11/9 le due ore che cambiarono il mondo su Rai 1 sabato 11 settembre lo speciale in prima serata

11 settembre
- Pubblicità -

11/9 le due ore che cambiarono il mondo con Monica Maggioni sabato 11 settembre su Rai 1 e RaiPlay

Rai 1 ricorda i vent’anni dall’11 settembre con uno speciale in prima serata sabato 11 settembre con Monica Maggioni in diretta dalle 20:30 anche in streaming su RaiPlay. 11/9: le due ore che cambiarono il mondo è il docufilm che apre la serata una coproduzione internazionale lanciata dalla BBC, il documentario sulla tragedia che ridefinì il corso della storia e della geopolitica contemporanea.

Realizzato dal regista Arthur Cary il documentario riunisce le storie di 13 persone che hanno vissuto da vicino l’attentato alle Torri Gemelle. Un racconto profondamente personale con narrazioni intrecciate: da un lato le due ore tra il dirottamento e lo schianto dei quattro aerei; dall’altro, la storia di ciò che è venuto dopo, il Post Traumatic Stress Disorder, che non li ha più lasciati.

- Pubblicità -

Come è strutturata la serata per l’11 settembre

Ecco come è costruita la serata evento dedicata al ricordo dell’attentato dell’11 settembre 2001:

  • 20:35 Introduzione con Monica Maggioni e i suoi ospiti
  • 21:00 Film documentario 11/9 le due ore che cambiarono il mondo
  • 23:10 Dibattito con Monica Maggioni

Lo speciale con Monica Maggioni

A guidare la serata dedicata all’11 settembre c’è Monica Maggioni che dal 13 settembre in seconda serata porterà la nuova edizione di Sette Storie su Rai 1. Lo speciale è  in diretta dall’HangarBicocca di Milano all’interno dell’installazione di Maurizio Cattelan.

Ad animare il dibattito ospiti e testimoni del mondo del giornalismo, della cultura e dell’economia per un’analisi approfondita dell’attacco terroristico che ha cambiato la storia. Tra gli ospiti: Mohamedou Ould Slahi, ex detenuto di Guantanamo cui è ispirato il film “The Mauritanian”, Jason Blazakis, uno dei maggiori esperti USA di lotta al terrorismo.

11/9 le due ore che cambiarono il mondo – Il docufilm

Mescolando le potenti testimonianze dei sopravvissuti, dei primi soccorritori e dei familiari delle vittime, attraverso archivi personali e pubblici, la storia di quella giornata si svolge quasi in tempo reale ricostruendo la convulsa successione degli eventi di quelle due ore.

Vanessa, 26 anni, artista scozzese, si trovava al 91° piano della prima torre ad essere colpita, la North Tower, dalle 6 del mattino a lavorare su un dipinto dell’alba di New York. Vent’anni dopo Vanessa sta ancora lavorando a una riproduzione del dipinto che ha perso, ossessionata da quanto vicina sia stata alla morte. Bill, pompiere di Staten Island, sopravvissuto miracolosamente a entrambe le torri che crollano intorno a lui e alla caduta del suo compagno ucciso schiacciato, proprio accanto a lui, dal corpo di una persona lanciatosi da una finestra pur di sfuggire al rogo.

Malcolm ha perso suo figlio Geoff, Heather era una pilota di caccia appena qualificata che ha preso il volo quel giorno pronto a speronare la coda dello United 93, l’aereo dirottato diretto a Washington DC. “Siamo gli effetti collaterali della tragedia”, dice un sopravvissuto, “ma siamo stati dimenticati come una nota a margine della storia”.

- Pubblicità -