Bruno Barbieri 4 Hotel stasera giovedì 24 giugno in Maremma

4 hotel
- Pubblicità -

Bruno Barbieri 4 Hotel giovedì 24 giugno in Maremma alla scoperta dei Glamping i campeggi di lusso

Il viaggio di 4 Hotel di Bruno Barbieri approda in Maremma tra Toscana e Lazio dove a sfidarsi nella puntata di giovedì 24 giugno saranno 4 glamping dei veri e propri campeggi glamour nati dalla fusione – anche nel nome – tra “glamour” e “camping”. L’appuntamento è stasera su Sky Uno e Now in streaming.

La Maremma, una volta territorio di paludi, boschi, butteri e briganti, oggi è diventata la terra dei glamping, hotel in tenda che permettono di dormire a stretto contatto con la natura senza rinunciare al confort di un albergo. Ce ne sono di tutti i tipi: eleganti, country chic e wild. Altri, invece, sono perfetti per una vacanza tra sport e divertimento, un fenomeno in ascesa negli ultimi anni.

- Pubblicità -

I 4 Hotel in sfida del 24 giugno

La Maremma, aspra e selvaggia è al centro della sesta puntata di giovedì 24 giugno, alle ore 21.15, su Sky Uno: a gareggiare ci sono Tenuta Poggio Rosso” di Diego; Be Vedetta di Anna; “Camping Village Rocchette” di Irene; e, infine, “Podere Prataccio” di Luca.

  • Tenuta Poggio Rosso di Diego – Populonia a Piombino
    è un glamping immerso nella natura livornese, a Populonia, nel comune di Piombino, che dispone di 16 tende in stile country chic, all’interno di un’azienda vinicola, creato da Diego. Per Diego il vero glamour è un mix perfetto tra natura, opera dell’uomo e amore per il suo mestiere.
  • Be Vedetta di Anna – Follonica
    relais sopra Follonica, nella Maremma grossetana, composto da una struttura principale con ristorante e 6 strutture glamping. In epoca etrusca il relais fungeva da vedetta, da qui deriva il suo nome. Anna, la proprietaria, sostiene di essere stata la prima ad aver costruito un glamping in Toscana. La villa e il terreno di “Be Vedetta” appartengono da sempre alla sua famiglia, e Anna, con un passato da manager in una grande azienda a Milano, ha deciso da qualche anno di trasferirsi in campagna per intraprendere la nuova carriera nell’hôtellerie.
  • Camping Village Rocchette di Irene – Castiglione della Pescaia
    un camping immerso in una pineta di 13 ettari, con tre tipologie di sistemazione: bungalow, camping e glamping, con una piscina enorme di 2000 mq nel cuore nevralgico della struttura. Le numerosissime attività, che si organizzano all’interno, offrono un’ospitalità tipica di un villaggio turistico. Irene, la direttrice, dopo numerose esperienze all’estero in hotel ha deciso di tornare nella sua terra di origine.
  • Podere Prataccio di Luca – Scansano
    un agriturismo immerso nella natura, nei pressi di Scansano (GR), terra del famoso vino Morellino. Luca, brianzolo di origine, con un passato da imprenditore di moda, ha deciso qualche anno fa di trasferirsi in Maremma per aprire un’azienda agricola con più di 2000 piante di ulivo. Ha poi voluto sfruttare l’ampio terreno, costruendo 6 tende di ultima generazione, completamente ecosostenibili, in contatto diretto con la natura.

Il tavolo del confronto finale è stato registrato presso Cavallonatura Centro Equestre di Marina di Grosseto.

La formula del programma

Oltre alla novità della colazione, non cambia la formula di 4 Hotel. Negli otto nuovi episodi gli hotel in gara, 4 per ogni serata, di diverse fasce di prezzo o categoria, si contenderanno il titolo puntando su tutto quello che secondo loro fa la differenza nella propria offerta. Nel rispetto del meccanismo di successo che ha reso questo show un cult, e che da oggi si arricchisce di un nuovo insidiosissimo livello di difficoltà.

Come sempre, l’esigentissimo e severo esperto di hôtellerie Bruno Barbieri e i concorrenti trascorreranno un giorno e una notte nei reciproci alberghi: dopo il check-in, sperimenteranno e metteranno alla prova accoglienza, stile, pulizia, eventuali servizi offerti dall’hotel e l’ospitalità di ciascun albergatore, la loro capacità di trasformare un semplice pernottamento in un’esperienza indimenticabile alla scoperta di un territorio.

L’indomani, dopo la colazione, faranno il check-out, dopodiché saranno chiamati a esprimere i propri giudizi che, da oggi, saranno su 5 categorie: i loro voti, da 1 a 10, valuteranno infatti locationcameraserviziprezzo e, per la prima volta, la colazione, il pasto che ogni albergo che si rispetti considera il suo fiore all’occhiello.

- Pubblicità -