Amore Criminale su Rai 3, la storia di giovedì 13 maggio

amore criminale
- Pubblicità -

Amore Criminale la storia di giovedì 13 maggio su Rai 3, Veronica Pivetti racconta storie di femminicidio

Proseguono le storie di femminicidio di Amore Criminale raccontate con sapiente equilibrio da Veronica Pivetti. Giovedì 13 maggio su Rai 3 in prima serata la quarta di un ciclo di 6 puntate con altrettante storie di donne ancora vittime di violenza maschile. Le puntate sono anche in streaming su RaiPlay.

Costruite attraverso la docufiction con la voce narrante di Veronica Pivetti saranno raccontate storie che non vorremmo più sentire. Le immagini ricostruite si alterneranno testimonianze ai testimoni diretti e immagini di repertorio.

- Pubblicità -

La storia del 13 maggio

Giovedì 13 maggio 2021 Amore Criminale racconta la storia di Elisa una ragazza di trent’anni che vive a Prato, che ama viaggiare, fare shopping e divertirsi…un po’ come tutti. Lavora come commessa, anche se ha studiato per diventare allevatrice e addestratrice di cani, che sono la sua grande passione.

Nel 2015, dopo l’insistente corteggiamento di Federico, giovane promessa del calcio, Elisa si fidanza con lui. Il loro legame è molto forte ma ben presto subentrano le note negative e iniziano le prime crepe. E seguendo uno schema che si ripete un po’ in tutte queste storie di femminicidi,  Federico inizia a controllare Elisa, non vuole che esca da sola con le amiche, le controlla le attività sui social e chiede l’attenzione di lei in modo esclusivo.

Nonostante questo nel 2017 vanno a convivere ed Elisa sprofonda sempre più nell’isolamento. Una scintilla di libertà e indipendenza la portano ad allontanarsi da Federico, anche se questo allontanamento non avverrà mai in modo definitivo. Il 25 maggio 2018, dopo una serata trascorsa a bere con gli amici, Elisa, rientrando a casa, incontra la morte per mano del suo compagno, che la uccide sparandole 3 colpi. Dopo l’omicidio, Federico si suiciderà.

Fin dal 2007, anno della prima messa in onda, il format ha uno scopo di denuncia sociale del tragico fenomeno del femminicidio. La redazione del programma accoglie le numerose richieste di aiuto che inviano le donne e le smista presso i vari Centri Antiviolenza situati in ogni regione italiana. Il programma prodotto da Palomar è realizzato con la collaborazione della Polizia di Stato e l’Arma dei Carabinieri e con il Patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

- Pubblicità -