Apple TV+, presentato il servizio streaming ecco i primi dettagli

apple tv

Servizio Streaming Apple, l’azienda di Cupertino ha presentato Apple TV+ il suo servizio streaming che includerà contenuti originali. Ecco i dettagli.

Oggi si è tenuto il tanto atteso Keynote di Apple in cui Tim Cook ha presentato una varietà di servizi dall’intrattenimento, alle news, ai servizi di pagamento. Qui parleremo del tanto chiacchierato servizio streaming dell’azienda produttrice di smartphone e dispositivi elettronici che si chiamerà Apple TV+.


Precisiamo che, tranne dove specificato, tutte le informazioni che seguono valgono per il mercato americano.

I primi dettagli

Durante il Keynote il servizio è stato introdotto con un video che ha visto grandi personalità del cinema e della tv, tra i quali Steven Spielberg, Jennifer Aniston, Octavia Spencer, Reese Witherspoon, J.J. Abrams, M. Night Shyamalan, raccontare come vengono create le storie e cosa significa farlo per il pubblico. Tutti presenti anche sul palco per annunciare i loro progetti.

Nel video che segue potete guardare le prime immagini delle serie attualmente in produzione per Apple TV+, come The Morning Show di/e con Reese Witherspoon, Jennifer Aniston e Steve Carell e See di M. Night Shyamalan.

Questo invece è il video di presentazione:

Il servizio sarà disponibile in più di cento paesi nel mondo (non hanno comunicato quali, ma a giudicare dal fatto che il sito è già in italiano, l’Italia sarà tra questi cento paesi) dal prossimo autunno, sarà senza pubblicità e includerà contenuti originali.

Apple TV+ sarà disponibile solo all’interno dell’app Apple TV, che già da maggio si aggiornerà con una nuova veste grafica, e con la possibilità di sottoscrivere (per gli americani) vari servizi streaming. Ne parliamo nel dettaglio nel prossimo paragrafo.

Apple TV e Apple TV Channels

La già esistente Apple TV adesso includerà tutti i film a noleggio di iTunes, già da maggio l’utente potrà usare l’app per mettere insieme tutti i servizi streaming a cui è abbonato. Con un solo account quindi saranno inclusi tutti i servizi sottoscritti dal cliente, Apple li chiama Apple TV Channles. HBO, Stars, Showtime, CBS All Access sono tra i primi servizi supportati, ma anche Prime Video e Hulu.

Un unico catalogo quindi costruito in base a quello che l’utente ha sottoscritto. L’applicazione ha anche un sistema di machine learning che proporrà all’utente i contenuti da guardare secondo i suoi gusti e preferenze (contenuti presi dai vari cataloghi), un po’ come già avviene su Netflix e ogni servizio che conosciamo.

Nessuna menzione, come si poteva immaginare, sull’eventuale integrazione (anche in futuro) di Netflix e del suo catalogo.

L’applicazione sarà disponibile da maggio per iPhone e iPad, in autunno arriverà anche per Mac. L’applicazione verrà rilasciata anche per le smart tv Samsung, Sony e altre marche produttrici di smart TV e anche sui dispositivi Amazon (questa è la notizia inaspettata). L’app inoltre verrà rilasciata in più di 100 paesi, rispetto ai 40 in cui è disponibile oggi.

Dall’autunno sarà disponibile anche il servizio streaming di Apple, Apple TV+ esclusivamente all’interno dell’App, quindi tra gli “Apple TV Channels” a cui ci si potrà abbonare.