Gomorra, il trailer de L’Immortale mostra Ciro vivo. Salto dello squalo in vista?

l'immortale

Gomorra 5: Ciro è Vivo a svelarlo il trailer de L’Immortale il film che non sarà un prequel

Doveva essere un film sulle origini di Ciro Di Marzio il personaggio interpretato da Marco D’Amore, un omaggio dopo la morte nella terza stagione, una morte che ha condizionato, influenzato tutta la quarta stagione di Gomorra. Invece Ciro è Immortale e ne L’Immortale al cinema il 5 dicembre tutto sarà ancora più chiaro.


Le prime avvisaglie c’erano state con le dichiarazioni che il film sarebbe stato un importante anello di congiunzione tra quarta e quinta stagione di Gomorra. Parole che suonavano un po’ assurde visto che Ciro è morto e il film doveva essere una sorta di “origin story”, racconto delle sue origini diretto e interpretato da Marco D’Amore. E invece il trailer rilasciato in esclusiva da Fanpage mostra qualcosa di diverso.

Dopo i tanti teaser in cui si vedeva Ciro galleggiare nell’acqua semi-cadavere, dopo che Genny (Salvatore Esposito) costretto dai loro nemici lo uccide a bordo di una barca con il corpo gettato in mare. Ora se fosse stato un piano orchestrato da Genny e Ciro tutta la quarta stagione va riletta in modo diverso ma soprattutto qualche errore di sceneggiatura c’è stato perchè anche i migliori cliffangher non vanno sciolti fuori dalla serie e superando un’intera stagione.

Nel trailer vediamo il corpo di Ciro su una barella, in un pronto soccorso con una voce che dice “Allora è vero quello che si dice, l’Immortale non lo uccide nessuno”. Forse è solo un modo per far partire il film? Forse Ciro non è davvero vivo? La speranza noi l’abbiamo ancora perchè il rischio che la serie salti lo squalo con questa scelta è grossa, una scelta più commerciale che artistica. Poi sicuramente riusciranno a creare un film e una quinta stagione carica di azione e potente, ma la scelta appare alquanto opinabile, soprattutto perchè nessuna indicazione in tal senso è stata data alla fine della quarta stagione. Anche velata, anche minima.

Il trailer sembra poi suggerire come il film viaggerà su due linee parallele: l’infanzia del piccolo Ciro (Giuseppe Aiello) che è sopravvissuto al terremoto dell’Irpinia nell’80 da dove è anche partita la fama di immortale, passando per la sua educazione sentimentale, l’altra è quella che potrebbe essere la nuova vita del personaggio dopo la terza stagione dove arriva in Lettonia alle prese con un nuovo boss e un nuovo business.

Certo per saperne qualcosa di più bisognerà andare al cinema dal 5 dicembre e vedere L’Immortale prodotto da Sky Vision con TimVision e Beta Film e diretto da Marco D’Amore.