Tu Si Que Vales: Giordana Angi ospite canta “Stringimi Più Forte” (VIDEO)

Giordana Angi

Tù Sì Que Vales: Giordana Angi di Amici ospite della puntata del 23 novembre, canta “Stringimi Più Forte” (Video)

Visti gli ascolti altissimi, Tu Si que Vales è uno dei programmi televisivi migliori per promuovere nuovi lavori, soprattutto se sei un cantante che viene dalla cosiddetta scuderia di Maria De Filippi. Nella puntata di ieri, sabato 23 novembre, di Tu Si Que Vales Giordana Angi, seconda classificata di Amici 18, ha cantato il suo nuovo singolo: “Stringimi Più Forte.


Durante l’esibizione di Giordana, Belen Rodriguez si è commossa e dopo ha spiegato che nonostante l’avesse già sentita in radio: “non avevo sentito bene il testo, cavolo sei pazzesca. Bellissime Parole.” Dopo l’esibizione Maria De Filippi raggiunge Giordana sul palco e le consegna il doppio disco d’oro a Giordana per il suo disco precedente: “Casa“. Ecco il video:

Clicca qui per altri video della puntata di Tu Si Que Vales.

Come rivedere la puntata di Tu Si Que Vales in streaming

Come ogni programma Mediaset, è possibile rivedere l’intera puntata di Tu Si Que Vales sul sito Mediaset Play/Witty TV, il servizio gratuito di on-demand dove sono disponibili tutte le puntate subito dopo la messa in onda.

Tu si que Vales, i giudici.

A valutare le esibizioni degli artisti torna il quartetto più amato della tv composto da Maria De Filippi, Gerry Scotti, Teo Mammuccari e Rudy Zerbi, sempre pronti a giudicare con serietà e professionalità ma anche a farsi coinvolgere e a lasciarsi appassionare da gag irresistibili o da performance inusuali.

Muniti di bacchetta magica i quattro giudici decidono oltre alla sorte la durata delle performance. Per la terza edizione consecutiva al timone dello show il trio formato dalla bellissima argentina Belen Rodriguez (alla guida del programma fin dalla prima edizione del 2014) e dai due grandi campioni dello sport: il campione della Nazionale italiana di Rugby Martin Castrogiovanni e il campione del mondo di MMA Alessio Sakara.