Scherzi a Parte 2018 e lo scherzo a Barbara D’Urso che scopre i fatti mentre era in diretta [VIDEO]

0
Scherzi a Parte 2018

Scherzi a Parte 2018 lo scherzo a Barbara D’Urso, la casa delle vacanze finisce su AirBnb e subisce grossi danni dopo una grande festa

Ieri su Canale 5 è tornato Scherzi a Parte 2018, la quattordicesima edizione condotta ancora da Paolo Bonolis, era sta promesso che gli scherzi quest’anno sarebbero stati dei veri cortometraggi caratterizzati dalla presenza di colonne sonore, grafiche, effetti speciali, citazioni da film e serie tv internazionali, studiati apposta per il genere di storia narrata da ogni filmato: sentimentale, grottesco, fantasy, d’azione, crime e black comedy.

Tra le vittime degli scherzi della puntata di ieri di Scherzi a Parte c’era Barbara d’Urso, il cui figlio Emanuele in collaborazione con la produzione ha realizzato uno scherzo alla madre. La produzione ha fatto credere a Barbara che la casa delle vacanze sia finita su AirBnb dove il figlio l’ha affittata a un fotografo che doveva utilizzarla come set per un servizio fotografico.

Scherzi a Parte 2018 e lo scherzo a Ciro Immobile [VIDEO]

Ovviamente non è successo questo, la produzione però ha organizzato una finta festa nella casa, simulando un sacco di danni per gli oggetti. La conduttrice è venuta a conoscenza dei fatti mentre era in diretta, per “Domenica Live” (Qui il video). “Mi sto sentendo male, io sto facendo una diretta senza vedere niente” ha detto la D’Urso al figlio “sai quanto ho investito in quella casa, ho otto mutui da pagare”.

Aggiornamento: Mediaset ha rimosso il video dal sito ufficiale perchè a quanto pare quando viene mostrata la denuncia falsa nello schermo, non sono stati oscurati i dati del figlio di Barbara D’Urso, Emanuele Berardi dati che erano reali, tra cui il numero di telefono e l’indirizzo di residenza. Non è chiaro se Mediaset ricaricherà la puntata dopo aver oscurato la denuncia. – Via TvBlog.

Aggiornamento 11/11: Il video è tornato disponibile, cliccate sull’immagine.

Clicca sull’immagine per il video dello scherzo