Cash or Trash come funziona il gioco di Nove condotto da Paolo Conticini

cash or trash
- Pubblicità -

Cash or Trash su NOVE da lunedì 4 ottobre alle 19:15 condotto da Paolo Conticini

Nove lancia la sfida alle generaliste con Cash or Trash un nuovo gioco che da lunedì 4 ottobre accende il preserale della rete nella fascia pre Deal with It. Cash or Trash – Chi offre di più è un format già di successo in Francia, Regno Unito, Germania e nella versione italiana vedrà alla conduzione Paolo Conticini.

L’idea è semplice quanto dirompente: avete sempre pensato di avere un tesoro in soffitta, o vi ritenete degli esperti che riconoscono il valore di un oggetto al primo sguardo? Che siate accumulatori seriali o maghi del riordino, in ogni casa c’è un oggetto che può valere una piccola fortuna, bisogna solo trovare le mani giuste a cui affidarlo! Nel programma tutto può essere venduto e comprato basta solo che i mercanti accettino!

- Pubblicità -

Come funziona il programma?

Ma come funziona Cash or Trash da oggi su NOVE lunedì 4 ottobre? In ogni puntata va in scena una divertente e combattiva “asta al rialzo” in cui 5 veri mercanti ed esperti d’arte – Roberta Tagliavini, Giano Del Bufalo, Gino Bosa, Ada Egidio e Stefano D’Onghia – si contendono ‘tesori’ proposti da persone comuni in cerca di affari, 5 in ogni episodio. Paolo Conticini è il moderatore dell’asta, cercando di gestire le forti personalità dei 5 contendenti e allo stesso tempo di far spuntare il prezzo desiderato al concorrente di turno e fargli fare un buon affare.

In ogni puntata il proprietario, guidato da Conticini, fa stimare il suo oggetto di qualsiasi tipologia dall’esperto tecnico di Cash or Trash Alessandro Rosa, per anni consulente di Arte Moderna e Contemporanea e banditore presso una nota casa d’aste. Sarà lui a indicare una valutazione economica dell’oggetto, che servirà al venditore per orientarsi durante l’asta vera e propria, il momento clou della puntata, dove i 5 mercanti, ignari della valutazione, possono attuare strategie, piccoli bluff e colpi di scena imprevedibili per accaparrarsi l’articolo che per loro è un buon affare.

Si chiude la trattativa quando non ci sono più rilanci all’ultimo prezzo offerto da un mercante e il venditore accetta la proposta. I mercanti offriranno di più o di meno del valore stimato? Chi farà l’affare migliore?

La programmazione

Cash or Trash è in onda dal lunedì al venerdì dal 4 ottobre tra le 19:15 e le 20:20 su NOVE (canale 9 del digitale e tivùsat 149 di Sky), il programma è in anteprima su discovery+ e dopo la messa in onda sarà on demand. Prodotto da prodotto da Blu Yazmine per Discovery Italia al momento sono previste 30 puntate.

Cash or trash chi sono i 5 mercanti?

Ma chi sono i 5 mercanti di Cash or trash anima del programma?

Roberta Tagliavini: Regina indiscussa dell’arte decorativa e del design, da oltre 50 anni ha cinque negozi di Milano e uno a Londra, con il brand Robertaebasta. Eclettica e intuitiva, sempre all’avanguardia, è un punto di riferimento per molti artisti e addetti a lavori. Le sue giornate trascorrono tra acquisti e trattative in cui a vincere è sempre lei!

Giano Del Bufalo è un giovane antiquario romano con famiglia d’arte (padre archeologo e sorella, Diana, attrice), Giano è un uomo d’altri tempi che si collocherebbe volentieri nell’800. Ha condotto su Dmax insieme a Daniele Bossari il programma a tema storia e mistero Il codice del Boss.

Gino Bosa personaggio estroso ed eclettico, capo dipartimento presso una casa d’aste, artista e designer sotto lo pseudonimo Mordecai Pillant. È un compratore abile, diretto e sincero, se qualcosa non è di suo gusto non nasconde il suo disappunto.

Ada Egidio è la figlia di due pietre miliari del collezionismo, a Roma Ada gestisce una galleria d’arte contemporanea e un negozio di antiquariato. Grazie alla sua caratteristica è riuscita a scovare piccoli tesori, come i Promessi Sposi illustrati da De Chirico.

Stefano D’Onghia per gli amici “Il Dongi” è un tipo esuberante, appassionato, capace di trattare all’infinito se interessato ad un oggetto. Perito presso il tribunale di Verona, possiede un second hand shop e si definisce un “cacciatore di tesori”.

- Pubblicità -