Succession, su Sky Atlantic il family drama in pieno stile HBO

0
Recensione Succession

Recensione Succession, il family drama in pieno stile HBO: reale, crudo e di classe. La serie è su Sky Atlantic dal 30 ottobre

Succession è un drama americano di HBO che è un po’ passato in sordina proprio per la sua incapacità di generare rumore. Succession, che arriverà su Sky Atlantic a partire da martedì 30 ottobre, è stata rinnovata da HBO per una seconda stagione. recensione succession

La serie tv Succession racconta della famiglia Roy, in particolare di quattro fratelli, Kendall (Jeremy Strong), Siobhan (Sarah Snook), Roman (Kieran Culkin) e Connor (Alan Ruck) la cui vita cambierà quando il padre, Logan Roy avrà un infarto. Logan Roy è un magnate dei media americani, ha creato un impero nel settore delle telecomunicazioni, con reti televisive nazionali, locali e parchi a tema. Succession racconta la storia di questa famiglia, che può ricordare quella dei Murdoch, ma con cui non vi sono affiliazioni dichiarate. E’ la storia dell’elite americana, di come funziona, cosa pensa e come si comporta.

Succession è l’opposto del family drama tradizionale, che siamo abituati a vedere, e che solo HBO poteva realizzare. E’ un racconto senza buonismo, ma di egoismo e tornaconto personale, dove non esiste amore tra i componenti della famiglia, e quello che viene raccontato è solo a uso e consumo dei giornali o delle tv, che hanno l’obiettivo di restituire umanità a delle persone che in realtà non ne hanno.

recensione succession

La serie tv Succession è l’opposto di This Is Us, se vogliamo trovare un contrario nell’ampio panorama televisivo americano. Non è composto da persone buone, che fanno di tutto per la famiglia. Kendall, il figlio più grande, dopo aver appreso la notizia dell’infarto del padre, ha subito pensato a come prendere il suo posto come amministratore delegato dell’azienda.

E non c’è da biasimarli, i figli hanno imparato dal migliore, il padre, che si rifiuta di lasciare il suo posto ai figli, consapevole del fatto di aver cresciuto degli incompetenti viziati e buoni a nulla.

Succession quindi, è il classico drama HBO, che sposa proprio lo stile del canale: di classe senza fronzoli, e che non ricalca gli stereotipi del genere. HBO è l’unico canale in cui poteva andare in onda una serie in cui non esiste un personaggio che puoi amare, in cui rispecchiarti, e va bene perché è proprio questo l’obiettivo della serie.

Recensione Succession: il trailer

PANORAMICA RECENSIONE
Voto
9
Dire che amo le serie tv è abbastanza scontato visto che sono qui, è una passione che ormai è diventata ossessione, passando da 4-5 serie a circa 80 serie durante l'anno, forse... vabbè chi le conta più ormai. Per info e comunicati: info@dituttounpop.it