New Amsterdam domenica 23 dicembre gli ultimi due episodi (per il momento) su Canale 5

New Amsterdam domenica 23 dicembre su Canale 5 il finale di metà stagione

Domenica 23 dicembre due nuovi episodi di New Amsterdam su Canale 5, gli ultimi due almeno per il momento con Canale 5 che raggiunge la programmazione di NBC attualmente in pausa. Negli Stati Uniti il decimo episodi è previsto per il prossimo 8 gennaio per un totale di 22 episodi che tra pause più o meno lunghe, termineranno a maggio su NBC è possibile quindi che Canale 5 decida di trasmettere i restanti episodi in estate.


New Amsterdam trama episodi 23 dicembre

L’ottavo episodio di New Amsterdam si intitola “Rischi” (Three Dots in originale). Il dottor Kapoor si occupa del caso di Amy, una giovane ragazza asiatico-americana che soffre di emicranie. Dopo un primo tentativo farmacologico, decide di mandarla da Frome ipotizzando che possano essere legate allo stress. Ma tornerà al pronto soccorso dopo un incidente e insieme a Max dovranno capire come affrontare la situazione. Max nel frattempo deve affrontare le sue paure e si ritroverà a parlare con un rabbino suo nuovo paziente e prenderà una decisione inaspettata sul suo futuro.

Il tempo necessario (As Long as it Takes in originale) è il titolo dell’ultimo episodio, il nono della prima metà della prima stagione di New Amsterdam. Max affronta il proprio percorso di cure. Il dottor Frome affonterà il caso di un adolescente transgender deciso a cambiare definitivamente sess0, mentre Bloom dovrà affrontare le conseguenze di un suo errore.

New Amsterdam la trama

New Amsterdam è la storia della vita quotidiana all’interno del più antico ospedale pubblico di New York dove arriva Max Goodwin, neo direttore sanitario, intenzionato a modificare il modo in cui vengono realizzate le cose per fare in modo che tutti ricevano le cure migliori.

Il dottor Goodwin non accetta un “no” come risposta e non si ferma davanti a nulla per rimettere in sesto una struttura a corto di fondi e di personale, conosciuta come l’unica al mondo in grado di curare, allo stesso modo, malati di Ebola, prigionieri del carcere di Rikers Island e il Presidente degli Stati Uniti d’America.

Come posso aiutare? è il mantra del dottor Goodwin. Una domanda che sia i medici che il personale di servizio hanno già sentito prima che arrivasse, ma che da questo momento avrà un nuovo significato. Ma Goodwin vuole sconvolgere lo stato attuale nel quale versa l’ospedale e dimostrare che non si fermerà davanti a nulla per infondere nuova vita al New Amsterdam Medical Center.

Appena arrivato, infatti, il personale medico è soggetto a molti cambiamenti e non tutti sono predisposti a modificare la routine e l’approccio alla professione, soprattutto i più anziani. Questo sarà causa di scontri e incomprensioni che porteranno a prendere anche decisioni drastiche da parte del nuovo direttore dell’ospedale. A tutto questo ci aggiungiamo che il dottor Goodwin ha un cancro, una sfida per un protagonista di una serie tv che aggiunge ulteriore difficoltà al suo ruolo.

New Amsterdam il commento

Universal e NBC provano l’ibrido perfetto: unire il buonismo di The Good Doctor con la cattiveria di The Resident trasportando tutto nel sistema sanitario pubblico. Un ibrido che non riesce dando vita a una serie tv debole nelle sue premesse e con situazioni e ricostruzioni discutibili e un protagonista talmente buono e buonista da essere fastidioso.

New Amsterdam non ha nè la forza carismatica del personaggio autistico di The Good Doctor (e il tentativo di fargli vivere sfide e difficoltà “simili” attraverso un cancro è abbastanza discutibile per non dire altro), nè la potenza dirompente quasi da thriller di The Resident.

New Amsterdam il cast

Ryan Eggold è il dottor. Goodwin
Janet Montgomery è la dottoressa Laura Bloom
Freema Agyeman è la dottoressa Helen Sharpe
Jocko Sims è il dottor Floyd Reynolds
Tyler Labine è il dottor Iggy Frome
Anupam Kher è il dottor Vijay Kapoor
Sendhil Ramamurthy è il dottor Akash Panthaki
Zabryna Guevara è Dora
Lisa O’Hare è Georgia Goodwin

David Schulner è l’ideatore della serie tv