- Pubblicità -

Da Quel Giorno storie di sopravvissuti, il terzo appuntamento venerdì 11 giugno su Rai 3

Data:

- Pubblicità -

Da Quel Giorno su Rai 3 il programma di chi ha cambiato la vita dopo un evento tragico, la storia dell’ 11 giugno

Da Quel Giorno è un programma di Rai 3 in cui si raccontano storie di persone la cui vita è cambiata dopo una tragedia. Momenti che cambiano per sempre la vita. Un terremoto, un incidente, un’alluvione, una pandemia  pochi minuti che sembrano durare un’eternità e fanno per sempre di quel giorno il giorno più lungo ed indimenticabile.

In onda venerdì 11 giugno anche su RaiPlay, Da Quel Giorno racconta storie di sopravvissuti, soccorritori, testimoni o semplici passanti che si sono trovati in mezzo ad un evento drammatico che ha per sempre cambiato la loro vita.

La storia del 11 giugno

- Pubblicità -

La puntata di Da Quel giorno di venerdì 11 giugno racconta la storia di Michele, 40 anni, lavora come informatico forense. Un uomo di successo, con due bei figli da crescere e una vita tutta proiettata nel futuro. È a una piccola festa patronale in provincia di Brescia con i suoi figli, quando inizia a sentirsi male. Sembra solo un po’ di febbre, ma preferisce lasciarli a dormire dalla loro mamma. Non si sente tranquillo. È il 20 febbraio del 2020 e in Italia si inizia a parlare di Coronavirus.

Da quel giorno la vita di Michele è cambiata. La febbre di Michele sale e in quelle stesse ore viene confermato il paziente zero a Codogno… In quel momento nessuno può prevedere che una pandemia starà per travolgere il mondo intero e il nostro Paese. Michele non sa di aver già contratto il virus. Lo scoprirà qualche giorno dopo quando un’ambulanza lo porterà d’urgenza in ospedale. Il livello di ossigeno nel sangue è bassissimo. Michele, giovane e con una salute di ferro, finirà in terapia intensiva. Non sa ancora quanto dovrà combattere per tornare alla vita. Non sa se riuscirà a riabbracciare i suoi figli. La storia di Michele si intreccia a quella di un giovane infermiere impegnato in prima linea e a quella di una ragazza, Ester, che rischia di perdere il padre.

- Pubblicità -
Riccardo Cristilli
Riccardo Cristilli
Per andare da A a B passereste prima per C? Se si perchè? e D? Non rischia di offendersi se non gli facciamo nemmeno un saluto? Ma soprattutto, che razza di bio è questa? Siete sicuri di volere una biografia? Mi trovate su Fb/tw/G+/pinterest/instagram/linkedIn come Riccardo Cristilli, il modo più semplice per farvi i fa....ehm conoscermi meglio. Per comunicati, eventi, news sulle serie tv scrivete a riccardo.cristilli@gmail.com o info@dituttounpop.it
- Pubblicità -