Bear Grylls la legge del più forte su National Geographic

bear grylls
Portrait of a meerkat (Suricata suricatta) as it pauses in-between digging for grubs and insects in the Kalahari Desert. Insect-eating diggers, meerkats concentrate on beetle larvae, the larvae and pupae of moths, butterflies and flies, and harvester termites, crickets, spiders, scorpions, and other invertebrates that are buried or hidden. They can dig through their own bodyweight (around one and a half pounds) in sand every few seconds.(National Geographic/Holly Harrison)

Bear Grylls su National Geographic alla scoperta dei luoghi più impervi della terra

Bear Grylls torna a fare quello che gli riesce meglio, raccontare il pianeta nei suoi luoghi più estremi. Archiviato il gioco interattivo di Netflix in cui ha dovuto girare tutti gli scenari possibili e affrontare di tutto e di più, Bear Grylls arriva su National Geogrpahic con una serie documentario più regolare nella sua struttura ma non per questo meno estrema e spettacolare.

Dalle profondità più estreme ai luoghi più freddi della Terra. Bear Grylls ci accompagna alla scoperta dei luoghi più impervi e ostili presenti in natura.

Bear Grylls: La Legge del più forte è una serie in 6 episodi, in onda su National Geographic (Sky, 403) dal 28 aprile la domenica alle 20.55 che ci porterà nei luoghi più estremi del nostro pianeta mostrandoci gli straordinari modi in cui gli animali si sono adattati alle avversità per sopravvivere.

Il nostro pianeta è cambiato più negli ultimi 40 anni che in qualsiasi altro periodo della sua storia. Gli animali che popolano gli ambienti più ostili della Terra si sono dovuti adattare ai cambiamenti in un vero e proprio battito di ciglia in termini evolutivi. La loro sfida è una sola: adattarsi o morire.

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi qui il tuo commento
Scrivi il tuo nome qui