American Crime Story: Impeachment, il sexgate in salsa Ryan Murphy da oggi su FOX

american crime story
- Pubblicità -

Recensione American Crime Story: Impeachment, la storia di Bill Clinton e Monica Lewinsky in salsa Murphy in Italia dal 19 ottobre su FOX

Martedì 19 ottobre 2021 su FOX (canale 116 di Sky) debutta in Italia American Crime Story: Impeachment. Si tratta della terza stagione del franchise di Ryan Murphy in onda negli Stati Uniti sul canale FX, che tratterà il noto scandalo che ha coinvolto l’ex-presidente degli Stati Uniti Bill Clinton, e Monica Lewinsky, una stagista con la quale ha avuto una storia. L’appuntamento con i primi due episodi è per stasera alle 21:00 su FOX e in streaming su NOW.

Come sapete American Crime Story è una serie antologica che racconta i casi di cronaca, non solo cronaca nera, che hanno sconvolto l’opinione pubblica americana. Il caso Clinton/Lewinsky ha anche avuto ripercussioni giudiziarie in quanto ha generato un indagine del FBI e poi ha portato al tentativo di Impeachment da parte delle camere americane.

- Pubblicità -

American Crime Story: Impeachment, la trama

La serie si concentrerà sulla crisi che ha portato al primo procedimento di impeachment di un Presidente statunitense dopo circa 100 anni. La storia sarà raccontata attraverso il punto di vista delle donne al centro degli eventi: Monica Lewinsky (Beanie Feldstein), Linda Tripp (Sarah Paulson) e Paula Jones (Analeigh Ashford). Tre donne che saranno catapultate al centro della discussione pubblica in un momento fatto di rancori politici.

La ricerca della perfezione e imitazione, elementi distintivi del franchise

Sui meriti di Impeachment c’è poco da dire, parte da una storia che ha anche superato i confini americani e che sicuramente a grandi linee conoscono tutti. É un po’ il “limite” delle miniserie che raccontano fatti realmente accaduti, in cui l’unico metro di giudizio, e non voglio sminuire, riguarda principalmente la capacità degli autori di scegliere il modo giusto per esporre quei fatti. Questa capacità, ormai, è ampiamente riconosciuta all’intero team produttivo di Ryan Murphy, che nelle sue serie snocciola gli eventi nel modo migliore possibile, catturando lo spettatore interessato a quell’argomento.

In più, la natura della storia prettamente scandalistica, giova sicuramente a favore della serie in termini del sopracitato coinvolgimento del pubblico. Quindi American Crime Story è perfetto da questo punto di vista, forse anche troppo se aggiungiamo la forse ossessiva ricerca della perfezione in ogni scena, in ogni vestito, in ogni acconciatura. Una ricerca che traspare anche oltre lo schermo quando gli attori sembrano troppo concentrati a portare a casa il risultato, imitando nel modo migliore possibile personaggi realmente esistiti, perdendo quasi interamente la naturalezza dell’interpretazione. Un esercizio di stile che potrebbe essere considerato un pregio del franchise, che porta a casa il risultato quindi, ma che personalmente non riesco a non definire come pura imitazione.

Il cast principale

  • Clive Owen è Bill Clinton
  • Beanie Feldstein è Monica Lewinsky
  • Sarah Paulson è Linda Tripp
  • Annaleigh Ashford è Paula Jones
  • Edie Falco è Hillary Clinton
  • Margo Martindale è Lucianne Goldberg
  • Cobie Smulder è Anne Coulter
- Pubblicità -