Bad Boys 4 si farà o no? Parlano i registi Bilall Fallah e Adil El Arbi

- Pubblicità -

Bad Boys 4, dopo le prime indiscrezione – non confermate da Sony – su un possibile nuovo capitolo, parlano di registi di Bad Boys for Life Bilall Fallah e Adil El Arbi

Prima che l’industria cinematografica subisse questa forte battuta d’arresto dovuta alla situazione sanitaria legata al coronavirus, Bad Boys for Life dominava il box office mondiale con poco più di 425 milioni di dollari guadagnati.

Battendo il record di incassi per le anteprime del giovedì sera nel mese di gennaio, oltre che far registrare la più grande apertura di sempre del franchise, in questa settimana – negli USA – la pellicola diretta da Bilall Fallah e Adil El Arbi è stata rilasciata in anticipo sulle piattaforme digitali, con il lancio nei media fisici programmato per fine aprile.

- Pubblicità -

Attorno alle sorti del franchise aleggia una sorta di ottimismo per una possibile quarta pellicola anche se, ad ora, Sony non ha confermato nulla. Intervistati da TheWrap, il duo registico ha parlato della questione ammettendo che “a questo punto è più che altro se il pubblico lo vuole, siamo più che pronti a farne un quarto e penso che ci sia ancora una storia da raccontare”.

Queste parole arrivano contrariamente a quanto detto da “una fonte vicina” qualche mese fa, non appena la pellicola era stata distribuita nei cinema, secondo cui Sony era già pronta a tornare a Miami per iniziare la pre-produzione ed era già in contatto con lo sceneggiatore Chris Bremner – già sceneggiatore di Bad Boys for Life.

Nonostante non ci sia ancora la conferma ufficiale, queste parole dimostrano l’interesse di tutti nel continuare il progetto Bad Boys: dai registi agli attori Will Smith e Martin Lawrence, secondo i ben informati già pronti a tornare ad interpretare Mike e Marcus, alla stessa casa di produzione Sony. Infatti, già quattro anni fa, la major aveva in programma la realizzazione di Bad Boys 3 e del suo seguito. Ovviamente, la situazione rispetto a quel programma è cambiata, ma ciò dimostra che la stessa Sony aveva già messo in conto la realizzazione di un possibile quarto film.

- Pubblicità -