Dituttounpop > TV > Caro Marziano di Pif su Rai 3, la storia del 21 febbraio

Caro Marziano di Pif su Rai 3, la storia del 21 febbraio

Caro Marziano è il programma in onda su Rai 3 dal lunedì al venerdì alle 20:20 che torna con una nuova edizione. Prodotto da Fremantle per Rai Cultura è creato e condotto da Pif – Pierfrancesco Diliberto che racconta storie, volti e luoghi dell’Italia attraverso brevi reportage pensati per un “visitatore alieno” ipotetico. L’idea è che al suo arrivo questo alieno abbia la possibilità di scoprirci attraverso questi racconti della contemporaneità.

Storie interessanti, toccanti, divertenti, istruttive, storie che possano testimoniare il contemporaneo con lo sguardo di chi arriva da mondi lontanissimi. Alla fine di ogni puntata c’è un messaggio che i protagonisti affidano a Pif per mandarlo agli alieni. L’appuntamento con Caro Marziano di Pif è su Rai 3 e in streaming su RaiPlay dal lunedì al venerdì alle 20:20. 

Caro Marziano i temi delle puntate

Mercoledì 21 febbraio

Nella puntata di mercoledì 21 febbraio Pif arriva a Genova dove i praticanti del Buhurt, un’arte marziale in armatura medievale, si sfidano ancora con spade e scudi.

Martedì 20 febbraio

Pif incontra a Conegliano in provincia di Treviso, Gianni Donadel, un biohacker, per scoprire insieme a lui le possibilità di un futuro prossimo sempre più tecnologico.

Lunedì 19 febbraio

Lunedì 19 Febbraio Pif con Caro Marziano torna a Roma. Insieme al divulgatore Gian Marco D’Eusebi, romano da sei generazioni si approfondiranno modi di dire e tradizioni romane. Insieme a Pif, mostreranno al marziano i luoghi più singolari di Roma, svelandone gli indizi nascosti dietro ai monumenti, le leggende e i segreti di una città le cui storie del passato sono ancora vive.

La terza edizione

In questa terza edizione di Caro Marziano Pif mira a raccontare vicende planetarie con uno sguardo umano e comprensibile, nobilitando storie quotidiane. Nelle prime due settimane di programmazione, la trasmissione cercherà di dare un suo contributo ad alcuni dibattiti di grandissimo respiro, indagando storie e ambienti legati ai temi dell’ecologia e dell’immigrazione.

Anche per il tema dell’immigrazione, il centro del problema viene inquadrato partendo da uno sguardo laterale. Pif percorre le ultime centinaia di metri in direzione Trieste della rotta balcanica, quella sorta di “traccia fantasma” dell’enorme vicenda migratoria. Traccia di cui si parla pochissimo ma che, purtroppo, riserva esperienza comunque lancinanti a chi la percorre. Sono puntate in cui si intrecciano rabbia, vergogna e speranza.

A questi racconti, in un’altra puntata, si affianca la storia di Ismail Drammeh, che è invece arrivato in Italia su un barcone dopo aver attraversato l’infernale percorso che dall’Africa centrale porta alle coste siciliane. Ora è un modello che sfila per le più importanti case di moda italiane. A Pif e allo spettatore il compito di ascoltare la sua storia e tracciare ciò che unisce e divide questi universi tra loro così distanti, così marziani.