- Pubblicità -

Anni 20 i temi della puntata di giovedì 20 maggio su Rai 2

Data:

- Pubblicità -

Anni 20 giovedì 20 maggio su Rai 2 tra libertà d’informazione e ‘ndrangheta

Nonostante flop d’ascolti e polemiche per i temi trattati prosegue l’appuntamento con l’informazione di Rai 2 e in streaming su RaiPlay del giovedì sera Anni ’20, giovedì 20 maggio nuovi temi e nuovi ospiti per Francesca Parisella. Partito come programma concentrato sulle inchieste per raccontare senza filtri il decennio che stiamo vivendo, il programma sembra virare verso il talk più classico.

I temi del 20 maggio

La libertà d’opinione, la censura, la libertà d’informazione è al centro della puntata di giovedì 20 maggio con Francesca Parisella che ne parlerà con l’opinionista del programma Alessandro Giuli e agli ospiti Giampiero Mughini, Peter Gomez, Marco Rizzo e Wladimir Luxuria. Servizi e reportage forniranno gli elementi per tentare un’analisi della situazione italiana, dall’osservatorio dei corrispondenti della stampa estera, ed europea. Non mancheranno nel dibattito le incursioni di Federico Palmaroli, in arte Osho, con le sue vignette.

- Pubblicità -

Il programma palerà poi di riciclaggio del denaro sporco italiano in Svizzera attraverso le cosiddette società “bucalettere”, raccontando come le tante imprese commerciali, che hanno solo un indirizzo postale ma nessun dipendente né una vera sede, siano protagoniste di “sovrafatturazioni” che puntano a riciclare denaro sporco. Un sistema ormai consueto soprattutto per la ‘ndrangheta, come racconta il procuratore di Catanzaro, Nicola Gratteri, in una dettagliata intervista. La trasmissione farà infine luce sulla facilità di riciclaggio attraverso i tanti “compro oro” svizzeri, raccogliendo la testimonianza di un imprenditore, la cui azienda, costretta poi alla chiusura, è stata completamente infiltrata da dipendenti legati alla criminalità organizzata calabrese.

- Pubblicità -
Redazione
Redazione
Siamo la redazione di dituttounpop... Lo sappiamo, sembra un'entità indefinita, una cosa brutta, ma tranquilli è sempre un umano a scrivere questi articoli... o meglio più di uno di solito. Per questo usiamo questo account. Per sapere chi siamo c'è la pagina "Redazione" in fondo... facile vero? Ci trovate anche sui social. Ciao.
- Pubblicità -