Presadiretta dal 3 settembre su Rai 3 il nuovo ciclo parte con l’acqua potabile

0
presadiretta

Presadiretta su Rai 3 dal 3 settembre alle 21:15 – L’acqua potabile al centro della prima puntata

Manca ancora qualche settimana all’avvio ufficiale dell’autunno, ma in tv l’estate inizia ad essere alle spalle. La Rai riapre la propria stagione televisiva riportando in tv alcuni dei suoi storici programmi come Presadiretta che riparte con il nuovo ciclo in prima serata da lunedì 3 settembre alle 21:15, dopo Un Posto al Sole.

Riccardo Iacona torna con le sue inchieste per raccontare l’Italia attraverso Presadiretta. Acqua Perduta è il titolo del primo racconto del ciclo autunnale di Presadiretta in onda il 3 settembre su Rai 3.

Acqua Perduta, quindi l’acqua potabile, l’acqua un bene fondamentale, una risorsa unica oggi sempre più a rischio. Le telecamere di PresaDiretta hanno attraversato il mondo dell’acqua perduta, perché in Italia se ne spreca ancora troppa, più del 41% dell’acqua potabile si perde a causa delle reti idriche colabrodo.

Ogni anno nel nostro paese si perdono 3 miliardi e mezzo di metri cubi di acqua potabile, il fabbisogno di 40 milioni di persone per un anno intero. Quanta acqua abbiamo ancora a disposizione e cosa fare per tutelarla?

PresaDiretta ha attraversato l’Italia da nord a sud, raccontando le criticità di regioni come la Calabria, ma anche gli esempi virtuosi di grandi e piccole amministrazioni che grazie alla ricerca scientifica e alle innovazioni tecnologiche, gestiscono l’intero ciclo dell’acqua senza perderne neanche una goccia.

E poi PresaDiretta è andata a Cape Town in Sudafrica, dove il riscaldamento globale e la siccità hanno provocato una crisi idrica senza precedenti, una città di 4 milioni di persone rimasta senza acqua. Come si vive quando l’acqua è razionata e ridotta a pochi litri al giorno?

L’acqua e la sua gestione sono al secondo punto del Contratto di Governo, in cui si dice che il servizio integrato deve essere pubblico applicando la volontà popolare espressa nel referendum del 2011. Ma come tornare all’acqua pubblica? Quanti investimenti saranno necessari e dove trovare i soldi? PresaDiretta ha raccolto le proposte e le idee delle forze politiche e la testimonianza del nuovo ministro dell’Ambiente Sergio Costa.

Fonte: comunicati stampa Rai