Backstage – Dietro le quinte il film su Prime Video: un cast pieno di sogni per il futuro

Backstage – Dietro le Quinte è un nuovo film inedito, diffuso in esclusiva su Prime Video da giovedì 13 ottobre 2022. Diretto da Cosimo Alemà regista di La Santa e di diversi video musicali, Backstage racconta il dietro le quinte dei provini per la realizzazione di un nuovo spettacolo al Teatro Sistina di Roma, tempio del musical. Il film è stato girato a Roma e ha nella colonna sonora uno dei suoi punti di forza, con due brani inediti e oltre trenta canzoni famose.

I 9 protagonisti sono interpretati da giovani attori e attrici alle prime esperienze, scelti con un lungo lavoro di casting in giro per l’Italia: Giuseppe Futia, Beatrice Dellacasa, Riccardo Suarez, Geneme Tonini, Aurora Moroni, Ilaria Nestovito, Gianmarco Galati, Yuri Pascale, Matteo Giunchi. Abbiamo avuto modo di chiacchierare con 3 di loro Ilaria Nestovito, Geneme Tonini, Gianmarco Galati (con un passato anche ad Amici nel 2019).

I ragazzi, visibilmente ancora timidi e inesperti, ci hanno raccontato il loro personaggi, i sogni, le prospettive per il futuro ma anche il lavoro sul set e l’importanza della colonna sonora all’interno del film su Prime Video. Qui di seguito trovate l’intervista:

Backstage – Dietro le quinte, la trama

Cosa ci aspetta in Backstage – Dietro le quinte? Scritto da Roberto Proia, il film racconta i provini di 9 ragazzi scelti tra 111 che si sono presentati a una giornata di selezione. Questi nove saranno il fulcro dell’attenzione, anche se uno sguardo particolare è rivolto ad Aurora che è anche la concorrente 111, ritardataria cronica, ma di talento.

I 9 ragazzi avranno una settimana per dimostrare al regista James D’Onofrio e al suo spietato assistente, di avere le qualità per diventare i protagonisti del suo prossimo spettacolo che dopo l’esordio al sistina girerà l’Italia per 9 mesi. Nel corso di questa settimana conosceremo le vite private dei diversi ragazzi, andando a scandagliare il loro personale e i loro sogni per il futuro.

Gli aspetti positivi e negativi del film Prime Video

Pensato inizialmente per un’uscita in sala con Eagle Pictures, poi diventato un Amazon Exclusive, Backstage – Dietro le Quinte è un buon prodotto d’intrattenimento casalingo, un film adatto agli amanti di questo mondo dello spettacolo, di chi segue i provini di Amici, X Factor e talent vari. Un film dedicato a chi vuole ancora sognare. Molto belle le scene in teatro valorizzate da un montaggio rapido che fonde i personaggi e racconta la loro evoluzione.

A questi aspetti positivi fanno da contraltare una recitazione troppo teatrale e poco fluida, di chi ha studiato bene la parte e tende a esagerare nelle smorfie e nelle reazioni, come se dovesse farsi vedere anche dall’ultima fila della platea. Inoltre Backstage – Dietro le Quinte si perde in quella ricerca dell’evento che è tipica di certa serialità e di certi film italiani. Improvvisamente nella settimana di questi nove ragazzi succede di tutto, da stravolgimenti amorosi a eventi personali inaspettati. Tutto troppo e troppo in fretta. Come se la loro esistenza si accendesse solo davanti alle telecamere e i personaggi non avessero pregresso e presente.

Succedono eventi che avrebbero potuto essere materiale per una stagione di una serie tv da 8-10 episodi e che qui sono compressi in circa 90 minuti di film e in 7 giorni di vita dei protagonisti. Questo contribuisce a restituire un aspetto di plastica al film, che si scioglie e si scuote solo quando va al cuore di quello che vuole raccontare: i provini, la musica, lo spettacolo.

Il cast

  • Marta Paola Richeldi è Carla
  • Aurora Moroni è Andrea
  • Geneme Tonini è Sara
  • Beatrice Dellacasa è Gennifer
  • Riccardo Suarez è Giulio
  • Ilaria Nestovito è Carmen
  • Yuri Pacale è Rudy
  • Gianmarco Galati è Flavio
  • Jane Alexander è Serena
  • Ierene Ferri è Ginevra
  • Giuseppe Futia è Tomamso
  • Giulio Pampiglione è James D’Onofrio
  • Adolfo Margiotta è Domenico, papà di Rudy
  • Giulio Forges Davanzari è Michele.
Riccardo Cristilli
Riccardo Cristilli
Per andare da A a B passereste prima per C? Se si perchè? e D? Non rischia di offendersi se non gli facciamo nemmeno un saluto? Ma soprattutto, che razza di bio è questa? Siete sicuri di volere una biografia? Mi trovate su Fb/tw/G+/pinterest/instagram/linkedIn come Riccardo Cristilli, il modo più semplice per farvi i fa....ehm conoscermi meglio. Per comunicati, eventi, news sulle serie tv scrivete a [email protected] o [email protected]