Game of Games scopriamo il Gioco Loco di Simona Ventura “mi piace sempre sperimentare”

game of games
- Pubblicità -

Game of Games – Il Gioco Loco Simona Ventura porta su Rai 2 il format di Ellen Degeneres dal 31 marzo. La conferenza stampa di presentazione

Rai 2 presenta Game of Games – Il gioco Loco nuovo gameshow in partenza il 31 marzo in prima serata condotto da Simona Ventura con concorrenti vip che aiutano persone comuni a vincere il montepremi in palio.

Game of Games è un format ideato e condotto negli USA da Ellen DeGeneres e unisce la forma di spettacolo con Vip con i più classici giochi a premi. Su Rai 2 proverà a far divertire il pubblico dopo le avventure del comedy-show Stasera tutto è possibile solo che in quel caso nessuno vinceva niente. La formula è quella da villaggio vacanze e nella versione italiana sarà immersa in una cornice di musiche e atmosfere anni ’90, cucite addosso a Simona Ventura. La produzione è realizzata da Blue Yazmine.

- Pubblicità -

La conferenza stampa in diretta

Di seguito le dichiarazioni dalla conferenza stampa virtuale in diretta per conoscere tutti i segreti del programma anche in streaming su RaiPlay; presenti Ludovico Di Meo – Direttore Rai2, Fabio Di Iorio – Vice Direttore Rai2, Ilaria Dallatana – Amministratore Delegato Blu Yazmine e Simona Ventura.

ore 14:34 Lodovico Di Meo (direttore di Rai 2) inizia la conferenza con i saluti introduttivi, “la rete punta molto sul programma, con la voglia di portare un po’ di leggerezza”.

Ilaria Dallatana: “un format che circola da un po’, è vero che negli USA molto del successo del fomat è legato alla presenza di Ellen DeGeneres quindi quando Di Meo ha puntato su Simona Ventura è come se si fosse chiuso un cerchio. I Vip fanno cose incredibili in un’atmosfera di grande gita scolastica. Scenografia molto imponente realizzati in uno studio portoghese molto grande messo a disposizione dallo studio Warner per più paesi, così il costo era ripartito su tutti senza dover spendere per realizzare i giochi molto impegnativi. Abbiamo girato a dicembre nella massima sicurezza. In un momento come questo anche con budget che stanno in difficoltà, la comunità audiovisiva europea si appoggia e questo è molto importante e significativo. Simona Ventura si è buttata a capofitto in questo progetto. Ellen Degeneres ieri ha lanciato la versione italiana nel suo show. ”

Dopo i saluti di Ellen Degeneres parla Simona Ventura “un programma che mi ha divertito molto, ho avuto la possibilità di poter spaziare, creare e tornare a fare la conduttrice come ho sempre fatto. Le battute le presentazione dei giochi sono molto mie. C’era un entusiasmo anche solo per il fatto di essere fuori dall’Italia, era un po’ una gita di classe dei concorrenti vip. Negli altri paesi europei era fatto solo con le persone comuni ma io mi trovo più a mio agio a torturare a giocare con i vip così abbiamo aggiunto questi sei vip che sono al servizio delle persone comuni, 12 persone comuni che combattono per arrivare al gioco finale e si fanno aiutare dai questi Vip. La conduzione in questo programma conta tanto e anche questo mi ha dato molto entusiasmo. Spero sia il mio progetto negli anni futuri”. “Non mi sono messa in gioco anche io anche perchè abbiamo girato a raffica. Ci siamo trovati molto bene con i portoghesi, abbiamo fatto solo 2 ore di straordinario in totale. Arrivavamo dopo i finlandesi e anche i portoghesi sono stati molto felici”.

