Alex Rider su Rai 4, la trama degli episodi in onda stasera lunedì 16 maggio

alex rider Rai 4
Alex Rider - Season 1 - Episode 105
- Pubblicità -

Alex Rider su Rai 4 il teen spy che parla agli adulti, le puntate di lunedì 16 maggio

Prosegue questa sera lunedì 16 maggio la prima stagione di Alex Rider su Rai 4, per la prima volta in chiaro a oltre 2 anni dal rilascio su Prime Video che nel frattempo ha anche pubblicato la seconda stagione della serie. La serie è tratta dai romanzi di Anthony Horowitz e ha già avuto un adattamento cinematografico che però non ha ottenuto il successo sperato non dando vita a una nuova saga.

Guy Burt è l’ideatore dell’adattamento cui ha collaborato lo stesso scrittore Anthony Horowitz con Sony Pictures Television in produzione, realizzata in modo indipendente e poi venduta ad Amazon che l’ha portata prima nel Regno Unito e ora negli altri paesi mentre IMDb Tv, ora diventata Amazon Freevee, negli USA. La prima stagione è composta da 8 episodi.

Gli episodi del 16 maggio

1×05: Alex si risveglia nel letto, convinto di aver sognato l’operazione ma quando James gli riferisce che tutti hanno fatto lo stesso sogno appena arrivati, si insospettisce. Sasha e Arrash si comportano in modo strano e per evitare di fare quella fine Alex, James e Kyra cercano di trovare un modo per scappare. Intanto l’MI6 analizza il cellulare di Martin e trova un portafoglio di criptovalute. Parker, ora alla guida delle Roscop Media cerca di espandersi. Intanto la copertura di Alex rischia di saltare…

1×06: anche James cambia, ora Alex e Kyra sono da soli, la lezione del pomeriggio sembra l’occasione giusta per scappare. Intanto Tom viene convocato alla Roscop Media per un contest di giovani registi, in realtà è solo un modo per ottenere il video “Alex la spia”. Alex scopre quello che davvero accade alla Poin Blanc.

Alex Rider la trama

Alex Rider è una serie tv spy thriller con protagonista un ragazzo che scopre come lo zio non sia morto per un banale incidente visto che in realtà era una spia di una divisione dei servizi segreti britannici. Ma non solo Alex scoprirà che durante la sua infanzia è stato addestrato per diventare una spia a sua volta. La prima stagione della serie è ispirata al secondo romanzo della saga, Point Blanc – Operazione Gemini, pur introducendo anche tutti gli elementi del personaggio e della storia.

Alex viene avvicinato da Alan Blunt, capo di una misteriosa branca dell’MI6 conosciuta con il nome di “The Department”, che gli rivela che è stato inconsapevolmente allenato sin dall’infanzia a destreggiarsi nel pericoloso mondo dello spionaggio. Spinto ad aiutare l’indagine sulla morte dello zio, per capire come questa sia connessa all’omicidio di due miliardari di alto profilo, Alex, riluttante, assume una nuova identità e sotto copertura inizia a frequentare un lontano collegio chiamato Point Blanc. Isolato sopra il limite delle nevi perenni delle Alpi francesi, il Point Blanc promette di riportare gli irrequieti figli delle famiglie più ricche sulla retta via. Ma, scavando più a fondo, Alex scopre che gli studenti sono in realtà pedine dell’inquietante piano ideato dal misterioso Doctor Greif. Per impedirgli di portarlo a termine, Alex sarà disposto anche a rischiare la propria vita.

Dove in streaming

La serie Alex Rider è in streaming su Rai Play in parallelo alla messa in onda su Rai 4, ma soprattutto è già on demand su Prime Video con le sue due stagioni complete.

Il cast

  • Otto Farrant: Alex Rider
  • Stephen Dillane: Alan Blunt
  • Vicky McClure:
  • Andrew Buchan: Ian Rider
  • Brenock O’Connor: Tom Harris
  • Ronkẹ Adékoluẹjo: Jack Starbright
  • Liam Garrigan: Martin Wilby
  • Ace Bhatti: John Crawley
  • Thomas Levin: Yassen Gregorovitch
  • Haluk Bilginer: Dottor Greif
  • Howard Charles: Wolf
  • Nyasha Hatendi: Smithers
  • Ana Ularu: Eva Stellenbosch
  • Marli Siu: Kyra Vashenko-Chao
- Pubblicità -
Siamo la redazione di dituttounpop... Lo sappiamo, sembra un'entità indefinita, una cosa brutta, ma tranquilli è sempre un umano a scrivere questi articoli... o meglio più di uno di solito. Per questo usiamo questo account. Per sapere chi siamo c'è la pagina "Redazione" in fondo... facile vero? Ci trovate anche sui social. Ciao.