Caleidoscopio, una rapina apre il 2023 di Netflix con Giancarlo Esposito e Paz Vega

Caleidoscopio (Kaleidoscope in inglese ma prima si chiamava Jigsaw) è la serie tv con cui Netflix ha deciso di far impazzire i suoi abbonati il primo giorno del 2023. Pronta al debutto il 1° gennaio 2023, Caleidoscopio è un’antologia che nella presentazione Netflix definisce con un approccio non lineare al racconto con gli spettatori che potranno avere ciascuno un’esperienza diversa, scegliendo l’ordine dei diversi colori del Caleidoscopio. Tutto chiaro….? Mica tanto e allora proviamo a mettere insieme tutto quello che sappiamo finora di questa nuova serie.

Caleidoscopio la trama della serie Netflix

La definizione della Treccani di Caleidoscopio è la seguente: Apparecchio ottico costituito da due specchi piani (talora tre) disposti ad angolo, chiusi entro un cilindro e paralleli al suo asse, i quali, grazie ad un gioco di riflessioni multiple, sono in grado di fornire, per la disposizione casuale di vetrini o altri piccoli elementi colorati, eleganti, svariatissime forme geometriche, simmetriche, che la rotazione del cilindro permette di variare a piacere e che si osservano controluce; oltre che per passatempo è usato per trarre ispirazione a motivi ornamentali.

E nelle intenzioni di Netflix la miniserie Caleidoscopio vuole seguire questa struttura. Ispirata vagamente alla misteriosa sparizione di 70 miliardi di dollari in azioni a Manhattan durante l’uragano Sandy, la miniserie in otto episodi copre 25 anni: i 24 precedenti la rapina e i 6 mesi successivi. Creata da Eric Garcia e Ridley Scott Caleidoscopio racconterà i tentativi di un gruppo di ladri di rapinare un bunker iper protetto, controllato da un’imponente struttura di sicurezza.

Ogni episodio racconterà un aspetto della storia e la corruzione, l’avidità, la lealtà e l’infedeltà delle diverse persone coinvolte. Ma la particolarità è che la serie non avrà un approccio lineare ma ogni spettatore potrà decidere come muoversi nella serie. Ogni episodio ha come titolo un colore (ovviamente) fino ad arrivare al finale che è White: The Heist e ciascuno potrà scegliere la sequenza di episodi. Certo pensando a come funziona Netlfix con l’impostazione “continua a guardare” sarà più semplice seguire l’ordine proposto. La struttura antologica quindi non è tanto episodica quando una dichiarazione d’intenti sulla possibilità di realizzare un’altra stagione in futuro.

Gli episodi

Netflix ha diffuso i titoli dei diversi episodi con l’indicazione del periodo in cui sono ambientati:

  • Giallo: 6 settimane prima la rapina
  • Verde: 7 anni prima della rapina
  • Blue: 5 giorni prima
  • Viola: 24 anni prima
  • Arancione: 3 settimane prima
  • Rosso: la mattina dopo la rapina
  • Rosa: 6 mesi dopo la rapina
  • Bianco: La rapina – Il finale

Il trailer

Il cast

Scopriamo insieme gli attori e i personaggi che compongono la serie scritta da Eric Garcia e prodotta da Ridley Scott, Caleidoscopio a partire dai ladri:

Giancarlo Esposito è Leo Pap, la mente. Leader del gruppo, diventa ladro quando è ancora giovane e anche quando sembra essersi allontanato da questo mondo, finisce per ricadervi perdendo la sua famiglia.
Paz Vega è Ava Merce, l’esperta d’armi. Avvocato di giorno, ladra di notte
Rosaline Elbay è Judy Goodwin, l’esperta di esplosivi. Si occupa di demolizioni
Jai Courtney è Bob Goodwin, l’esperto di serrature. Tipico maschio alpha è abbastanza bello da essere una minaccia e sveglio da essere pericoloso
Peter Mark Kendall è Stan Loomis, il contrabbandiere
Jordan Mendoza è RJ Acosta, JR, l’autista. Meccanico esperto, autista straordinario.

I membri della sicurezza:

Rufus Sewell è Roger Salas, ex ladro si è re-inventato esperto di sicurezza
Tati Gabrielle è Hannah Kim, la protetta del capo
Soojeong Son è Liz Kim, la sorella di Hannah
Hemky Madera è Carlos Sujo, braccio destro di Salas.

Niousha Noor e Bubba Weiler sono rispettivamente Nazan Abbasi e Samuel Toby agenti FBI assegnati al caso.

Redazione Dituttounpop
Redazione Dituttounpop
Siamo la redazione di dituttounpop... sembra un'entità indefinita, una cosa brutta, ma tranquilli è sempre un umano a scrivere questi articoli... o meglio più di uno di solito. Per questo usiamo questo account. Ci trovate anche sui social. Ciao.