For Life gli episodi della serie tv in onda su Rai 4 giovedì 11 febbraio

For Life - Upfront 2019
- Pubblicità -

For Life giovedì 11 febbraio su Rai 4 due nuovi episodi

Prosegue su Rai 4 la prima stagione di For Life un drama che unisce i temi del prison drama a quelli del legal raccontando la storia di un uomo condannato ingiustamente che ha studiato e ottenuto la licenza di avvocato in carcere, occupandosi della sua situazione e di quella di altri detenuti per lo più neri e latini. Giovedì 1 febbraio in onda il nono e decimo episodio anche in streaming su RaiPlay dove sono anche in streaming nei giorni successivi.

La serie è liberamente ispirata alla storia vera di Isaac Wright Jr., che ha fornito la sua consulenza per la realizzazione di For Life, un uomo ingiustamente arrestato nel 1989 con l’accusa di essere il capo di una rete di narcotraffico nel New Jersey. Wright passò in un carcere di massima sicurezza sette lunghi anni, ma riuscì a farsi scagionare difendendosi da solo grazie all’esperienza maturata in prigione e la sua battaglia portò alla luce anche un giro di corruzione, soldi e droga che ruotava attorno al procuratore capo della contea che sosteneva l’accusa. La serie è creata da Hank Steinberg e prodotto dal rapper e attore Curtis Jackson, meglio noto come 50 Cent che ha anche un piccolo ruolo.

- Pubblicità -

Le puntate dell’11 febbraio

1×09 Sepolto: Aaron prende l’incarico di rappresentare un detenuto arrivato da poco Bellmore, Easley Barton. L’uomo è in carcere da 23 anni a causa di Maskins, anche lui, e Aaron spera che una vittoria possa rafforzare la sua causa. Safiya prova a contrastare il capitano Foster. Marie affronta la rottura con Darius.

1×10 Character and Fitness: l’episodio ripercorre gli anni prima l’arresto di Aaron quando è un neo detenuto ancora ignaro di come funzioni una prigione fino al suo percorso per diventare avvocato.

Il Cast

  • Nicholas Pinnock è Aaron Wallace
  • Indira Varma è Safiya Masry
  • Joy Bryant è Marie Wallace
  • Mary Stuart Masterson è Anya Harrison
  • Dorian Crossmond Missick è Jamal Bishop
  • Tyla Harris è Jasmine Wallace
  • Glenn Fleshler è Frank Foster
  • Boris McGiver è Glen Maskins
  • Timothy Busfield è Henry Roswell

For Life la trama e la prima impressione

For Life racconta la drammatica storia di Aaron Wallace, ex direttore di un nightclub che, per coprire uno dei suoi più cari amici, finisce in prigione con l’accusa di traffico di stupefacenti e viene condannato all’ergastolo senza possibilità di appello. Wallace reagisce alla dura vita in prigione studiando giurisprudenza, per ottenere l’abilitazione professionale da avvocato: il suo obiettivo, naturalmente, è trovare le prove che possano scagionarlo, ma il lungo cammino verso la ricerca della libertà gli offrirà anche l’occasione di studiare i casi dei suoi compagni di prigione per aiutarli nella difesa.  Nel frattempo, fuori, sua moglie cerca di rifarsi una vita e stabilisce una relazione con il migliore amico di Wallace, mentre sua figlia è convinta dell’innocenza del genitore e sostiene che un giorno potrà tornare ad abbracciare il padre anche fuori dal carcere.

Ogni anno i canali generalisti americani tentano di produrre serie tv impegnate, tematicamente rilevanti, qualitativamente importanti per cercare non solo di conquistare il pubblico ma anche la critica. Nel 2020 ABC ci ha provato con For Life, una storia di riscatto, diseguaglianze sociali e razziali che sarebbe stata cancellata lo scorso maggio se di mezzo non ci fosse stata l’esplosione del movimento Black Lives Matters. La serie ha così avuto una rilevanza nel panorama televisivo attuale ottenendo una seconda stagione iniziata lo scorso novembre negli USA.

For Life però sconta il difetto di tutte queste tipologie di serie, unire l’impronta procedurale con l’anima da cable non è facile e spesso il risultato è solo una storia diluita in troppe puntate senza il mordente necessario per conquistare pubblico e critica dovendo sottostare ai limiti generalisti. Confezione fin troppo perfetta per temi e personaggi ma completamente priva di mordente e a prevalere è l’indifferenza.

- Pubblicità -