marisa trova la mamma che le ha portato cavolfiore con spezzatino (piatto di origine Tedesco). Davide trova la moglie che ha portato risotto radicchio e pancetta. Per Antonio c’è il compagno che ha portato la paella. Per Niccolò il fratello con gnocchi alla romana (di semolino). Arriva infine la mamma di Maria Teresa con un tortini di bietole.

Li assaggiano tutti e 5. Il migliore è Niccolò. Ora i parenti vanno via e la gara si fa dura con l’invention test. Dovranno replicare due piatti e li assegnerà Niccolò. Il primo è un Germano con astice, il secondo è linguine con calamari, sono uno di Barbieri e uno di Cannavacciuolo che cucineranno con loro e dovranno seguirli.

- Pubblicita -

Niccolò sceglie per sé il germano e le dà a Maria Teresa e Davide; Antonio e Marisa le linguine. Nessuno ha fatto gravi errori, passano allo step successivo Niccolò, Maria Teresa, Davide, Antonio e Marisa, che ha anche fatto il piatto migliore avrà così io vantaggio nell’esterna a Parigi. Tutti e 5 superano la prima puntata. 

I 5 vanno a Parigi dallo chef Yannick Alléno. Lo chef presenta 5 piatti: un’antipasto, una zuppa improbabile, un secondo di triglia, un piccione e il dolce un marshmallow da estratti di funghi. Il più facile per Yannick è quello di zucchine il difficile il dolce, dopo un’ora uscirà il primo piatto e in due ore tutto. Davide farà il primo piatto, la zuppa va a Niccolò, poi lei terza con la triglia, poi il piccione a Maria Teresa e io dolce ad Antonio. Strategia perfetta per colpire tutti.

Lo chef Alléno sceglie il vincitore: Davide primo finalista. Gli altri 4 vanno al pressure test. Dovranno fare un piatto con un ingrediente che pescheranno a sorte: 4 cloche e 4 ingredienti da fare in 4 consistenze in unico piatto. Marisa trova il pomodoro, Maria Teresa trova la mozzarella, Niccolò ottiene l’uovo e Antonio ha il mango.

Antonio è salvo e va in finale. Salva anche Marisa (piatto migliore del giorno). Deve abbandonare MasterChef Niccolò, per troppi errori tecnici. Maria Teresa è salva.

I finalisti di MasterChef Italia 9

Davide. Antonio. Marisa. Maria Teresa.

- Pubblicita -

La prossima settimana dopo una Mystery e un incentivo ci sarà il gran finale

Le anticipazioni di giovedì 27 febbraio

La prima puntata si apre come al solito con una Mystery Box che farà batte il cuore dei 5 aspiranti chef: ospiti speciali molto vicini ai concorrenti porteranno loro il “piatto del ricordo”, una pietanza alla quale sono particolarmente legati. Reinterpretarlo e proporne una versione degna della cucina di MasterChef sarà la chiave giusta per guadagnare il vantaggio nel successivo Invention Test, che vedrà i cinque cuochi amatoriali migliori d’Italia cimentarsi proprio con Bruno Barbieri e Antonino Cannavacciuolo: i due indosseranno le divise da Chef per mettersi ai fornelli e proporre due proprie creazioni che saranno poi cruciali ai fini della gara.

A seguire gli aspiranti chef vivranno uno dei momenti più emozionanti del loro percorso a MasterChef Italia. Si metteranno alla prova, infatti, con le creazioni di Yannick Alléno, Chef e patron del pluristellato ristorante Pavillon Ledoyen di Parigi. Lavorare per la prima volta in una cucina stellata sarà un’impresa difficilissima per loro, chiamati a confrontarsi con piatti caratterizzati da estetica, tecnica e concept raffinatissimi. E infine, l’ultimo scoglio prima degli appuntamenti decisivi: il Pressure Test, questa settimana particolarmente insidioso, in cui tensione e adrenalina saranno alle stelle.

Masterchef Magazine

Dal lunedì al venerdì alle 19:50 su Sky Uno c’è la striscia Masterchef Magazine che unisce il racconto degli aspiranti chef con la cucina dei giudici e di alcuni ospiti come la simpatica Anna Martelli, in gara nella scorsa edizione, o importanti chef come Terry Giacomello, Gianpaolo Raschi, Daniele Usai, e come Marco Sacco con la sua rubrica “Dalla Strada Alle Stelle”.

Anche questa edizione di MasterChef sceglie di essere plastic free ed eco-friendly promuovendo il consumo consapevole ed ecosostenibile, rispettando il Pianeta e non sprecando risorse alimentari. Tutti i prodotti di consumo legati al cibo (piatti, bicchieri, posate, vassoi, tovaglioli) sono di natura compostabile ed ecosostenibile, per un consumo di plastica ormai ridottissimo come già nell’ottava edizione, pari al – 75% e a 800 kg di plastica utilizzata in meno rispetto alle edizioni precedenti.

Accanto al rispetto per l’ambiente, MasterChef da sempre si impegna anche nella lotta contro gli sprechi e la gran parte degli alimenti non impiegati per le prove è stata donata all’Opera Cardinal Ferrari Onlus di Milano. Il programma si è avvalso della preziosa collaborazione di Last Minute Market, la società spin-off dell’Università di Bologna impegnata sul fronte della riduzione degli sprechi e della prevenzione dei rifiuti da oltre 10 anni

- Pubblicita -
Riccardo Cristilli
Per andare da A a B passereste prima per C? Se si perchè? e D? Non rischia di offendersi se non gli facciamo nemmeno un saluto? Ma soprattutto, che razza di bio è questa? Siete sicuri di volere una biografia? Mi trovate su Fb/tw/G+/pinterest/instagram/linkedIn come Riccardo Cristilli, il modo più semplice per farvi i fa....ehm conoscermi meglio. Per comunicati, eventi, news sulle serie tv scrivete a riccardo.cristilli@gmail.com o info@dituttounpop.it

Iscriviti alla nostra Newsletter

Si parla di serie tv, arriva ogni sabato, ed è gratis!