Prime Impressioni: Stumptown, l’action al femminile perfetto per Cobie Smulders

Stumptown
STUMPTOWN - ABC's "Stumptown" stars Camryn Manheim as Lieutenant Cosgrove, Adrian Martinez as Tookie, Michael Ealy as Detective Miles Hoffman, Cobie Smulders as Dex Parios, Jake Johnson as Grey McConnell, Cole Sibus as Ansel Parios, and Tantoo Cardinal as Sue Lynn Blackbird. (ABC/Matthias Clamer)

Prime Impressioni Stumptown: ABC punta sul procedurale d’azione al femminile affidandolo nelle mani di Cobie Smulders

La stagione televisiva della tv generalista americana è ripartita nel segno delle donne tra Simone Missick in All Rise e Alison Tolman in Emergence, e Cobie Smulders l’agente Maria Hill dello SHIELD e Robin di How I Met Your Mother, riparte con Stumptown una serie tv tratta da un fumetto omonimo, che prende il nome dal modo con cui viene chiamata Portland dove è ambientata.

Stumptown, prodotta da ABC Studios, è creata da Jason Richman.

La Trama

Dex Parios è una tenace e sveglia veterana dell’esercito che torna a Portland nell’Oregon per occuparsi del fratello affetto da sindrome di down, ma fatica ad avere delle giornate normali. Affetta da disturbo da stress post traumatico, è stata congedata dopo esser rimasta ferita in un’esplosione che le ha ucciso l’ex ragazzo con cui aveva una cotta fin da quando erano ragazzini. Amante del gioco e degli eccessi è piena di debiti, lavora come investigatrice privata e aiuta la polizia occupandosi in modo meno burocratico e senza limiti dei casi. Suo migliore amico, aiuto e confidente è un barista, Grey.

Stumptown – Le prime impressioni

Macchine che volano. Battute sarcastiche. Pugni sparsi. Prendete Jessica Jones, liberatela del carico di alcol ed eccessi che va bene sui canali cable/streaming e troverete Dex la protagonista di Stumptown, anche lei detective privata piena di tormenti del passato, dura e tosta. Cobie Smulders regala però un pizzico di sorriso e leggerezza maggiore al personaggio rendendolo così adatto a un canale come ABC pensato per tutta la famiglia.

Stumptown rientra nella strategia della rete Disney di provare a recuperare quel pubblico femminile che un tempo guardava solo ABC e ora si è spostato verso altri lidi. Senza però dimenticare tutti gli altri. Ne esce così un intrattenimento leggero, dinamico, con buoni attori ma personaggi un po’ troppo stereotipati: come il barista amico divertente, sarà anche presente nel fumetto da cui è tratto ma è un ruolo fin troppo abusato. Se poi ad interpretarlo chiami Jake Johnson che per anni ha fatto la stessa parte in New Girl, forse stai un po’ esagerando.

Stumptown complessivamente è una serie godibile che potrebbe portare il procedurale in una zona diversa dal solito, verso Lethal Weapon e i suoi eccessi action conditi da momenti comici. Servirà a riportare più pubblico femminile su ABC? probabilmente no ma il tentativo è apprezzabile. Voto 6.5 Riccardo Cristilli


Qui i nostri commenti alle Nuove serie tv

Stumptown era una delle serie più attese della nuova stagione televisiva, il motivo era sostanzialmente uno: il ritorno nella tv generalista di Cobie Smulders in un ruolo regolare. Un ritorno che era esattamente come ce lo aspettavamo. Stumptown infatti sfrutta tutto il suo carisma e il suo background comedy costruito negli anni in cui era nel cast di How I Met Your Mother. Il personaggio di Dex quindi è una donna forte, “cazzuta” per dirlo in termini semplici e molto ironica, un ruolo che è perfettamente nelle corde di Cobie Smulders, lo interpreta con una sicurezza e naturalezza, come se stesse prendendo una tazza di caffè la mattina.

Parlo solo della protagonista e dell’attrice perchè è l’unica cosa che ho apprezzato della serie, che in sostanza è un action con scene molto esagerate, un classico del genere, e un “caso di puntata” interamente basato sulla forza e i talenti della protagonista. La serie mi ha ricordato molto Whiskey Cavalier, o meglio i motivi per cui non l’ho guardata: una serie sempre di ABC che è andata in onda in primavera anche su Mediaset Premium in contemporanea. Anche lì la sua forza erano i protagonisti, per il resto si tratta di un procedurale senza mordente, in cui probabilmente la protagonista farà le stesse cose in ogni episodio.

Quindi se vi piace il genere, se vi piace una serie in cui la protagonista in sostanza va in giro a risolvere casi e combinare casini, con qualche battuta intelligente in mezzo, allora Stumptown fa per voi. Nel mio caso invece, la serie non rientra nemmeno nella mia concezione di intrattenimento leggero, per me è come rivedere lo stesso film ogni settimana. Voto 6, pompato dalla performance della Smulders, ma non basta. Davide Allegra


Stumptown, un po’ come tutti gli altri pilot da me visti finora, è né carne né pesce. Ha tutto quello che ci poteva aspettare dalla presentazione della serie tv a maggio, punta tutto (troppo?) sulle spalle della protagonista Cobie Smulders (che ho amato tanto nei panni di Robin in HIMYM quanto in quelli di Maria Hill nel MCU), in un Jake Johnson che sembra uscito da New Girl e in qualche altro nome noto nel cast. Il resto è tutto già visto, pure il fratello con la sindrome di down per strizzare l’occhio al pubblico familiare ABC, e tutto si prospetta già da adesso cotto a puntino per sapere come continuerà settimana dopo settimana. Voto come gli altri e per l’amore della protagonista 6.5 Federico Vascotto

Gli Ascolti della premiere

Nel complicato slot del mercoledì alle 22 dopo 2 ore comedy, Stumptown esordisce con lo 0.7 di rating e 4,5 milioni di spettatori, ma nel giro dei primi tre giorni il dato dei rating cresce del 100% arrivando a 1.4 con 7,9 milioni di spettatori a dimostrazione di come ci sia stato interesse verso la serie.

Il cast

  • Cobie Smulders è Dex Parios
  • Jake Johnson è Grey McConnell
  • Tantoo Cardinal è Sue Lynn Blackbird, la proprietaria di un casinò indiano, mamma dell’ex ragazzo di Dex
  • Cole Sibus è Ansel Parios, il fratello di Dex
  • Adrian Martinez è Tookie, proprietario di un food truck e informatore per Dex
  • Camryn Manheim è il tenendte Cosgrove
  • Michael Ealy è il Detective Miles Hoffman