Doc – Nelle Tue mani, due nuove puntate in prima tv giovedì 2 aprile

Doc

Doc – Nelle Tue Mani giovedì 2 aprile due nuove puntate su Rai 1 e in streaming su RaiPlay – Le Anticipazioni

Prosegue giovedì 2 aprile l’appuntamento in prima visione con Doc – nelle tue mani, il medical drama italiano con Luca Argentero nei panni di un medico che ha perso la memoria e deve “ricominciare”. La fiction è composta da 16 episodi ma causa Coronavirus la produzione è stata costretta a fermarsi e andranno ora in onda soltanto i primi 8 in 4 serate. I restanti arriveranno in autunno.

La serie è ispirata alla vera storia del dottor Pierdante Piccioni raccontata nei libri “Meno dodici” e “Pronto Soccorso”, Mondadori e affronta la malattia come possibilità di nuova occasione, di cambiamento, di sfida. Quando non è grave al punto da mettere in pericolo la vita stessa, forse può essere la strada per la ricerca del senso più profondo dell’esistenza. Le riprese della serie si sono svolte tra Roma, Milano e Formello; per la location ospedaliera il Policlinico Universitario Campus Biomedico e  l’Università Campus Biomedico di Roma hanno messo a disposizione spazi e tecnologie.

Gli episodi del 2 aprile su Rai 1

1×03 Niente di Personale: Andrea torna in reparto come aiutante degli specializzandi, che fino a poche settimane prima erano terrorizzati da lui e che naturalmente faticano ad abituarsi a questo inatteso scambio di ruoli. Mentre cerca di riconquistare l’ex moglie, la collaborazione con Giulia sul caso di un giovane manager si rivelerà ostica e ricca di sorprese.

1×04 Una cosa buona che fa male: L’arrivo di un malato particolarmente importante per Giulia esaspera la competizione fra gli specializzandi e Andrea ha così l’occasione di iniziare a conoscerli veramente. Nel frattempo, coinvolge il reparto nella ricerca della password della sua mail che potrebbe aiutarlo a ricostruire una parte fondamentale del suo passato, ma che qualcuno vuole nascondergli a tutti i costi.

La trama di Doc

Andrea Fanti è un giovane e brillante primario di Medicina Interna, rapido ed efficace nelle sue diagnosi, temuto e rispettato da colleghi e pazienti con cui ha sempre un approccio pragmatico e distante. Ripete spesso infatti che il malato è il peggior medico di sé stesso.

Questo è Fanti, o meglio era, prima che uno sparo non gli cambi la vita, lo sparo del padre di un paziente morto nel suo reparto. Quando si risveglia Andrea ha perso 12 anni della sua vita. Riconosce i colleghi, dei quali nota però, con stupore, le rughe e i cambiamenti. La memoria di Andrea si è fermata a un passo dalla morte di suo figlio Mattia. Scopre la scioccante verità quando dal letto d’ospedale chiede di lui; si trova così a vivere di nuovo il lutto per quella perdita.

Non riconosce sua figlia Carolina perché la sua ultima immagine è di lei bambina e non
ricorda nemmeno che a causa della scomparsa di Mattia si è separato dalla moglie, dirigente sanitario nello stesso ospedale. Anche dell’esperienza di primario non ha consapevolezza, né arriverebbe mai a immaginare di essere stato un despota in corsia, severo e freddo con tutti.

Ora Andrea è finito improvvisamente dall’altra parte. È un paziente inchiodato a un referto
inequivocabile: corteccia cerebrale gravemente lesionata. Ma vuole tornare a essere medico, vuole continuare la sua professione ma l’unico modo è ripartire dal basso con chi ha vent’anni meno di lui. Contro tutto e tutti, Andrea si impegna come non mai per dimostrare di essere ancora il medico brillante che è stato.

Scopre anzi che può diventare un medico persino migliore perché ha vissuto l’ospedale anche da “malato”. Perché capisce che l’empatia è in realtà un potente strumento di cura e che una malattia non è solo un rompicapo da risolvere, ma una seconda occasione che la vita a volte concede. Una seconda occasione che va colta. Ogni puntata tratta diversi casi clinici che i nostri protagonisti riusciranno a risolvere non solo grazie alle loro competenze scientifiche, ma anche alla progressiva scoperta delle vite private dei pazienti, che a poco a poco riveleranno aspetti segreti, dimenticati o trascurati.

Ciascuno avrà una seconda occasione per riconsiderare alcuni capitoli della propria vita come una relazione segreta, un legame nascosto, un vizio clandestino. In ogni episodio i personaggi coinvolti nel caso medico – dal paziente, ai suoi parenti, ai medici –
ne usciranno più consapevoli.

Il cast

  • Luca Argenero è Andrea Fanti
  • Matilde Gioli è Giulia Giordano
  • Gianmarco Saurino è Lorenzo Lazzarini
  • Sara Lazzaro è Agnese Tiberi
  • Beatrice Grannò è Carolina
  • Giovanni Scifoni è Enrco Sandri
  • Raffaele Esposito è Marco Sardoni
  • Silvia Mazzeri è Alba
  • Pierpaolo Spollon è Riccardo
  • Simona Tabasco è Elisa
  • Alberto Malanchino è Gabriel

Doc in streaming

Le puntate di Doc – Nelle tue mani sono in streaming gratis su RaiPlay, oltre che live il giovedì sera durante la messa in onda.