Nero a Metà due nuove puntate il 26 novembre su Rai 1, anticipazioni

nero a metà
2018, Carlo e Malik,Claudio Amendola,Miguel Diaz,Rosa Diletta Rossi,Fortunato Cerlino,Alessandro Sperduti,Margherita Vicario,Antonia Liskova,Angela Finocchiaro,Alessia Barela

Nero a Metà su Rai 1 il 26 novembre due nuove puntate

Dopo l’ottimo riscontro di pubblico della prima serata, torna lunedì 26 novembre Nero A Metà la serie Tv con Claudio Amendola di Rai 1 prodotta da Cattleya e Rai Fiction in collaborazione con Netflix, diretta da Marco Pontecorvo e Francesco Pavolini, da un’idea di Giampaolo Simi e Vittorino Testa.

Un crime all’italiana che ha conquistato il pubblico per l’umanità e il cinico umorismo di Claudio Amendola ma anche per il formato da 50′ tipico della serialità internazionale che rende tutto più scorrevole e fluido.

Nero a Metà trama puntate 26 novembre su Rai 1

Nero a Metà 1×03 Trama
Carlo e Malik indagano sul caso di una ragazza ucraina ritrovata morta in una valigia all’aeroporto di Roma. Ancora una volta i due personaggi mostreranno le loro differenze: Carlo punta tutto sul suo intuito e l’esperienza, Malik è attento ai dettagli e alle nuove tecnologie.
Alba inizia la sua nuova vita da convivente ma deve cercare di resistere al fascino di Malik e al suo corteggiamento, ormai il poliziotto non fa nulla per nascondere la sua simpatia. Carlo inizia a capire che il nuovo collega è attratto dalla figlia e non è molto contento di questa situazione. In Commissariato intanto per il Dirigente Santagata (Roberto Citran) è arrivato il momento di andare in pensione e dire addio alla sua squadra.

Nero a Metà 1×04 Trama
Il caso della quarta puntata porta Carlo e Malik a indagare su una suora morta in un sexy shop. I due detective iniziano a fare domande su un gruppo di giovani ragazze ospiti della casa famiglia nella quale la vittima abitava. Il caso metterà in serio pericolo la vita di Alba, costringendo Malik a intervenire per metterla in salvo.Nel frattempo in commissariato arriva la nuova Diregente, Micaela Carta (Antonia Liskova), che mostra subito la sua autorità e sua freddezza. Carlo, infine, deve prendere atto che Cristina (Alessia Barela), la sua compagna, è stanca di vivere la loro storia in clandestinità.

Nero a Metà La Trama

Nero a Metà verrebbe presentato nella serialità internazionale come un “character crime drama”, ovvero un poliziesco incentrato sui suoi protagonisti.

Il motore, il punto di partenza della serie tv è la presenza di due protagonisti agli antipodi: Carlo Guerrieri interpretato da Claudio Amendola è un classico, vecchio, poliziotto romano, nato all’Esquilino un quartiere storico di Roma ormai completamente trasformato dall’arrivo di una variegata popolazione internazionale che lo popola; Malik Soprani (Miguel Gobbo Diaz) è un ragazzo di colore, adottato da una famiglia italiana, romano anche lui ma in senso moderno e contemporaneo.

Carlo è un bravo poliziotto di strada, uno che ne ha viste tante e ha i suoi metodi spesso un po’ bruschi. Malik è un secchione appena uscito dall’accademia, sempre perfetto e alla moda, amante di quella tecnologia che Carlo detesta. Due agli opposti che come nel più classico espediente della serialità, finiscono per lavorare insieme (negli Stati Uniti uno dei due sarebbe sicuramente stato donna).

Con il tempo finiscono per collaborare e formare una coppia di investigatori perfetta. Accanto a loro una squadra composta dall’immancabile giovane medico legale, Alba (Rosa Diletta Rossi) la figlia che Carlo ha cresciuto da solo, senza una moglie, scomparsa misteriosamente un giorno di tanti anni fa.

Una giovane donna che sta prendendo la propria strada, sia professionale che personale, Alba sta andando a convivere con il fidanzato Riccardo (Giulio Cristini): un momento delicato per padre e figlia, un dolore enorme per il padre che ha sempre cresciuto da solo questa figlia, anche se Alba va solo a cinque minuti di distanza.

Ma la possibile attrazione fra lei e Malik complicherà ulteriormente questa situazione.

Anche Carlo ha le sue questioni personali, da anni ha una relazione con Cristina (Alessia Barela), la sposatissima proprietaria dell’edicola sotto casa sua, ma quando si tratta di sua figlia Carlo non guarda in faccia nessuno. Per proteggerla, farebbe di tutto.

Nero a Metà I luoghi

Nero a Metà vive Roma a pieno. Le riprese si sono svolte all’Esquilino, passando per le rive eleganti del Tevere, il centro storico dei turisti ma anche i quartieri periferici divisi tra i romani veraci e i nuovi immigrati.

Nero a Metà il Cast

Claudio Amendola è Carlo Guerrieri
Miguel Gobbo Diaz è Malik Soprani
Fortunato Cerlino è Mario Muzo
Rosa Diletta Rossi è Alba Guerrieri
Alessandro Sperduti è Marco Cantabella
Margherita Vicario è Cinzia Repola
Sandra Ceccarelli è Alice Soprani
Alessia Barela è Cristina
Antonia Liskova è Micaela Carta
Angela Finocchiaro è Giovanna Di Castro
Roberto Citran è Elia Santagata

Tra gli altri personaggi del commissariato Rione Monti, una famiglia allargata per Carlo e Alba, troviamo Mario Muzo (Fortunato Cerlino), migliore amico di Carlo e sovrintendente capo, la poliziotta incinta Cinzia Repola (Margherita Vicario), l’impacciato agente Marco Cantabella (Alessandro Sperduti) e il dirigente Elia Santagata (Roberto Citran), alle soglie del pensionamento.

Arricchisce poi il cast Angela Finocchiaro negli insoliti panni della Professoressa Giovanna Di Castro, genio della medicina legale nonché mentore di Alba, e Antonia Liskova, la nuova dirigente del Commissariato. Un ingresso in scena, il suo, che potrebbe cambiare le carte in tavola per tutta la squadra. Nel passato di Carlo, infatti, si nascondono molti segreti, e uno di essi riemerge e rischia di sconvolgere per sempre la vita sua e di Alba.

 

Siamo la redazione di dituttounpop... Lo sappiamo, sembra un'entità indefinita, una cosa brutta, ma tranquilli è sempre un umano a scrivere questi articoli... o meglio più di uno di solito. Per questo usiamo questo account. Per sapere chi siamo c'è la pagina "Chi Siamo" sopra nel menù, o in fondo... facile vero? Ci trovate anche sui social. Ciao.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here