Cake Star: Pasticcerie in Sfida, nuova edizione del programma di Real Time e Discovery+

Cake Star: Pasticcerie in Sfida torna con una nuova edizione da venerdì 6 gennaio 2023 su Real Time e discovery+ in streaming. Il programma prodotto da Banijay Italia per Warner Bros Discovery ha una grossa novità: Katia Follesa non accompagna più Damiano Carrara tra le pasticcerie d’Italia. Accanto a lui arriva Tommaso Foglia, il giudice di Bake Off. I due formano una coppia alla Bud Spencer e Terence Hill, pronti ad assaggiare i prodotti più gustosi delle diverse pasticcerie in sfida. Damiano Carrara e Tommaso Foglia amici e colleghi si divertiranno a girare l’Italia alla ricerca di dolci e pasticcini golosi per trovare la nuova Cake Star.

Cake Star Pasticcerie in Sfida, le puntate

6 Gennaio la prima puntata

La prima puntata di Cake Star di venerdì 6 gennaio parte dai Castelli Romani, da Ariccia dove si sfidano Fortini Lab di Simone; Pomme di Tina che ha fatto della mele il loro elemento principale; A casa Oz di Francesco “beato tra le donne”, nasce “gelataro”.

Le prossime tappe

Il viaggio per l’Italia di Cake Star in 12 puntate, passerà per Torino, Milano, Pavia/Oltrepò pavese, Lago d’Iseo, Franciacorta, Pordenone, Ancona, Pistoia, Castelli Romani, fino a Reggio Calabria, Modica e Messina.

La Formula di Cake Star

Se la novità di Cake Star è l’arrivo di Tommaso Foglia al posto di Katia Follesa, non cambia la formula del programma. In ogni puntata delle 12 previste, tre pasticceri di una stessa zona si sfidano per conquistare il palato dei giudici e dei loro avversari. L’obiettivo è guadagnare 5 stelle. Ciascuno viene giudicato per la location, il cabaret di paste (i dolci scelti da giudici e altri concorrenti) e il pezzo forte che è il dolce presentato dal pasticcere in gara. Naturalmente avendo due pasticceri come giudici la sfida si fa ancora più dura e interessante. Chi sarà la prossima Cake Star d’Italia?

Redazione Dituttounpop
Redazione Dituttounpop
Siamo la redazione di dituttounpop... sembra un'entità indefinita, una cosa brutta, ma tranquilli è sempre un umano a scrivere questi articoli... o meglio più di uno di solito. Per questo usiamo questo account. Ci trovate anche sui social. Ciao.