- Pubblicità -

End of the road, un film Netflix sconsigliato ai cuori deboli – La recensione

End of the road

Data:

- Pubblicità -

End of the Road, trama e recensione del film su Netflix dal 9 settembre 2022

End of the Road è un film di genere drammatico e thriller del 2022, diretto da Millicent Shelton e scritto da David Loughery. É disponibile su Netflix dal 9 settembre 2022, ed è stato prodotto da 42, Edmonds Entertainment, Flavor Unit Entertainment, Serendipity Productions, Twisted Pictures.

Questo film, oltre a essere un dramma e un thriller, sfocia nel genere dell’horror e dello splatter. I nemici, però, non sono forze sovrannaturali, killer dotati di abilità speciali o mostri del deserto: le forze maligne in questo film sono la corruzione, l’avidità, il razzismo. Riuscirà a ritagliarsi uno spazietto nella Top Ten di Netflix? Aperte scommesse.

End of the road, la trama

- Pubblicità -

Brenda e la sua famiglia (due figli e un fratello minore scapestrato e irresponsabile) sono costretti a cambiare vita. Il marito e padre dei ragazzi è morto a seguito di una lunga malattia. Per le costose cure Brenda ha sacrificato tutto, persino la casa. Adesso, ha deciso di andare dalla California al Texas per cercare fortuna. Il viaggio verrà fatto insieme, in macchina.

Non porta con i migliori auspici. I ragazzi non vogliono partire, sono ancora doloranti per le recentissima morte del padre. All’inizio della traversata, nel nulla più sperduto del sud degli Stati Uniti d’America, iniziano le aggressioni di stampo razzista. Alla fermata successiva, assistono all’omicidio di uno scagnozzo del cartello della droga. É solo l’inizio della loro fuga disperata verso il Texas.

La recensione

Adrenalinico, tensivo, ansiogeno: se vi piacciono i film pieni di pathos, veloci, da stretta allo stomaco, End of the Road è quello che fa per voi. Cresce piano fino al punto di rottura, e da lì non c’è più spazio per prendere respiro. Il colpo di scena sul finale è mozzafiato. Insomma, questo film sa quello che fa. Anche visivamente, si adatta all’innalzamento di tensione, diventando sempre più forte, avvicinandosi di minuto in minuto allo stile di un film horror. Il vero horror, però, è l’avidità degli esseri umani. Le forze del bene, invece, sono concentrate in Brenda, madre esemplare, sacrificata, fortissima, che ha imparato a sparare e combattere dal padre militare e non si fa spaventare nemmeno dai crackhead nazisti del deserto del New Mexico.

Non c’è da cullarsi. Il male sa prendere anche forme insospettabili, e non è sempre ovvio. Bisogna stare in guardia. L’altro polo della storia, infatti, è il nucleo familiare, unito e in evoluzione, pronto a fare scudo contro tutto e tutti e nonostante le tensioni interne. Questo viaggio li segnerà per sempre, ma li unirà per la vita. Da vedere se amate il genere. Non per cuori deboli.

Il trailer originale

 

La locandina

End of the road, il cast

  • Queen Latifah è Brenda
  • Beau Bridges
  • Ludacris
  • Jesse Luken è Harvey Ruck
  • Frances Lee McCain è Val
  • Keith Jardine è Mace
  • Tabatha Shaun è Shelby
  • Travis Hammer è Skinny
  • Shaun Dixon è Cam
  • Phuong Kubacki è Cashier
  • Amie MacKenzie è Lucy
- Pubblicità -

RECENSIONE

Priscilla Lucifora
7

RIASSUNTO

Adrenalinico, tensivo, ansiogeno: se vi piacciono i film pieni di pathos, veloci, da stretta allo stomaco, End of the Road è quello che fa per voi. Cresce piano fino al punto di rottura, e da lì non c'è più spazio per prendere respiro.
Priscilla Lucifora
Priscilla Lucifora
Siciliana a Milano. Classe 1994. Formazione umanistica e una grande fascinazione per moda, cultura pop e costume. Il mio film preferito è Matrix. Grande fan di tutto ciò che è contemporaneo.
- Pubblicità -
End of the road, un film Netflix sconsigliato ai cuori deboli - La recensione Adrenalinico, tensivo, ansiogeno: se vi piacciono i film pieni di pathos, veloci, da stretta allo stomaco, End of the Road è quello che fa per voi. Cresce piano fino al punto di rottura, e da lì non c'è più spazio per prendere respiro.