Home Cinema

Come per Disincanto E Vissero infelici e scontenti su Disney+: la recensione di un sequel che zoppica

come per disincanto disney+
Disney+
- Pubblicità -

Seguici su Telegram e su Instagram

Cosa succede quando il “vissero felici e contenti” si scontra con la realtà? Diretto da Adam Shankman, da una sceneggiatura di Brigitte Hales e un soggetto di J. David Stem & David N. Weiss e Richard LaGravenese, Come per Disincanto – E vissero infelici e scontenti è in streaming su Disney+, prodotto da Walt Disney Pictures, Josephson Entertainment, Andalasia Productions, Right Coast Productions.

Il film include canzoni con le musiche del compositore otto volte vincitore del premio Oscar Alan Menken e testi del paroliere tre volte vincitore dell’Oscar Stephen Schwartz. La pellicola è a tecnica mista, a metà fra il cartone animato ed il live action. É disponibile in streaming su Disney+ dal 18 novembre 2022.

Come per Disincanto: la trama c’è…

Sono passati 15 anni dal matrimonio di Giselle e Robert e più in generale dagli eventi del primo film. Giselle è ormai disillusa dalla vita in città, così i due decidono di trasferirsi con la loro famiglia in crescita nella tranquilla comunità suburbana di Monroeville alla ricerca di una vita da favola. Sfortunatamente, questa soluzione non è così semplice come Giselle aveva sperato. Le regole lontano dalla città sono completamente nuove e un’ape regina locale, Malvina Monroe, fa sentire Giselle più fuori posto che mai.

- Pubblicità -

Frustrata dal fatto che il suo “e vissero per sempre felici e contenti” non sia stato così facile da raggiungere, si rivolge alla magia di Andalasia, trasformando accidentalmente l’intera Monroeville in una fiaba e mettendo a rischio la felicità futura della sua famiglia. Ora Giselle deve affrontare una corsa contro il tempo per annullare l’incantesimo e scoprire cosa significhi davvero “e vissero felici e contenti” per lei e la sua famiglia.

…il risultato un po’ meno – Come per Disincanto, la recensione

Questo film ha molto potenziale. Che però rimane inespresso. La domanda che si fa è valida e interessante, anche a fini di trama e sviluppo: cosa succede dopo il “e vissero sempre felici e contenti”? Si può vivere felici e contenti nel mondo di oggi? Accontentarsi di quello che si ha e capire che la felicità si ottiene giorno dopo giorno e non con un tocco di bacchetta magica?

Tutto giusto. Come se non bastasse, Amy Adams e Maya Rudolph sono pazzesche. Le loro canzoni sono le migliori di tutto il film. Bene. Passiamo al male. Il film rimane un po’ così, nella via mediana, quella della (quasi) mediocrità. Scivola addosso senza grande effetto, e manca del fascino e (appunto) incanto del primo. É un peccato, si poteva fare molto di più Come per Disincanto si perde nel mare infinito di favole per grandi e piccini, risultando tragicamente poco incisivo. Patrick Dempsey è come se non ci fosse. E vabbè.

- Pubblicità -

Il trailer

Il cast

Una (come sempre) meravigliosa Amy Adams è Giselle Philip, la protagonista di Come per Disincanto. Patrick Dempsey è Robert Philip, il suo principe azzurro molto poco principe. James Marsden ritorna nel ruolo di Re Edward. Idina Menzel è Nancy Tremaine. Maya Rudolph è la queen bee della zona: Malvina Monroe. Gabriella Baldacchino è una deliziosa Morgan Philip. Infine, Yvette Nicole Brown è Rosaleen, Jayma Mays è Ruby, Kolton Stewart è Tyson Monroe e Oscar Nunez è Edgar.