American Horror Stories su Disney+, Ryan Murphy e i limiti di un’operazione dal sapore commerciale

American Horror Stories
- Pubblicità -

American Horror Stories da mercoledì 8 settembre su Disney+ l’incursione antologica nell’horror antipasto della decima stagione

Arriva in Italia da oggi mercoledì 8 settembre a ritmo di un episodio a settimana la prima stagione di American Horror Stories antologia “horror” di Ryan Murphy spinoff (e sembra sciocco sottolinearlo) di American Horror Story che debutterà con la decima stagione a ottobre una volta terminati gli episodi dell’antologia.

L’antologia è composta da sette episodi e propone una storia horror diversa per ogni episodio, ed è prodotta da Ryan Murphy, Brad Falchuk, Alexis Martin Woodall, John J. Gray e Manny Coto. In realtà non sono tutte storie diverse. Infatti il primo e secondo episodio sono un’unica storia e l’ottavo, seppure in forme diverse, è comunque ricollegato alle prime due, tre episodi che ci riportano alle radici di American Horror Story a quella “Murder House” che è il simbolo e forse la stagione migliore di tutte quelle realizzate nel corso di oltre 10 anni.

- Pubblicità -

American Horror Stories gli episodi e il cast

L’antologia è composta da 7 episodi:

  • Rubber(wo)Man Part One e Two: nuovi inquilini nella Murder House di Los Angeles anni dopo gli eventi raccontati nella prima stagione della serie. Ma per Michael, Troy e Scarlett il sogno di trasformarlo in un B&B dell’orrore non andrà nel verso giusto dopo che Scarlett viene presa di mira da un gruppo di piccole bulle. Nel corso delle puntate scopriamo qualcosa di più su come i fantasmi vivono nella casa. Nel cast Matt Bomer, Gavin Creel, Sierra McCormick, Merrin Dungey, Paris Jackson, Aaron Tveit.
  • Drive In: il film Rabbit Rabbit che secondo una leggenda metropolitana farebbe impazzire gli spettatori, viene riproposto nel drive in di una cittadina e la situazione degenera; Chad e Kelley riusciranno a trovarne il creatore ma mettere la parola fine non è così semplice. Nel cast Rhenzy Feliz, Madison Bailey, John Carroll Lynch.
  • The Naughty List: quattro influencer dopo aver caricato sul loro canale il video del suicidio di un uomo, iniziano a perdere follower ma quando sfideranno Babbo Natale il gioco diventa pericoloso e saranno loro i protagonisti di nuovi video virali. Nel cast Kevin McHale, Nico Greetham, Danny Trejo, Charles Melton.
  • Ba’al: Liv e Matt cercano di avere un figlio ma senza successo, in una clinica per la fertilità la receptionst Bernadette le dà un totem per la fertilità ed effettivamente riescono ad avere un bambino, ma l’arrivo di un demone farà impazzire la ragazza. Nel cast Billie Lourd, Ronen Rubinstein, Vanessa A. Williams, Virgina Gardner
  • Feral: la sparizione di un bambino nei boschi porterà alla scoperta di strane creature che popolano la natura; nel cast Cody Fern, Aaron Tveit, Tiffany Dupont
  • Game Over: l’episodio è ricollegato a Muder House ma è talmente carico di sorprese che è difficile riassumerlo, basta dire che di mezzo ci sono giochi di ruolo e videogame. Nel cast Dylan McDermott, Paris Jacoskn, Merrin Dungey, Sierra McCormick, Kaia Gerber, Noah Cyrus, Mercedes Mason, Jamie Brewer.

American Horror Stories

Il Commento

Inutile girarci intorno: American Horror Stories è un’operazione commerciale che fa felici tutti da Ryan Murphy alla filiera FX – Hulu – Disney che la trasmettono. Ormai da qualche anno Murphy ha firmato un ricco contratto con Netflix ma al tempo stesso continua a collaborare con FX e con il gruppo Disney per i brand già attivi quindi Horror Story e Crime.

L’idea di creare uno spinoff antologico è quindi perfetta. Da un lato il prolifico autore, produttore e regista continua a far lavorare tutto il gruppo che ruota intorno a lui di autori, registi e attori. Dall’altro lato Disney tiene la mano ferma su Murphy evitando di perderlo del tutto al punto che già si inizia a vociferare di un suo possibile ritorno “all’ovile”.

I diversi episodi non aggiungono e non tolgono nulla, sono mini storie tra l’horror e il thriller che non avrebbero retto una stagione intera, appunti di idee magari passate tra le mani e la mente di Murphy e dei suoi colleghi. Nell’universo complessivo di Horror Story può avere un senso trascorrere tre ore con i primi due e con il settimo episodio scritti da Murphy, Brad Falchuk e Manny Coto. Soprattutto il settimo è particolarmente interessante (ma obiettivamente si può rivelare ben poco di una puntata ricca di sorprese) e viene da pensare che forse la formula migliore per questa antologia sarebbe potuta essere quella di costruire storie legate alle stagioni trasmesse.

Probabilmente Ryan Murphy ha però assimilato quello che da più parti gli diciamo ormai da diverso tempo: nel lungo periodo le sue storie si perdono in ghirigori estetici fin troppo fumosi. Così dopo l’antologia anche American Horror Story sarà divisa in due parti da 6 e 4 episodi quasi a mettere un freno ulteriore alla sua creatività.

Come vedere la serie?

American Horror Stories è disponibile con il primo episodio da oggi 8 settembre su Disney+. Naturalmente Disney+ prevede la creazione di profili dedicati ai più piccoli in cui imporre limiti d’età più bassi per la visione dei prodotti così da dare ai bambini un catalogo di contenuti adatto a loro.

Ci sarà una seconda stagione?

La serie antologica episodica è stata rinnova per una seconda stagione che arriverà nel 2022 su FX on Hulu (il brand per identificare i prodotti FX su Hulu) e Disney+.

- Pubblicità -