Dituttounpop > Cinema > Recensioni Film > Borromini e Bernini. Sfida alla perfezione: al cinema il doc fa venire voglia di tornare a Roma

Borromini e Bernini. Sfida alla perfezione: al cinema il doc fa venire voglia di tornare a Roma

Arriverà in sale selezionate e solo il 15, 16, 17 maggio Borromini e Bernini. Sfida alla perfezione. Il documentario è diretto da Giovanni Troilo su soggetto di Luca Lancise, prodotto da Sky e Quoiat Films e distribuito da Nexo Digital all’interno della stagione della Grande Arte al Cinema.

Al viaggio visivo danno voce e pensiero le rievocazioni in chiave contemporanea, con gli attori Jacopo Olmo Antinori, Pierangelo Menci e Antonio Lanni, e gli interventi degli esperti coinvolti nel film: il critico d’arte e regista Waldemar Januszczak, l’architetto e accademico Paolo Portoghesi, il prof. della Cornell University di Roma Jeffrey Blanchard, il professore associato presso l’Università di Camerino Giuseppe Bonaccorso, la curatrice e critica d’arte Aindrea Emelife, la Professoressa di Storia dell’arte medievale e moderna alla American University di Roma Daria Borghese.

- Pubblicità -

Una bella serata culturale e per niente noiosa al cinema, magari seguita da una capatina a Roma a toccare con mano le opere di cui ci è stato raccontato.

Borromini e Bernini. Sfida alla perfezione, un prodotto cinematografico che informa e incuriosisce

- Pubblicità -

Il documentario in oggetto racconta soprattutto la figura di Borromini, architetto che operò nella Roma seicentesca, quella dei papi, del Barocco e dei giochi di potere. Lo fa occupandosi anche della sua rivalità con Bernini, ma poi si allarga a coprire soprattutto la storia della rivalità di Borromini con sé stesso tra genio, sregolatezza e una visionarietà spiccata che lo rese spesso incompreso. Un racconto emozionante che deve la sua potenza soprattutto alla città di Roma. Nella capitale sorgono le opere dei due architetti, che potremmo definire archi-star ante litteram.

Borromini e Bernini. Sfida alla perfezione si snoda per le sue vie tra Palazzo Barberini, San Pietro, San Carlo alle Quattro Fontane, Sant’Andrea al Quirinale, l’Oratorio di San Filippo Neri, la Basilica di San Giovanni in Laterano, Piazza Navona, la Chiesa di Sant’Ivo alla Sapienza, Villa Adriana a Tivoli e si spinge poi alla Villa-giardino di Paolo Portoghesi a Calcata, Viterbo, fino ad arrivare alla Tomba di Borromini a San Giovanni Battista dei Fiorentini.

- Pubblicità -

Al minimo le scene di “drammatizzazione” dei personaggi, che certo rendono più adatto al grande schermo il documentario e servono a caratterizzare e a dare un volto ai grandi personaggi di cui si parla, ma che rischiano sempre di essere troppo. Questa volta non lo sono. Usciti dal cinema, la prima cosa che si vuole fare è saperne di più. Ed è una spinta preziosa.

Il trailer

- Pubblicità -

Borromini e Bernini - Sfida alla perfezione: al cinema il doc che vi farà venire voglia di tornare a Roma

La recensione

Al minimo le scene di “drammatizzazione” dei personaggi, che certo rendono più adatto al grande schermo il documentario e servono a caratterizzare e a dare un volto ai grandi personaggi di cui si parla, ma che rischiano sempre di essere troppo. Questa volta non lo sono. Usciti dal cinema, la prima cosa che si vuole fare è saperne di più. Ed è una spinta preziosa.

Voto:

8/10
8/10