Anna le prime immagini della serie tv Sky di Niccolò Ammaniti

Anna

Anna la serie tv Sky di Niccolò Ammaniti: il cast e le prime foto dal set

Il titolo risulta ancora essere provvisorio, ma Anna tratta dal romanzo di Niccolò Ammaniti e diretta dallo stesso autore, esiste e arriverà presto in tv, probabilmente tra fine 2020 e inizio 2021. Arrivano dal set siciliano le prime immagini della serie, del cast, di alcuni momenti di lavorazione sul set.

Anna, la serie tv, è scritta da Ammaniti, che sarà anche showrunner, insieme a Francesca Manieri che aveva già collaborato con lo scrittore per il magnifico Il Miracolo ed è nel team delle sceneggiatrici di Luna Nera. La serie è una serie Sky Original, secondo progetto tv di Ammaniti, tratta dal suo romanzo edito da Einaudi. Anna è prodotta da Mario Gianani e Lorenzo Mieli con Lorenzo Gangarossa per Wildside, parte di Fremantle, in coproduzione con ARTE France e Kwaï, Fremantle si occuperà della distribuzione estera.

Due esordienti guidano il cast a partire da Giulia Dragotto (13 anni, scelta fra oltre duemila candidate) che interpreta Anna, una ragazzina che in un mondo devastato da un virus, in cui gli esseri umani vivono solo fino a quattordici anni, parte alla ricerca del fratellino rapito, Astor, interpretato da Alessandro Pecorella (9 anni, anche lui alla sua prima apparizione in tv).

Fra i giovanissimi attori esordienti, Clara Tramontano interpreta Angelica mentre Giovanni Mavilla è Pietro. Nel cast anche Roberta Mattei (Non essere cattivoVeloce come il ventoIl primo Natale) e Elena Lietti (La pazza gioiaTre piani), che torna davanti alla macchina da presa di Ammaniti nei panni della madre scomparsa di Anna e Astor, dopo l’esperienza sul set de Il Miracolo dove interpretava Sole Pietromarchi.

La trama

Una ragazzina cocciuta e coraggiosa parte alla ricerca del fratellino rapito. Fra campi arsi e boschi misteriosi, ruderi di centri commerciali e città abbandonate, fra i grandi spazi deserti di un’isola riconquistata dalla natura e selvagge comunità di sopravvissuti, Anna ha come guida il quaderno che le ha lasciato la mamma con le istruzioni per farcela. E giorno dopo giorno scopre che le regole del passato non valgono più, dovrà inventarne di nuove.

In questo mondo, che ha ucciso la popolazione adulta siciliana (sopra i 14 anni), la prima priorità di Anna è quella di prendersi cura del fratello minore. Quando verrà rapito, Anna si imbarcherà in un percorso per tutta la Sicilia per ritrovarlo, incontrerà cani randagi, ma anche gang composte da ragazzini, e si innamorerà di uno di loro.

Foto credits: Greta De Lazzaris