Detectives Casi Risolti e irrisolti su Rai 2, il caso della puntata di sabato 26 giugno

Detectives
Rocco Fasano during the awards ceremony for the Diversity Media Awards 2019: a human rapsody at Alcatraz. Milan (Italy), May 28th, 2019 (Photo by Marco Piraccini/Archivio Marco Piraccini/Mondadori via Getty Images)
- Pubblicità -

Detectives Casi Risolti e Irrisolti la puntata sabato 26 giugno in seconda serata su Rai 2

Proseuge stasera sabato 26 giugno un nuovo programma dedicato agli appassionati di true crime e in onda il sabato sera in seconda serata su Rai 2 Detectives – Casi risolti e irrisolti. Condotto da Giuseppe Rinaldi, il programma è realizzato insieme alla Polizia di Stato e mette al centro gli investigatori che hanno seguito casi controversi e complessi di cronaca nera.

Nell’arco di sei puntate Detectives – Casi risolti e irrisolti racconterà fatti di cronaca nera alcuni noti, altri meno noti, analizzati attraverso i documenti d’indagine, casi  risolti che hanno tenuto con il fiato sospeso gli italiani o cold case che ancora aspettano di essere risolti. La terza puntata di Detectives Casi Risolti e Irrisolti è stasera sabato 26 giugno alle 22:40 su Rai 2 e in streaming su RaiPlay.

- Pubblicità -

Detectives Casi risolti e irrisolti il caso della puntata del 26 giugno

Nella puntata di stasera sabato 26 giugno affronterà l’omicidio di Eleonora Scroppo avvenuto a Roma nel 1998. La sera del 9 ottobre, in una villetta bifamiliare di via Due Ponti, a Roma, Eleonora, 50 anni, sposata con Stefano Ciampini, era a tavola con il marito e il figlio minore di 19 anni. Il figlio maggiore della coppia, 22 anni, non era in casa. L’assassino sparò sette colpi di pistola calibro 7,65 da una finestra, due dei quali colpirono la donna. Dopo più di vent’anni questo omicidio è ancora un mistero e il marito di Eleonora chiede che sia fatta giustizia.

Resta un caso inspiegabile, chi può aver ucciso questa donna che non aveva nemici, ombre, scheletri nell’armadio? Le indagini seguono due piste fino a che non individuano un possibile colpevole. Ma non ci sono abbastanza prove.

Come è strutturato il programma

Saranno in tutto sei puntate, con una trama narrativa avvincente, ripercorreranno dal principio le indagini attraverso i documenti originali, il racconto dei testimoni, la ricostruzione dei fatti, tutte le evidenze raccolte nell’indagine giudiziaria e materiali audio/video/fotografici spesso inediti, con il supporto di esperti e neuropsichiatri di fama internazionale.

Un racconto fortemente ancorato ai fatti, reso credibile proprio dal coinvolgimento e dalla collaborazione attiva della Polizia di Stato che rende il programma una assoluta novità nel panorama tv crime italiano. Inoltre per 3 delle sei puntate in esclusiva ci sarà l’ex profiler FBI Jim Clemente, per la prima volta in tv in Italia. L’ispiratore e consulente di Criminal Minds, la famosa serie  americana, in collegamento da Los Angeles, traccerà i profili criminali dei possibili assassini dei cold case, dopo un accurato studio dei fascicoli d’indagine raccolti dagli investigatori della Polizia di Stato.

- Pubblicità -