Amore Criminale la storia di stasera giovedì 24 novembre

Amore Criminale condotto da Emma D’Aquino, ricostruisce attraverso docufiction storie di amori tossici, in cui gli uomini, gli amanti si trasformano in carnefici. Il programma è realizzato in collaborazione con la polizia e i carabinieri. In ogni puntata c’è la storia di una donna che è stata uccisa dall’uomo che credeva di amare e che magari per un periodo ha anche amato. L’appuntamento è il giovedì su Rai 3 alle 21:25.

Amore Criminale la storia di stasera

La sesta e ultima puntata di Amore Criminale stasera giovedì 24 novembre 2022 va in onda alla vigilia della Giornata per l’eliminazione della violenza contro le donne. La trasmissione di Rai 3 condotta da Emma D’Aquino ha al centro la storia di Alessandra uccisa ha 43 anni dall’ex compagno. Alessandra era una maestra elementare amata da tutti, una madre attenta e amorevole. Dedica tutto il suo tempo ai figli dopo il marito li ha lasciati.

Sola ma ancora con la voglia di vivere, pensa di aver diritto a farsi una nuova vita. Così nel 2013 durante una gita sul lago di Garda, Alessandra conosce un uomo simpatico e dai modi gentili, e con lui nasce subito una bella amicizia. Sola da anni Alessandra si innamora di quest’uomo allegro che le ridà la gioia di vivere. Peccato che pian piano quest’uomo rivela un’altra natura: ha un carattere possessivo e geloso. Alessandra non ci sta e vuole chiudere questo rapporto malato. Per dieci mesi quest’uomo perseguita Alessandra.

La donna che voleva solo trovare l’amore, vivere la sua vita, la sera del primo giugno 2016 viene uccisa da quest’uomo. La colpisce con un oggetto e poi con numerose coltellate. Incredibilmente viene condannato solo a 15 anni e 4 mesi. Oggi il processo è definitivamente chiuso.

In streaming

Le puntate di Amore Criminale si possono vedere in live streaming su RaiPlay e si possono recuperare anche on demand gratuitamente.

Redazione Dituttounpop
Redazione Dituttounpop
Siamo la redazione di dituttounpop... sembra un'entità indefinita, una cosa brutta, ma tranquilli è sempre un umano a scrivere questi articoli... o meglio più di uno di solito. Per questo usiamo questo account. Ci trovate anche sui social. Ciao.