Family Food Fight 2 le anticipazioni della puntata di giovedì 18 marzo, le prove

Family Food Fight 2
- Pubblicità -

Family Food Fight le anticipazioni di giovedì 18 marzo seconda puntata su Sky Uno e Now

Prosegue la gara tra famiglie italiane in cucina, con giovedì 18 marzo la seconda puntta di Family Food Fight su Sky Uno e in streaming su Now. A giudicarli confermate le presenze di Lidia e Joe Bastianich con Antonino Cannavacciuolo.

Sono rimaste in sei le famiglie di professionisti – gestori di ristoranti, agriturismi o trattorie sparsi sul territorio nazionale – si presentano nella nuova edizione dello show, produzione Endemol Shine Italy per SkyI quartetti gareggiano in una sfida senza esclusione di colpi, mettendo in campo tutte le proprie abitudini, non solo a tavola ma anche nella gestione di una cucina professionale, e portando in scena tutte le ricette che più contraddistinguono le loro zone d’origine ma anche la propria storia familiare. I tre, componenti di quella che già lo scorso anno era diventata una vera e propria “famiglia allargata”, assegneranno il titolo di Campioni d’Italia di Family Food Fight, con un premio finale da 100 mila euro.

- Pubblicità -

La puntata del 18 marzo di Family Food Fight

La puntata di giovedì 18 marzo vedrà i nuclei familiari fare un salto nel passato agli anni ’80. Le famiglie si ritroveranno nello speciale “Museo della Cucina di Family Food Fight” dove scopriranno dieci piatti che hanno fatto la storia della cucina dal 1910 al 2000, uno per ogni decennio, ma il piedistallo dedicato agli Anni ’80 sarà vuoto: saranno infatti le famiglie a elaborare un menù a tema composto da tre portate.

Arriverà quindi tutto il meglio (e il peggio) di un decennio unico e indimenticabile, caratterizzato da una cucina piena di piatti che puntavano a essere glamour, sfarzosi, scenografici. E per vivere appieno quel periodo, per riassaporarne usi e costumi, arriverà un ospite speciale, chiamato per raccontare l’atmosfera di quei tempi: sarà infatti Costantino della Gherardesca ad affiancare la speciale “famiglia allargata” in giuria per giudicare se i piatti proposti dai team in gara saranno davvero capaci di riportarli negli anni Ottanta.

La staffetta al buio, poi, questa settimana avrà un ulteriore elemento di difficoltà: stavolta, a guidare il viaggio indietro nel tempo sarà proprio Cannavacciuolo, che proporrà alle squadre un piatto unico e speciale, tramandatogli da sua nonna. Antonino svelerà i segreti di questa ricetta per lui così importante solamente ai capisquadra di ciascuna famiglia, che saranno i primi a cucinare e dovranno poi trasmettere il procedimento a chi gli subentrerà. Al termine degli assaggi, le due famiglie peggiori si contenderanno la permanenza in cucina al duello finale, durante il quale dovranno preparare un menù di tre portate, ciascuna delle quali dovrà essere dedicata a un giudice specifico, in base alle loro richieste.

Le famiglie in gara

Le famiglie che si presentano ai nastri di partenza della seconda edizione di Family Food Fight arrivano da diverse regioni d’Italia: VenetoLombardiaPiemonteEmilia-RomagnaToscanaCampaniaCalabria. I loro componenti – impegnati nella gestione quotidiana di un ristorante, una trattoria o un agriturismo, attività spesso tramandate di generazione in generazione tanto quanto i valori che li legano al cibo e alla buona tavola – hanno una età compresa tra i 16 e gli 80 anni.

Scopriamo nel dettaglio le 7 famiglie di Family food fight:

  • AutelitanoAgriturismo di Petru i ‘Ntoni (Bova Marina, Reggio Calabria)
    Antonio (54 anni) è il padre, Pietro (20) suo figlio, Cettina (55) la sua compagna e Giovanna (26) è sua nipote, figlia di sua sorella.
  • BustinzaVale un Perù (Torino)
    Miguel (47 anni) è marito di Patricia (42) e figlio di Maria (70); Carlos (44) è cugino di Patricia.
  • Dall’Argine – Hostaria Tre Ville (Parma)
    Luca (56) è marito di Morena (50), figlio di Bianca (80) e fratello di Barbara (50).
  • Lufino – Trattoria Don Alfonso (Napoli)
    Carmine (51 anni) e Giosi (42) sono i genitori di Federica (19) e Alfonso (16).
  • Vannucchi – Trattoria Lanterna Blu (Quarrata, Pistoia)
    Claudia (37 anni) è figlia di Quintilio (73) e Clara (64) e cognata di Mauro (36)
  • Plaitano – Trattoria Della Gloria (Milano)
    Gloria (60 anni) è la moglie di Carmine (59), madre di Greta (30) e cugina di Riccardo (30).
  • Zago – Ristorante Le Querce (Marlengo di Ponzano, Treviso)
    Ermanno (39 anni) è figlio di Tiziana (64); Dario (43) e Duska (37) sono il fratello e la sorella. Eliminati prima puntata

Le Prove di Family Food Fight

Ogni puntata di Family Food Fight si svilupperà su tre prove con cui verranno testate la capacità delle famiglie di esprimere la propria passione per la cucina sia all’interno della loro comfort zone sia confrontandosi con imprevisti sempre diversi, ma anche le loro abilità nel gestire una cucina professionale, con la suddivisione dei compiti e il rispetto delle richieste dei clienti, proprio come avviene nel proprio ambiente naturale, nella loro sala, con le loro pentole e davanti ai loro fornelli. Le prove sono:

  • il menù del giorno, durante la quale le famiglie di ristoratori saranno chiamate a presentare ai giudici una proposta “fresca di giornata”. I giudici introdurranno il tema del giorno, e ispirate da questo loro avranno il compito di ideare e realizzare un menù in più portate;
  • la staffetta, gli sfidanti, nella realizzazione di una sola portata, dovranno testare la capacità di organizzare il lavoro in squadra, fino a scardinare le rispettive abitudini e sovvertire i ruoli, spingendo ciascun membro della famiglia a reagire all’imprevisto e anche a cavarsela da solo;
  • il duello finale, a cui parteciperanno le due famiglie peggiori della prova precedente: i giudici le sottoporranno al confronto con piatti o ingredienti che richiedono conoscenza delle tecniche di preparazione.

Mentre le famiglie in gara saranno impegnate ai fornelli, i giudici potranno ovviamente interagire con loro di persona, ma in più le osserveranno da un monitor in uno spazio dedicato, lasciando loro la possibilità di esprimersi liberamente in cucina e conoscendole molto da vicino, con tutti i loro pregi e difetti.

- Pubblicità -