Assassinio sull’Orient-Express su Rai 1 mercoledì 18 marzo la spettacolare versione di Kenneth Branagh

stasera in tv lunedì 1 ottobre

Assassinio sull’Orient – Express il film su Rai 1 mercoledì 18 marzo

Mercoledì 18 marzo su Rai 1 arriva l’adattamento di un grande classico dei romanzi gialli, uno dei capolavori di Agatha Christie Assassinio sull’Orient-Express nella versione di e con Kenneth Branagh con un super cast da Willem Defoe a Penelope Cruz da Judy Dench a Jonnhy Depp. Il film è stato un buon successo di pubblico al punto che Branagh sta lavorando per riportare il suo Poirot al cinema con Assassinio sul Nilo e non a caso il film si chiude proprio con Poirot chiamato a indagare su un delitto sul Nilo.


La trama

Anni ’30. Il detective Poirot, intento a partire alla volta di Istanbul per trovare un po’ di riposo, è costretto a tornare inaspettatamente a Londra per risolvere un caso. Il suo amico Bouc, direttore dell’Orient Express, gli offre una cabina sul suo treno. Proprio sul treno Poirot conosce un noto uomo d’affari – Samuel Ratchett – che desidera assumerlo come sua guardia del corpo durante i suoi giorni di viaggio poiché spaventato da lettere minatorie.

Durante la medesima notte, una valanga fa deragliare il treno, costringendolo a fermarsi in attesa di soccorso dalla stazione più vicina, ma il mattino seguente Poirot scopre che Ratchett è stato assassinato durante la notte con 12 pugnalate. Il detective dà inizio ad un’indagine che vedrà coinvolti i 13 passeggeri sospettati.

Il Cast

  • Kenneth Branagh: Hercule Poirot
  • Tom Bateman: Bouc
  • Penélope Cruz: Pilar Estravados
  • Willem Dafoe: Gerhard Hardman
  • Judi Dench: Natalia Dragomiroff
  • Johnny Depp: Samuel Ratchett/John Cassetti
  • Josh Gad: Hector MacQueen
  • Derek Jacobi: Edward Henry Masterman
  • Leslie Odom Jr.: Dr. Arbuthnot
  • Michelle Pfeiffer: Caroline Hubbard
  • Daisy Ridley: Mary Debenham
  • Lucy Boynton: Helena Andrenyi
  • Serhij Polunin: Rudolph Andrenyi
  • Olivia Colman: Hildegard Schmidt
  • Marwan Kenzari: Pierre-Paul Michel
  • Manuel Garcia-Rulfo: Biniamino Marquez

Il Box Office

Il film ha incassato oltre 100 milioni al box office americano, 102 con oltre 352 in tutto il mondo. «Nella sua direzione, ma ancor più nella sua interpretazione di ricercato genio investigatore, Branagh è energico fino al fanatismo appassionato» ha scritto The Hollywood Reporter«La soluzione del mistero centrale del film è avvincente» ha commentato Entertainment Weekly.

La soluzione di Assassinio sull’Orient-Express

Volete togliervi la curiosità, avete letto il romanzo ma non vi ricordate chi è il colpevole in Assassinio sull’Orient-Express? Ora ve lo sveliamo ma naturalmente in caso contrario fermatevi qui e non proseguite nella lettura!

La risposta alla domanda è TUTTI. Tutti i passeggeri sono colpevoli, il cadavere aveva 12 coltellate tutte diverse perchè tutti sono entrati nello scompartimento e hanno inferto una coltellata. L’uomo infatti era in realtà un assassino dal vero cognome Cassetti, che aveva ucciso e rapito la giovane Daisy Armstrong, figlia del colonnello Armostrong. Tutti i personaggi sono legati alla famiglia Armstrong e al caso e per questo hanno colpito l’uomo per vendicarsi dell’uccisione della bambina.

Daisy Armstrong venne rapita dalla sua camera e tenuta in ostaggio per un riscatto, ma nonostante il pagamento la bambina fu uccisa. Non solo dopo il ritrovamento del cadavere, la mamma Sonia, incinta, ha un parto prematuro; il colonnello Armstrong si suicida e viene accusata e condannata una cameriera, Susanne che si impicca in cella.

Nel film Poirot decide di raccontare ai 12 sospettati le sue teorie, la prima è semplice: un misterioso assalitore travestito da conduttore salito sul treno e poi fuggito. La seconda è poi la verità: la signora Hubbard è in realtà Linda Arden, ex attrice teatrale, madre di Sonia Armstrong e quindi nonna della piccola Daisy e ha radunato tutti i 12 per compiere l’omicidio e tutti si sono alternati nel pugnalare. Poirot decide di non condannare i 12 ma ricorda come la vendetta non porta che altra vendetta, che il male conduce ad altro male.