Chi m’ha visto, il film con Fiorello e Favino su Rai Movie mercoledì 29 aprile

chi m ha visto

Chi m’ha visto su Rai Movie stasera mercoledì 29 aprile il film con Beppe Fiorello e Pierfrancesco Favino. Trama e Trailer

Beppe Fiorello e Pierfrancesco Favino protagonisti della commedia in onda mercoledì 29 aprile su Rai Movie (canale 24 del digitale terrestre) Chi M’ha visto, un film sul mondo della musica e le sue difficoltà.

Subito dopo su Rai Movie lo speciale MovieMag dedicherà uno spazio con interviste e curiosità sul film. La puntata del programma sarà dedicata a Carlo Verdone e conterrà anche un omaggio a Massimo Troisi.

Chi m’ha visto la trama del film stasera su Rai Movie

Giuseppe Fiorello è Martino Piccione, un talentuoso chitarrista pugliese che nella vita suona con i più grandi divi della musica leggera italiana, ma ogni volta che torna in paese tutti i concittadini si chiedono come riesca a guadagnarsi la giornata e deridono le sue velleità.

Afflitto dal desiderio di fama, Martino decide di scomparire e coinvolge nel folle piano anche il suo migliore amico, Peppino, Pierfrancesco Favino, che gli offre come rifugio un minuscolo casolare di campagna. L’idea stravagante dei due avrà delle conseguenze tanto inaspettate, quanto esilaranti. Ricco il cast di guest star della musica che hanno realizzato degli appelli per ritrovare lo scomparso Martino: Jovanotti, Max Pezzali, Gianni Morandi, Elisa, Emma, Giorgia, J-Ax e Giuliano Sangiorgi.

Dove lo trovo in streaming

Il film Chi m’ha visto è in live streaming contemporaneo su Rai Play inoltre è disponibile all’interno del catalogo di Netlfix. La pellicola si può trovare a noleggio su Chili, Infinity, Apple Tv, Rakuten, Google/YouTube e TimVision.

Il cast

  • Pierfrancesco Favino: Peppino Quaglia
  • Giuseppe Fiorello: Martino Piccione
  • Mariela Garriga : Sally
  • Dino Abbrescia: Tony Pettinato
  • Mariolina De Fano: Natuzza
  • Michele Sinisi: Maresciallo Fagiano
  • Maurizio Lombardi: Don Julio
  • Sabrina Impacciatore: Simonetta Sabelli De Santis

La regia è di Alessandro Pondi autore anche della sceneggiatura con lo stesso Fiorello.