Ciao Darwin 8 venerdì 17 maggio arriva Padre Natura (video)

padre natura

Ciao Darwin 8 chi è Madre Natura di venerdì 17 maggio? Non è “madre” ma Padre Natura (video)

Filippo Melloni è Padre Natura

Spiazzati gli uomini in studio e a casa ma accontentate per una settimana le donne: nella puntata di Ciao Darwin 8 di venerdì 17 maggio non c’è stata una madre natura ma un Padre Natura. Così è stato Filippo Melloni a scegliere il destino dei concorrenti delle due squadre web e tv che si sono sfidati nella puntata di Ciao Darwin 8 di venerdì.

Studente di medicina nato a Bologna nel 1995, Filippo è anche un modello oltre che un amante del calisthenics che unisce ginnastica e discipline sportive di vario genere. E che gli ha permesso di scolpire il fisico portando anche a oltre 220 mila follower su Instagram.


Se i video non dovessero partire cliccate qui, qui

Ciao Darwin 8 Terre Desolate

Dalla mente di Paolo Bonolis, affiancato dagli autori Marco Salvati e Sergio Rubino, nasce questa nuova edizione della trasmissione simbolo di divertimento e irriverenza, che si delinea come una sorta di laboratorio antropologico della Tv.

Prendendo spunto dal romanzo di Stephen King “Terre Desolate”, questa stagione si propone di esplorare gli scenari apocalittici verso i quali il nostro mondo, inesorabilmente, si avvicina e di cui “Ciao Darwin”, con ironia, si rende in parte responsabile.

Il manuale di “Ciao Darwin” prevede che si cerchi il carattere dominante attraverso una serie di prove in cui i partecipanti devono dimostrare di possedere doti di coraggio, forza, intelligenza, prontezza, cultura, nonché di seduzione e simpatia.

Queste alcune delle prove fondamentali per la selezione naturale della specie: “a spasso nel tempo, che proietta magicamente i concorrenti in diverse epoche storiche o in particolari aree geografiche, le prove di coraggio”, il faccia a faccia e il gioco finale con il quiz all’ultimo respiro dei cilindroni.

Quest’anno l’iconica Madre Natura si moltiplicherà: le splendide depositarie del meccanismo della casualità saranno, infatti, una a puntata.