Domanda per Simona Ventura sul suo vagare tra i canali “rivendico tutte le esperienze fatte perchè tutte utili. Col senno di poi qualcosa avrei potuto anche evitare, ma credo che tutto serva ad alimentare la mia curiosità. Ho sempre lavorato ma in alcune fasi ho cercato di stare più con i figli. Da un due anni sono tornata in Rai e mi fa piacere che Di Meo mi abbia messo nei nuovi format.”

Non avrebbe voglia di un lavoro sicuro invece di sperimentare? “ho bisogno di essere sempre sollecitata dal rischio, col sicuro mi spengo. Le cose facili non mi piacciono. Penso che la tv d’evasione di intrattenimento puro sia utile sempre e ancora di più in questo periodo. Aver avuto il Covid mi ha insegnato anche a lasciar correre le polemiche.””La televisione generalista ha una base molto solida ancora”

Di Meo: “possiamo avere uno stimolo in più per azzardare, non dobbiamo sempre guardare agli ascolti, possiamo provare se funziona bene se non funziona pazienza. Questo programma è consolidato, ha meccanismi comici conosciuti e semplici. Una sperimentazione da zona gialla non è una sperimentazione rivoluzionaria ma un po’ sicura sia per Simona sia per la tipologia di giochi semplici. La scelta di Simona è stata per me istintiva per questo programma. Aveva bisogno questo programma di un’ironia battagliera per gestire questo programma”.

“Ho detto che la conduzione conta in questo programma perchè mi hanno dato fiducia anche editoriale, di poter gestire il modo di condurre, ho avuto la possibilità di tornare a essere io. Magari la tv negli ultimi anni è andata verso una conduzione a compartimenti stagni potevi esserci te ma anche un altro era uguale. Non rimpiango nulla. Di Pasticci in Famiglia (un format domenicale) ne stiamo parlando” spiega Simona Ventura con Di Meo che aggiunge “è un branded content quindi sono programmi sperimentali su cui stiamo ragionando, i canali commerciali lo fanno da tempo, ma oggi anche per la pandemia è tutto più complicato.”

Domanda sul futuro di The Voice per il direttore di rete “è un progetto impegnativo, nel mondo pre-Covid era più semplice. Al momento non so cosa rispondere”.

Qualcuno vi ha detto di no? “più di qualcuno…abbiamo fatto una scelta di vip oculata per quelli che hanno partecipato. Ellen è un mito, magari riuscissi a prendere anche un decimo di lei per il suo stile per la sua conduzione. Mi sono ispirata a lei guardando la versione sua. Ma mi sono resa conto che ho messo me dentro e se ne è accorta anche lei. Siamo i primi nel mondo ad avere i vip e abbiamo ricevuto i complimenti di Warner. Ho scelto ragazze carine ma anche caratterialmente”.

Ci sono Gilles Rocca, Elettra Lamborghini e Massimiliano Rosolino nelle prime due puntate che poi sono andati all’Isola “ma noi abbiamo girato a dicembre”. Sull’Isola “ho solo parole d’elogio, ma come ho già detto non tornerei mai più a fare l’Isola dei Famosi”.

A domanda sugli alti e bassi e cosa si prova con il telefono che non squilla “ma io non ho avuto questo problema. Ho sempre lavorato, a Sky a Mediaset, in ogni caso avrei avuto un piano b come oggi ho grandi progetti digital”.

Ti sei ispirata a Ciao Darwin e hai sentito Paolo Bonolis? “Paolo è il re della gestione delle persone comuni, no non l’ho sentito. Io riesco a essere più cattiva con i vip.”

Come funziona il gioco

Game of Games – Il Gioco Loco è costruito su una sere di sfide in cui partecipano concorrenti vip che aiutano persone comuni. I diversi giochi presenti nel format americano saranno adattati nella versione italiana, sono prove che uniscono conoscenze ad abilità fisiche, bisogna rispondere e toccare oggetti, premerne altri, oppure semplicemente accettare la punizione che ne deriva.

Nella versione americana le squadre vincitrici passano a una sorta di semifinale per poi arrivare a una finale.

- Pubblicità -