Bimbi per strada (Children), il testo e l’audio del nuovo singolo di Fedez sulle note di Robert Miles

cover bimbi per strada di fedez

Fedez, disponibile da oggi in radio e digitale il nuovo singolo “Bimbi per strada (Children)” sulle note di “Children” di Robert Miles. Il testo.

Da oggi, giovedì 11 giugno, è disponibile in radio e in digitale un nuovo singolo di Fedez, “Bimbi per strada (Children)“. Si tratta di un nuovo singolo che non anticipa l’uscita di un album del rapper, ma che sicuramente è sintomo della sua attività musicale soprattutto nel periodo di quarantena.

Il singolo infatti è stato scritto in periodo di lockdown, come lo stesso Fedez ha dichiarato di recente, e come si poteva vedere nei suoi social dove il rapper è molto attivo. “Bimbi per strada (Children)” vede il flow di Fedez muoversi sulla musica di “Children” di Robert Miles, vero e proprio brano icona degli anni ’90 che ha segnato un’intera generazione. Ecco l’audio del singolo, in attesa del video:

Fedez, il testo del singolo “Bimbi per Strada”

Nel testo l’artista parla di una notte estiva indimenticabile, un sogno in cui il protagonista vuole perdersi in un’innocenza bambinesca e farsi travolgere da sensazioni che sembravano ormai dimenticate per lasciarsi alle spalle i problemi della realtà adulta.

Tre mesi steso in sala
Con la testa per aria
Quanto è bella l’Italia
Ma che ne sa la Germania
La tolleranza ruffiana
Umanità disumana
Aspetto l’alba per strada
Emicrania zanzara

L’auto passa fa ni-no-ni-no
Cerco un socio per nascondino
Prendo mezzo sonnifero
E mi manca l’ossigeno
Neanche in sogno mi libero
Maledetto Lucifero
Staccati dal mio biberon

No no no no no
Questa notte ci cambia
No no no no no
Ho le chiavi dell’alba
Non è perfetta ma ci porta a casa
Parquet di carta, bimbi per strada

No no no no no
Se chiudi bene gli occhi non ci prenderanno
Baciamoci e facciamo l’errore dell’anno
Non c’è Nirvana
I grandi a casa

Bimbi per strada
Bimbi per strada

Giro intorno con lo sguardo
Sono in fase che non parlo
Volevo starmene al maresciallo
Ma è arrivato il maresciallo
Polvere dentro al salvadanaio
Questi bambini che cosa han visto
E’ la T di tabaccaio
O la T di crocifisso

E’ una rosa come orecchino
Perdo i sogni dentro a sto vino
T’innamori non sono il tipo
Quanto cose si dicono
E mi rendo ridicolo
Sei più bella di Mykonos
Prendi il mare allo svincolo

No no no no no
Questa notte ci cambia
No no no no no
Ho le chiavi dell’alba
Non è perfetta ma ci porta a casa
Parquet di carta, bimbi per strada
No no no no no
Se chiudi bene gli occhi non ci prenderanno
Baciamoci e facciamo l’errore dell’anno
Non c’è Nirvana
I grandi a casa
Bimbi per strada
Bimbi per strada.

Fedez e la sua carriera

Dopo una pausa dal mondo della musica, Federico torna con un nuovo singolo ufficiale. Con 6 album all’attivo, in tutta la sua carriera ha collezionato oltre 1,3 miliardi di streaming globali e ottenuto 57 dischi di platino. Nel 2018 è stato protagonista della data-evento “La Finale“, il concerto dei record con oltre 78 mila presenze che l’ha consacrato come il più giovane artista italiano ad esibirsi allo Stadio di San Siro a Milano

Dopo i primi ep e mixtapeFedez auto-pubblica nel 2011 il suo primo album “Penisola che non c’è” e nello stesso anno anche “Il Mio Primo Disco da Venduto“, a cui partecipano molti artisti della scena rap italiana. Nel 2012 ottiene 4 nomination agli Mtv Hip Hop AwardsBest New ArtistBest LiveVideo of The Year e Song of The Year e, con il brano “Faccio Brutto“, si aggiudica video dell’anno e canzone dell’anno. È del 2013 il singolo “Si scrive schiavitù si legge libertà“, seguito da “Dai cazzo Federico“, ma è con “Cigno Nero“, che ottiene un successo straordinario.

A marzo dello stesso anno, esce l’album “Sig. Brainwash – L’arte di accontentare“, a cui collaborano Elio e le Storie Tese, Punkreas, J-Ax e Guè Pequeno. Nel 2015 è la volta di “Pop-Hoolista“, il suo quarto album, con cui scala le classifiche conquistando il quadruplo disco di platino, al cui interno è compreso il singolo “Magnifico“.

Nell’estate 2016 esce “Vorrei Ma Non Posto”, il singolo da record con 7 certificazioni platino e oltre 196 milioni di views, che porterà l’artista a scrivere a 4 mani insieme a J-Ax Comunisti col Rolex, il disco più venduto del 2017 in Italia e certificato quadruplo disco di platino. Fedez torna ad esibirsi da solo dopo l’ambizioso Tour del 2017 al fianco del collega J-Ax, con cui ha entusiasmato oltre 230 mila persone e una data-evento di chiusura “La Finale” allo Stadio San Siro di Milano, il concerto dei record con oltre 78 mila presenze.

Nel 2019 pubblica “Paranoia Airlines“, certificato disco di platino in una sola settimana che al suo interno contiene “Prima di ogni cosa“, anch’esso certificato disco di platino.

Dopo un momento di pausa, il 2020 segna il ritorno di Fedez alla musica. Collabora infatti con Cara nel singolo “Le Feste di Pablo” e successivamente pubblica “Problemi con tutti (Giuda)”. Attualmente è al lavoro al suo nuovo progetto discografico.