Il servizio streaming della Disney si chiamerà Disney+, i piani del colosso per Hulu

0
Disney+, servizio streaming della Disney

Bob Iger, amministratore delegato di Disney, rivela il nome del servizio streaming e parla dei piani di espansione per Hulu

Disney ha rivelato il nome del servizio streaming che lancerà entro la fine del 2019. Si chiamerà Disney+. A rivelarlo è Bob Iger che nella conference call in seguito alla presentazione dei dati del terzo trimestre, ha parlato agli analisti anche dei piani per Hulu.

Disney qualche mese fa ha chiuso l’accordo con i Murdoch per l’acquisizione di 20th Century FOX per 71.3 miliardi di dollari. Accordo che include sia la casa di produzione 20th Century FOX (TV e cinema) che le sue partecipazioni nell’altro servizio streaming americano Hulu, di cui Disney sarà presto azionista di maggioranza con il 60% (l’altro 40% è suddiviso tra Comcast e AT&T (che a sua volta entra nel capitale dopo l’acquisizione di Warner Media).

Iger ha detto che il servizio streaming arriverà verso la fine del 2019 in America, e che ha già aperto un sito vetrina che servirà a raccogliere indirizzi e-mail di potenziali sottoscrittori. Il sito, che trovate qui, è localizzato anche in italiano.

Un prequel di Rogue One per Disney+, Lionsgate pensa a un sequel di Orange is The New Black

THe Mandalorian serie tv Star Wars

Il servizio, come già sappiamo, avrà contenuti che verranno dall’ampio portfolio del gruppo: Disney, Pixar, Marvel, Star Wars e anche Nation Geographic che arriverà nel servizio quando l’antitrust americano approverà l’acquisizione di 20th Century FOX. Il servizio streaming ha già in produzione molte serie tv originali, da The Mandalorian che viene dall’universo Star Wars, a una nuova serie appena annunciata, che farà da prequel al film Rogue One. A nuove serie che vengono dal mondo Marvel.

Per quanto riguarda Hulu, il terzo servizio streaming più popolare in America, l’obiettivo di Iger è quello di restare sul settore dell’intrattenimento generale, invece Disney+ sarà più mirato sull’intrattenimento per famiglie.

L’azienda prevede di investire molto in Hulu, e anche sulla sua espansione internazionale, insieme a quella di Disney+, previsto anche a livello globale. Hulu avrà anche un iniezione di contenuti grazie ai nuovi titoli che si acquisiranno con 20th Century FOX, e grazie alla più grande capacità produttiva che Disney avrà, quando avrà inglobato lo studio televisivo di FOX.

Il cambiamento del settore televisivo americano è già iniziato da tempo, cambiamento che influenzerà anche gli altri mercati visto la voglia di espansione globale dei servizi streaming delle grosse case di produzione, infatti oltre a Disney anche Comcast (che possiede la Universal) è di recente arrivata in Europa con l’acquisizione di Sky.

Dire che amo le serie tv è abbastanza scontato visto che sono qui, è una passione che ormai è diventata ossessione, passando da 4-5 serie a circa 80 serie durante l'anno, forse... vabbè chi le conta più ormai. Per info e comunicati: info@dituttounpop.it